Quantcast
Connettiti con noi

Sports

Calcio, IFAB: via libera alle cinque sostituzioni a partita

Pubblicato

il

Foto Juve - Inter da Pixabay
Foto Archivio

Con la modifica temporanea della Legge 3, alla ripresa dei campionati, sarà possibile effettuare cinque sostituzioni per squadra

Mentre si inizia a prendere in considerazione la ripresa delle competizioni calcistiche in tutto il mondo, l’International Football Association Board (The IFAB) ha accettato di modificare, temporaneamente, alcune regole del calcio, per l’esattezza la Legge 3.

Su proposta della Fifa, l’International Football Association Board ha dato l’ok alle cinque sostituzioni.

Pubblicità

Tuttavia, per evitare interruzioni del gioco, ogni squadra avrà solo tre opportunità per effettuare i cambi; le sostituzioni possono anche essere effettuate a metà tempo.

La decisione sull’opportunità di applicare questa modifica temporanea rimarrà a discrezione di ogni singola Lega, mentre l’IFAB e la FIFA determineranno in una fase successiva se tale modifica temporanea debba essere estesa ulteriormente (ad esempio per le competizioni che devono essere completate in 2021).

Ecco in sintesi le Legge 3 modificata temporaneamente:

Pubblicità

– Ogni squadra sarà autorizzata a utilizzare un massimo di cinque sostituti.
– Per ridurre l’interruzione della partita, ogni squadra avrà un massimo di tre opportunità per effettuare sostituzioni durante il gioco; le sostituzioni possono anche essere effettuate a metà tempo.
– Se entrambe le squadre effettuano una sostituzione contemporaneamente, questa sarà considerata una delle tre opportunità per ciascuna squadra.
– Le sostituzioni e le opportunità non utilizzate vengono portate avanti nel tempo supplementare.
– Laddove le regole di competizione consentano una sostituzione aggiuntiva nei tempi supplementari, le squadre avranno ciascuna un’opportunità di sostituzione aggiuntiva; le sostituzioni possono anche essere effettuate prima dell’inizio dei tempi supplementari e nell’intervallo tra i tempi supplementari.     

Pubblicità