Quantcast
Connettiti con noi

Entertainment

MÖBIUS. La fine e l’inizio” di Carmine Belfiore: il significato del Tempo

Pubblicato

il

MÖBIUS
foto da nota stampa

MÖBIUS. La fine e l’inizio” di Carmine Belfiore: il significato del Tempo. Tom Sanders è uno scienziato brillante coinvolto in un progetto

  • Genere: Fantascienza/Distopico
  • Pagine: 744
  • Prezzo: 32,40 €
  • Codice ISBN: 979-12-21456-22-6

prefazione

«Tanti sono gli interrogativi che emergono nel corso dell’opera, e il tutto si mescola a una storia ricca di suspence, che ci fa stare con il cuore in gola sino alla fine e che si congeda con molte più domande dell’inizio lasciandoci intuire che non è ancora finita […] È un testo che riesce a trasportarci, a coinvolgerci, a farci riflettere, a sentirci parte totale della narrazione. Spesso ci scombussola perché ci fa sentire, volutamente, come se ci fossimo persi, come se non stessimo capendo più niente e non sapessimo più dove andare. Ma alla fine anche per noi i nodi vengono al pettine e una volta giunti all’epilogo sappiamo con certezza che qualcosa nel nostro essere è cambiato per sempre, anche se ci rendiamo conto di non avere ancora una chiara visione del tutto e di trovarci certamente all’inizio della storia. Ma anche alla sua fine»: dalla prefazione all’opera

presentazione del libro

MÖBIUS. La fine e l’inizio” di Carmine Belfiore, un misterioso romanzo distopico ambientato nel 2198, con protagonista un uomo che non vuole arrendersi. Tom Sanders è uno scienziato brillante; un fisico matematico coinvolto in un progetto governativo che dovrebbe condurre un gruppo di astronauti in un viaggio lungo e complesso di quattro anni luce, alla scoperta di un pianeta in orbita intorno ad Alpha Centauri B, che sembra avere caratteristiche compatibili con la vita umana.

La Terra è infatti condannata: la crisi climatica ha portato a un innalzamento tragico delle temperature, a devastanti incendi, alla perdita di habitat e di specie animali, e alla carenza di aria respirabile; le persone girano con le maschere per l’ossigeno ma per lo più sono chiuse nelle loro case iper tecnologiche, gestite dalle onnipresenti intelligenze artificiali. Gli esseri umani si sono inariditi a causa dell’isolamento, e la tecnologia ha fatto sì che perdessero ogni capacità di fare, perché c’è chi porta a termine i compiti quotidiani con molta più efficienza.

Tom odia la sua realtà e il suo tempo: egli ricorda di quando si poteva ancora passeggiare nella natura, scambiare due chiacchiere con un passante, osservare il cielo stellato con la speranza di un futuro luminoso; ora, invece, non c’è che tristezza e rassegnazione, e il futuro, semplicemente, non esiste più. Tom allora prende una decisione drastica: tornare al passato; questa scelta lo condurrà in un’avventura pericolosa e affascinante, raccontata dall’autore in un romanzo fuori dagli schemi, ricco di riflessioni filosofiche e scientifiche, e in cui il tempo diviene una materia da plasmare, da piegare al proprio volere.

Link d’acquisto: https://amzn.to/3T4ZHFZ

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X Instagram

Trending