Quantcast
Connettiti con noi

News

Varcaturo: Consegnata villa confiscata alla camorra all’ATS ProLoco Domitia-Legambiente

Pubblicato

il

Varcaturo: Consegnata villa confiscata

Sabato mattina consegnata la prima villa confiscata alla camorra all’ ATS ProLoco Domitia – Legambiente in località Varcaturo.

Consegnata sabato mattina, in località Varcaturo a Giugliano la prima villa confiscata alla camorra. A darne notizia una comunicazione del Consigliere Comunale Francesco Cacciapuoti.

Da oltre 10 anni il Comune di Giugliano in Campania non aveva mai pubblicato un avviso pubblico partecipato per affidare i beni confiscati alla Camorra agli enti del terzo settore.

Pubblicità

Unico caso che si ricorda fu nel 2014 con la commissione prefettizia, che accompagno il Comune sciolto per infiltrazioni mafiose alle elezioni dopo 30 mesi.

Quel avviso pubblico però venne ritirato e da lì i beni confiscati non furono più affidati alle associazioni attraverso le procedure previste dal Codice Antimafia.

A consegnare le chiavi c’era il consigliere comunale delegato ai Beni Confiscati del Comune di Giugliano Francesco Cacciapuoti, il quale ha tenuto a precisare che “per ora i beni confiscati alla criminalità organizzata nel territorio sono molti, ma che si sta definendo una politica chiara che vede i beni confiscati subito consegnati dall’Anbsc affidati tramite bando e quelli in stato di degrado, da candidare ai bandi PNRR per fini istituzionali”.

Pubblicità

Nel bene confiscato di Varcaturo nascerà una biblioteca sociale e un coworking di quartiere gestito dall’associazione ProLoco Domitia e dal Circolo di Legambiente Giugliano, che per l’occasione della consegna hanno messo a dimora dei primi alberi nel giardino della Villa che verrà dedicata ad una vittima innocente di Mafia del territorio.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X Instagram

Pubblicità