Quantcast
Connettiti con noi

News

Scuola e Servizio civile: da Codancons e Fondazione AMESCI un progetto

Pubblicato

il

Servizio civile universale

Codacons e Fondazione AMESCI presentano una nuova iniziativa per fa conoscere il Servizio Civile nelle scuole italiane

Il Codacons e la Fondazione AMESCI danno vita ad un nuovo progetto di impegno civico, orientamento e formazione rivolto alle scuole superiori.

L’iniziativa, che sottolinea l’importanza della collaborazione tra enti e istituzioni educative, ha l’obiettivo di diffondere nelle scuole italiane la conoscenza del Servizio Civile Universale (SCU), quale strumento fondamentale per l’educazione e la formazione delle nuove generazioni. Lo Comunicano le due associazione in una nota inviata in redazione.

Da oltre un decennio, il Codacons, impegnato nella tutela dei cittadini, e la Fondazione AMESCI, attiva per l’empowerment giovanile, collaborano per promuovere l’istituto del Servizio Civile tra le nuove generazioni.

Attraverso progetti della durata di 12 mesi, i giovani hanno l’opportunità di contribuire a migliorare il proprio territorio, promuovere la cultura e aumentare l’offerta di servizi a favore dei cittadini.

Inoltre, grazie alla recente legge 21 giugno 2023, n. 74, gli operatori volontari che completeranno il SCU (Servizio Civile Universale) potranno beneficiare di una riserva del 15% di posti nelle assunzioni di personale non dirigenziale presso le Pubbliche Amministrazioni.

Il Codacons e la Fondazione AMESCI sollecitano quindi la collaborazione dei Dirigenti Scolastici e del corpo docente per promuovere questa preziosa opportunità.

La diffusione dell’iniziativa prevede l’affissione di locandine informative nelle scuole, la distribuzione di materiale informativo agli studenti e l’uso dei canali di comunicazione multimediali.

Si propone anche l’organizzazione di incontri formativi per illustrare dettagliatamente il percorso del SCU, rispondendo alle domande degli studenti e fornendo chiarimenti utili nella scelta dei progetti più adatti a loro.

In riconoscimento del supporto e della promozione dell’iniziativa, il Codacons ha istituito un premio per gli istituti e i docenti che si distingueranno in tale attività.

I dirigenti che risponderanno a questo appello saranno candidati al “Premio Amico del Consumatore”, un riconoscimento assegnato annualmente a personalità ed enti che si sono distinti nella difesa dei diritti dei consumatori.

“In quest’epoca di costante trasformazione e di mutamento dei paradigmi sociali, il Servizio Civile Universale rappresenta un baluardo nelle politiche pubbliche per l’educazione civica e la partecipazione attiva dei giovani”. Così ha esordito Enrico Maria Borrelli, presidente della Fondazione AMESCI.

“Insieme al Codacons lavoreremo per promuovere il servizio civile nelle scuole superiori, in particolare quelle di periferia, per invitare gli studenti a vivere questa straordinaria esperienza di partecipazione e di vita, di arricchimento personale e collettivo”. Ha inoltre aggiunto Borrelli.

“Siamo convinti dell’importanza di ripensare e rinnovare anche il modo in cui comunicare questa opportunità, rendendola più affine alle corde del mondo giovanile, ai loro interessi e alle loro aspirazioni”. Ha sottolineato il presidente della Fondazione AMESCI.

“È un impegno che prendiamo con dedizione, consapevoli che investire sul loro futuro significa investire sul futuro di tutti noi”, ha concluso Enrico Maria Borrelli, Presidente della Fondazione AMESCI.

“Abbiamo verificato negli anni che l’esperienza del servizio civile ha contribuito a formare i ragazzi, aiutandoli ad inserirsi in ambito lavorativo e ad ottenere importanti soddisfazioni personali. Riteniamo che condividere queste esperienze possa contribuire allo sviluppo dell’istituto del Servizio Civile Universale”, Così Carlo Rienzi, Presidente Codacons.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X Instagram

Trending