Quantcast
Connettiti con noi

News

Medico preso a pugni a Giugliano, Verde scrive di nuovo al Direttore Generale

Pubblicato

il

Unanime la solidarietà al medico preso a pugni a Giugliano, Il dottor Verde di FIMMG scrive di Nuovo al direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord

Continua la solidarietà al medico preso a pugni a Giugliano. Su tale vicenda è intervenuto anche il Dottor Verde, consigliere FIMMG ASL Napoli 2 Nord.

Il dottor Verde, medico di Medicina Generale a Qualiano, ha scritto al direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord chiedendo la convocazione della Conferenza dei Sindaci proprio per l’aggressione. L’intenzione è quella di risolvere una volta per tutte il problema.

La lettera del dottor Gianni Verde

Illustrissimo Direttore,

sono di nuovo a scriverLe , questa volta per motivi di sicurezza dovuti ovviamente al mancato rilascio di certificato di malattia da parte del “Medico che visita” e non dal Medico di MG come ultimo terminale.

Episodio del collega riconosce un primum movens dalla mancata certificazione di un certificato di malattia non rilasciato dall’ospedale Cardarelli.

Questo non vuol dire che i medici ospedalieri/specialisti ASL NA 2 Nord li emettano; anzi al contrario. Continuano a non emettere certificato di malattia.

Mi consenta, Direttore, con molta ironia Le dico: licenzio infermiere in studio ed assumo un Bodyguard? Piuttosto mi devo far ammazzare perché altri non fanno.

Lei sa che ho discusso della problematica “Certificativa” con Risk management. Nonostante il cordiale incontro non ho avuto risposta.

Nel frattempo si persevera nel “Fuori Legge” cioè a non certificare la malattia da chi visita. Con tutta la buona volontà penso che il Vaso sia colmo.

Non posso aprire lo studio la mattina e non sapere se torno a casa, soprattutto non per colpa mia. Le chiedo di prendere provvedimenti.

Cordialità
DR. GIANNI VERDE

Se ti va lascia un like su Facebook e seguici su Twitter

Trending