Connect with us

News

“La prima vittima sei tu. No alle armi”: 671 sequestri in 10 mesi

Published

on

“La prima vittima sei tu. No alle armi”. In 10 mesi sequestrate 671 armi: più di due al giorno. 324 gli arrestati o denunciati, 45 sono minorenni

“La prima vittima sei tu. No alle armi”. Questo è il nome di una campagna dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli e del bilancio di oltre dieci mesi di attività.

In dieci mesi e mezzo, infatti, i militari hanno sequestrato un numero impressionante di armi. Sono circa 671 i sequestri, più di due al giorno. Sono invece 374 le persone denunciate o arrestate, di queste 45 – quindi oltre il 10% – sono minorenni. Lo annunciano in una nota i Carabinieri.

Per tale motivo il Comando Provinciale Carabinieri di Napoli, in un poster, ha voluto raffigurare la sagoma di un giovane che impugna una pistola. Egli, però la punta simbolicamente contro uno specchio, che riflette la sua stesssa immagine. Nella violenza non ci sono vittime o carnefici, questa distinzione non regge. A realizzare il poster – in più colorazioni – i militari della Sala stampa.

Chi impugna un coltello o una pistola deve sentire il peso schiacciante di un gesto sconsiderato, folle e impulsivo. Chi preme il grilletto o ferisce con un fendente inquina tante vite ma soprattutto la propria. Questo il messaggio che si intende far passare.

Quella figura scura è una silhouette universale, svuotata di ogni colore. È un abito nel quale chiunque può sentirsi a proprio agio. Perché la violenza corrompe la mente e un’arma in pugno porta sicurezza, ma è solo una sicurezza apparente.

Sono moltissime le occasioni in cui giovanissimi fermati per controlli giravano armati nel capoluogo e nelle città della provincia.

Agghiaccianti e sempre le stesse le giustificazioni fornite ai Carabinieri quando dalle tasche uscivano lame e tirapugni. “Serve per difendermi!”, “Mi serve per stare al sicuro!”.

Non c’è nulla di più sbagliato di questo concetto. Rispondere alla violenza con altra violenza innesca un girotondo del male. Esso ha di certo un inizio ma mai una fine.

La diffusione dell’immagine – fanno sapere dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli – avverrà su larga scala. Sarà presente nelle scuole del territorio, nelle caserme, nei centri parrocchiali, nei teatri, nei cinema. Sarà, in ultima analisi, in tutti i presìdi di legalità della provincia.

L’iniziativa ha trovato, inoltre, l’appoggio della Procura della Repubblica di Napoli, del Tribunale per i minorenni e della Prefettura. Non solo approvata anche dalla Curia napoletana che farà da apripista a tutta una serie di iniziative di sensibilizzazione promosse dai Carabinieri di Napoli per “disarmare” i più giovani.

Tra queste iniziative anche la realizzazione di una brochure destinata alle scolaresche. In essa sono elencati consigli e indicazioni preziose per non finire preda del richiamo delle armi.

Un ottimo modo per fiaccare le violenze che ogni giorno balzano all’onore delle cronache. Sono tante e lo si evince dai dati allarmanti del bilancio del Comando Provinciale di Napoli.

Il periodo di riferimento parte da gennaio 2022 e termina al 16 di novembre 2022.

671 le armi sequestrate negli ultimi undici mesi circa, più di 2 al giorno. 324 le persone arrestate o denunciate per aver portato o usato un’arma di ogni genere. Si parte dal tirapugni al coltello. Dalla pistola al mitra. 45 di queste non superano i 18 anni.

Si tratta di un percorso di violenza lungo 319 giorni. Due le persone arrestate a Brusciano per detenzione di arma clandestina. Perquisiti i militari li hanno trovati in possesso di glock con matricola abrasa e 17 colpi nel caricatore.

Ha 37 anni l’uomo che ha colpito 10 volte con una lama affilata la moglie, forse per motivi di gelosia. È finito in carcere, la vittima da poche ore è stata dimessa dall’ospedale.

Il 14 novembre scorso, i carabinieri di Torre del Greco hanno arrestato un 22enne incensurato per aver colpito con un coltello un 37enne nel comune di Volla.

È di qualche giorno fa la notizia di 3 giovani denunciati lungo i vicoli dei Quartieri Spagnoli. Controllati in momenti e luoghi differenti, i Carabinieri li hanno trovati in possesso di altrettanti coltelli. La scusa la solita: “Mi serve per difendermi!”.

Il 26 ottobre scorso, arrestato un 17enne che avrebbe tentato di rapinare alcune turiste, armato di coltello. Per lui le manette e la custodia cautelare in un istituto di pena minorile.

Sono tante le storie. Quella del 16enne napoletano bloccato dai carabinieri a Ischia poco prima di entrare in discoteca. Nelle sue tasche un coltello a serramanico di 22 centimetri. A cosa sarebbe servito non è ancora chiaro. È evidente che una volta estratto avrebbe solo portato disperazione.

Una lama anche nei pantaloni di un 14enne, controllato dai militari in un parco divertimenti di Fuorigrotta. Un binomio difficile da interpretare: armi e divertimento, giostre e lame.

In manette quest’estate un 17enne per diverse rapine verosimilmente commesse ai danni di alcune coppiette del Vomero. Nell’equipaggiamento del baby rapinatore uno scooter e un coltello. Nel bottino invece cellulari e denaro.

Ancora il caldo estivo a fare da sfondo ad un violento pestaggio ai danni di due uomini di Ottaviano. Per uno “sguardo di troppo” – miccia sempre accesa tra i giovanissimi – 4 persone, due di queste minorenni, colpirono con ferocia le vittime. Non solo pugni e calci ma anche bastonate con un manganello telescopico. Due 17enni finirono nelle maglie dei controlli dei carabinieri in Via dei Tribunali. A bordo di uno scooter e armati di coltelli seguirono una donna. Probabilmente per rapinarla. Sono stati denunciati.

“Quello delle armi tra i giovani è un tema che non abbandona mai l’agenda dei Carabinieri. L’attenzione è sempre alta e la stretta sinergia con Autorità Giudiziaria, Prefettura e con le altre forze di polizia genera sempre più consapevolezza sul problema”. Così il Generale Enrico Scandone, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Napoli, in una nota inviata in redazione.

“Con questo poster abbiamo voluto parlare la lingua delle immagini, per arrivare diretti ai ragazzi. E in questa immagine ho voluto che fosse latente quel senso di insicurezza che sollevano quelle mani armate. Una sagoma scura senza personalità che si scontra con un riflesso sfocato, con una lettura distorta di un gesto che porta solo guai”. Ha spiegato ancora il Comandante Provinciale.

“Abbiamo cercato di attribuire a quella figura un senso di insicurezza che si maschera di spavalderia. Vogliamo lanciare un messaggio chiaro ma spietato. Se premi il grilletto, se tiri una coltellata lo fai mirando prima a te stesso. La prima vittima sei tu che armi la tua mano.” Ha concluso il Generale Enrico Scandone, rimarcando il concetto del poster.

Di seguito l’attività di contrasto ai reati con utilizzo di armi.

I numeri del Comando Provinciale Carabinieri di Napoli dal Primo gennaio al 16 novembre 2022

  • Armi da fuoco sequestrate: 206.
  • Armi da taglio sequestrate: 228.
  • Altre armi/oggetti improprie sequestrate (tirapugni, mazze, nunchaku, munizioni, ecc.): 237.
  • Persone arrestate per porto e detenzione abusiva di armi: 66 di cui 4 minori.
  • Persone deferite in stato di libertà per porto e detenzione abusiva di armi: 258 di cui 41 minori.
  • Aggressioni con armi da fuoco: 139 di cui 8 omicidi e 34 lesioni.
  • Aggressioni con armi da taglio: 97 di 0 cui e 63 lesioni.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina facebook

News

Comune di Pozzuoli e Unicef Campania: uniti per infanzia e adolescenza

Published

on

Comune di pozzuoli e Unicef campania

Comune di Pozzuoli e Unicef Campania uniti su infanzia e adolescenza si incontrano per una riunione programmatica

Comune di Pozzuoli e Unicef Campania uniti per infanzia e adolescenza. Oggi, nella Sala Giunta del Municipio, il sindaco di Pozzuoli Gigi Manzoni e l’assessora alle Pari Opportunità e Politiche Sociali, Lucia Coppola, hanno incontrato la dottoressa Emilia Narciso, presidente di UNICEF Campania. L’incontro per una riunione programmatica sul tema dell’infanzia e l’adolescenza. Ad annunciaro una nota stampa giunta in redazioone.

“Abbiamo gettato le basi per un lavoro congiunto e coordinato su un tema fondamentale per il nostro futuro. Le bambine e i bambini sono la nostra ricchezza. Appare sempre più evidente che si debba lavorare, tutti insieme, per fornire opportunità e ridurre le disuguaglianze soprattutto dei nostri concittadini più giovani”, Cosi il ha dichiarato il sindaco Gigi Manzoni nel comunicato.

“Il tema va affrontato con consapevolezza e onestà – ha proseguito l’assessora Lucia Coppola – La Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ha molti punti sui quali c’è bisogno di maggiore attenzione, per garantire a tutti i minori di poter godere dei propri diritti. Le politiche per i minori vanno adeguate alla continua evoluzione della condizione delle bambine, dei bambini, delle ragazze e dei ragazzi, e devono garantire un effettivo miglioramento delle loro condizioni di vita”.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina facebook

Continue Reading

News

Sorpresi con 167mila euro e diversi telefoni cellulari, denunciati

Published

on

Sorpresi con 167mila euro

Sorpresi con 167mila euro e diversi telefoni cellulari a Vasto. A finire in manette due due napoletani di 27 e 28 anni

Sorpresi con 167mila euro, due ragazzi nei guai. Martedì mattina gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Ettore Bellini hanno notato due persone cedersi qualcosa con fare sospetto e li hanno controllati.

Gli operatori hanno accertato che si trattava di un mazzo di chiavi di un magazzino in uso ai due dove hanno rinvenuto e sequestrato complessivamente circa 167mila euro, diversi fogli manoscritti riportanti dettagli contabili, due stecche di tabacchi lavorati esteri, privi del marchio del Monopolio di Stato, e 10 telefoni cellulari.

Gli agenti hanno denunciato per riciclaggio due napoletani di 27 e 28 anni, il primo con precedenti di polizia.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

News

Controlli a Castellammare e Gragnano, sequestrata legna

Published

on

Controlli a Castellammare e Gragnano
Foto repertorio

Controlli a Castellammare e Gragnano, sequestrate 26 tonnellate di legna destinati per l’accensione dei falò dell’Immacolata

Controlli a Castellammare e Gragnano. Ieri gli agenti del Commissariato di Castellammare di Stabia e personale della Polizia Locale, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio in occasione delle operazioni di recupero di materiale legnoso utilizzato per l’accensione dei falò dell’Immacolata nei comuni di Castellammare di Stabia e Gragnano dove hanno sequestrato 26 tonnellate di legna. 

Inoltre, nel corso dell’attività, gli operatori hanno identificato 180 persone, di cui 43 con precedenti di polizia, controllati 113 veicoli, di cui 3 sottoposti a sequestro amministrativo ed uno a fermo amministrativo, e contestate 8 violazioni del Codice della Strada per guida con patente revocata, mancata revisione periodica, mancata esibizione dei documenti di circolazione, utilizzo di telefono cellulare durante la guida e sosta vietata.

Infine, gli operatori hanno sanzionato una persona amministrativamente per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale poiché trovata in possesso di 3 involucri contenenti cocaina.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

News

Evade dai domiciliari per chiacchierare con un pusher, arrestati

Published

on

Evade dai domiciliari per chiacchierare
Foto repertorio

Evade dai domiciliari per chiacchierare con un pusher, arrestati entrambi a Sant’Antimo dai Carabinieri della locale Tenenza

Evade dai domiciliari per chiacchierare con un pusher. A Sant’Antimo i Carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato un 34enne e un 41enne, entrambi del posto e già noti alle forze dell’ordine.

Siamo in Via Sambuci. Il 34enne è poco lontano dalla sua abitazione, chiacchiera con il 41enne. Dovrebbe essere ai domiciliari e i militari lo sanno. I Carabinieri riconoscono il 34enne e decidono di intervenire.

Entrambi vengono bloccati e poi perquisiti: nelle tasche del 41enne i militari hanno rinvenuto e sequestrato 10 grammi di hashish e 1 dose di cocaina. Entrambi sono finiti ai domiciliari in attesa di giudizio.

Il 34enne dovrà rispondere di evasione mentre il 41enne di detenzione di droga a fini di spaccio.

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

News

Violazioni ambientali a Licola: tre denunce

Published

on

Violazione ambientali a Licola

Violazioni ambientali a Licola di Pozzuoli controllate una officina meccanica con problemi con i rifiuti e una falegnameria abusiva

Violazioni ambientali a Licola di Pozzuoli. I carabinieri della locale stazione e quelli forestali della stazione di Pozzuoli hanno denunciato 3 persone per violazioni alla normativa ambientale.

Il primo è il titolare di un’officina meccanica al cui interno erano stoccati rifiuti senza alcun controllo.

I militari hanno riscontrato una cattiva gestione delle acque reflue e dei registri di carico e scarico dei rifiuti.

A finire nei guai anche il gestore di una falegnameria. L’attività era condotta senza alcuna autorizzazione e il locale era alimentato da un allaccio abusivo alla rete elettrica. Anche in questo caso sono stati rilevati rifiuti smaltiti illecitamente. L’attività è stata sequestrata.

Denunciata anche la proprietaria dello stabile in cui era la falegnameria.

Se ti va lascia un like sulla nostra pagina facebook

Continue Reading

News

Controlli ambientali a Bacoli: sequestrato un autolavaggio

Published

on

Controlli ambientali a Bacoli
Foto repertorio

Controlli ambientali a Bacoli: I militari dell’arma hanno sequestrato un autolavaggio del posto e denunciato il titolare 35enne

Controlli ambientali dei carabinieri anche a Bacoli. I militari della locale stazione hanno denunciato un 35enne del posto, titolare di un autolavaggio in Via Mercato di Sabato.

Riscontrato il mancato tracciamento dei liquami prodotti durante il lavaggio delle auto e lo scarico incontrollato. Un fenomeno diffuso che genera seri danni all’ambiente.
Il locale è stato sequestrato. I controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Ti potrebbe interessare leggere anche: Iniziata la pulizia straordinaria delle spiagge di Bacoli

Se ti va lascia un like alla nostra pagina Facebook

Continue Reading

Trending

Punto! il Web Magazine


"Punto!" il Web Magazine è un giornale Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto e Carmine Sgariglia.

Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano.

Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011.


Direzione


Direttore Responsabile

Carmine Sgariglia

Direttore Editoriale

Vincenzo Perfetto


Copyright


Copyright © 2011 - 2022

Punto! il Web Magazine