Quantcast
Connettiti con noi

Entertainment

“L’impero delle clessidre” di Mario Attilieni: un fantasy avventuroso

Pubblicato

il

Lìimpero delle Clessidre

L’impero delle Clessidre di Mario Attileni è un fantasy avventuroso immerso il lotte per il potere e viaggi in mondi fantastici

Casa editrice: Libeccio Edizioni
Genere: Fantasy
Pagine: 272
Prezzo: 16,80 €

Link di Vendita

Pubblicità

“L’impero delle clessidre” di Mario Attilieni è un romanzo fantasy ricco di azione e avventura, di storie d’amore e di magia. È il primo volume di una trilogia in cui si racconta del viaggio di Dante e di suo figlio Achille nel regno di Zimania. Un regno nato dalla fervida fantasia di Dante che l’ha fatto diventare l’ambientazione di un suo romanzo.

Questo libro è il suo regalo per i diciotto anni di Achille. Il giorno in cui glielo dona però, dal volume viene sprigionata una forza magica che li risucchia all’interno delle pagine, facendoli approdare a Zimania.

Il lettore può trovare quindi un libro nel libro. Egli, infatti, legge la vicenda dei due protagonisti che intanto vivono parte della storia inventata da uno di loro.

Pubblicità

Dante riconosce subito il luogo in cui compaiono magicamente; sa che è il mondo da lui creato e individua anche alcuni personaggi da lui delineati.

Ad esempio, quando vengono portati al cospetto del Console di Porto Profumato, Dante si rivolge a lui chiamandolo per nome, e ricordandogli di essere un suo amico. «Ubbus! Sono Dante Rivolta! Sono Dante Rivolta!».

Egli, infatti, aveva creato un personaggio a sua immagine e somiglianza, che nella storia era creduto morto. In questo modo può interpretare il suo ruolo e acquistare credibilità davanti al Console.

Pubblicità

Tanto è tranquillo Dante quanto è sconvolto Achille, che all’inizio pensa che il padre sia diventato pazzo quando gli spiega ciò che sta accadendo loro. Poi comprende che egli sta dicendo la verità. «Si era ritrovato in quella situazione impossibile da credere, difficile da definire: un mondo antico, lontano, fantastico, forse magico, dove, per giunta, sembrava che suo padre, Dante, fosse una specie di dio. Che cosa bizzarra: suo padre un dio, creatore di tutto quel mondo, plasmato dalla sola forza della sua fantasia. E adesso ne era prigioniero. Ne erano prigionieri entrambi».

Purtroppo per loro, le conoscenze di Dante non possono bastare a gestire ciò che sta succedendo nel regno.

Tanti aspetti di quel mondo, infatti, sfuggono al controllo del suo creatore. Molti pericoli li attendono nel loro viaggio per scoprire un modo di tornare a casa.

Pubblicità

Mario Attilieni presenta anche una storia dagli interessanti risvolti politici, dove in troppi cercano di appropriarsi del trono di Zimania. L’ambientazione è sicuramente uno dei punti di forza del romanzo. Ogni luogo è ben descritto, e di esso scopriamo non solo la geografia ma anche le affascinanti storie e le leggende ad esso legate.

Seguici su anche Telegram

Pubblicità