Connect with us

Business

Business, la protezione dai rischi puri legati a vita e patrimonio

Published

on

famiglia protezione assicurazione
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

In quest’articolo parleremo di come poter rendere la famiglia serena difendendosi da eventuali rischi legati alla vita e al patrimonio

Proteggere la propria famiglia. Per gestire tale necessità molte persone parcheggiano liquidità sui conti correnti. Concettualmente non è del tutto sbagliato. Ma è l’entità degli imprevisti che si possono verificare che non sempre possono essere gestiti in tal maniera. Infatti la liquidità sui conti è utile per far fronte a necessità di piccoli importi. Il resto va gestito con gli strumenti giusti, abbiamo visto infatti come l’inflazione crea altre complicanze.

I Rischi puri: quali sono e come affrontarli

I Rischi Puri, ossia quei rischi che possono colpire la persona e il suo patrimonio, come ad esempio il decesso, l’invalidità, il danno recato ad un terzo che chiede di essere risarcito; in un’ottica di pianificazione vanno gestiti ancor prima di parlare dei propri sogni da realizzare.

Conoscere i rischi e comprenderne le conseguenze ti aiuta ad avere la consapevolezza della tua situazione di vita. E quindi insieme al tuo consulente decidere quale soluzione può essere più adeguata.

Esistono molte soluzioni di protezione che non solo ti danno la possibilità di liberare la liquidità detenuta ostaggio su un conto corrente, ma anche di decidere eventualmente a chi destinati i soldi nel caso in cui si verifichi l’evento.

La soluzione assicurativa

Con le assicurazioni puoi trasferire in capo alla compagnia di assicurazione un evento aleatorio dietro pagamento di un premio periodico consentendoti di ricevere:

  • un capitale in caso di morte per qualsiasi motivo o in seguito ad un infortunio o malattia invalidante, liquidato ai beneficiari indicati in polizza;
  • ci si può coprire dall’invalidità permanente e in questo caso il capitale viene liquidato all’assicurato rimasto in vita;
  • ci si può coprire da una inabilità temporanea da infortunio ottenendo una diaria giornaliera per il numero di giorni riconosciuti dall’ospedale. Oppure farsi pagare le spese sanitarie previste per l’intervento chirurgico, visite mediche specialistiche, per i medicali, apparecchi gessati, tac, ecografie, doppler, Holter, ecc;
  • si può avere una diaria giornaliera per ricovero da infortunio o malattia, per il parto o aborto terapeutico;
  • si può avere assistenza per il trasferimento dal proprio domicilio all’istituto di ricovero e viceversa dopo le dimissioni. Così come si può avere assistenza nella fase di convalescenza, per la fisioterapia, per l’invio di un collaboratore addetto ai servizi domestici, baby sitter o animal sitter;
  • puoi coprirti anche dai danni causati a terze persone, alle quali dovresti risarcire un capitale in seguito alla morte, a lesioni personali o danneggiamenti a cose e animali per fatti verificatisi involontariamente;
  • ci si può proteggere anche dai danni che la propria abitazione può provocare a terze persone
  • possiamo proteggere la tua casa o le cose dentro la casa dagli incendi, dagli scoppi, dai fulmini, sovraccarico di neve, dagli atti vandalici, dal fumo, dalla fuoriuscita di acqua, si possono assicurare i furti di pellicce, tappeti, arazzi, opere d’arte, preziosi e argenteria;
  • ci si può coprire dalla perdita di lavoro in caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo ottenendo degli indennizzi mensili.

Lesione della propria reputazione online

Con l’utilizzo di tecnologia che ognuno di noi fa, sarebbe un bene avere anche una certa tutela dei diritti sul web. Si può infatti avere una tutela legale nel caso di lesioni della propria reputazione on line. Chiedendo ad esempio la rimozione dai siti o dai social dei dati ritenuti lesivi, nonché avanzare un eventuale richiesta di risarcimento danni; ci si può coprire dal furto di identità digitale legata al credito o tutelarsi per le controversie legate agli acquisti on line.

Infine si possono coprire i danni all’energia rinnovabile da furti, guasti, perdita di profitto derivante dall’interruzione di produzione di energia elettrica.

Tutti questi casi e altri ancora devono essere considerati. Perché il benessere per ottenere una migliore qualità di vita passa anche dal proteggere se stessi ed i propri cari da inconvenienti che potrebbero per sempre segnare in modo indelebile la storia di ognuno.

In collaborazione con
Daniele Varriale Consulente Finanziario

Diclaimer – Nota Bene

È importante rivolgersi ad un esperto del settore (leggi anche il mio articolo sul consulente finanziario), vista la complessità dell’argomento. A tal proposito ti ricordo che Il contenuto di quest’articolo è solo a scopo informativo, non bisogna interpretare tali informazioni come consulenza, né come sollecitazione all’investimento. I contenuti non considerano le circostanze, le esigenze e non tengono conto della propensione al rischio di singoli individui, pertanto il lettore non può ritenermi responsabile per le scelte finanziarie prese in autonomia.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Business

Gli Architetti di Napoli puntano su giovani under 35

Published

on

Parte “CALL IOU” per creare nuove opportunitià di lavoro: un format innovativo che mette al centro 15 giovani selezionati attraverso una call pubblicata dall’Ordine.

Tre Lectio Magistralis a cura di archistar di fama internazionale. Primo appuntamento “Abitare Reloaded”: venerdì 16 ottobre ore 17 in webinar, con Luca Nichetto da Stoccolma. Modera la giornalista di Interni Magazine Patrizia Catalano

L’Ordine degli Architetti di Napoli scommette sui giovani e lancia Call IOU (dove IOU è acronimo di Interior, Outdoor e Urban), il progetto del Dipartimento Politiche Giovanili e Professionisti Junior che punta a creare nuove opportunità di lavoro e visibilità per architetti e designer under 35.

Lo fa attraverso un format innovativo che mette al centro 15 giovani selezionati tra coloro che hanno riposto alla call pubblicata dall’Ordine presentando una propria idea di progettazione in una delle tre macroaree in cui è diviso il progetto e cioè:

  • Interior/ dal design d’interni a oggetti, fino alla progettazione di interfacce digitali
  • Outdoor/ dal design di esterni a oggetti, fino alla progettazione di interfacce digitali
  • Urban/ per una nuova visione della città

Gli architetti under 35 scelti avranno la possibilità di raccontarsi e di presentare i propri lavori attraverso videointerviste che apriranno tre convegni tematici che culmineranno in tre Lectio Magistralis (una per ogni macroarea) a cura di archistar di fama internazionale e che avranno come Concept generale “MEGACITIES? GAME OVER: negli interni, negli spazi outdoor, in città”.

Le Lectio Magistralis sono coordinate, curate e organizzate dalla Rivista Interni Magazine, Media Partner di Call IOU.

L’obiettivo è dare spazio ai giovani e alla loro creatività, credere nelle nuove generazioni e dare loro la visibilità che meritano attraverso il ragionamento e il confronto sulle innovazioni in tema di qualità architettonica contemporanea, del suo rapporto con il paesaggio, il design, il recupero e la riqualificazione.

Gli under 35, infatti, presenteranno se stessi e le proprie opere ad architetti e designer, istituzioni, stakeholder ed esperti di comunicazione, affinché si aprano per loro le porte di Studi di progettazione e aziende di rilievo internazionale.

Il primo appuntamento, “Abitare Reloaded”, è in programma venerdì 16 ottobre alle ore 17 in webinar con la Lectio Magistralis di Luca Nichetto di Nichetto Studio da Stoccolma.

Modera Patrizia Catalano, giornalista di Interni Magazine. I saluti istituzionali sono affidati a Leonardo Di Mauro, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Napoli.

Interviene il responsabile del progetto Aniello Tirelli, consigliere dell’Ordine degli Architetti di Napoli.

“Con il progetto – spiega Aniello Tirelli, consigliere dell’Ordine degli Architetti di Napoli e responsabile di Call IOU intendiamo porre l’accento su due aspetti che riteniamo fondamentali: il primo è che c’è bisogno di una nuova visione della città e del territorio, sia che si tratti di luoghi pubblici che privati. La pandemia legata al Covid-19 ha sicuramente accelerato la necessità di una trasformazione radicale degli spazi urbani. L’altro aspetto è far capire che c’è un parterre di giovani professionisti che ha tutte le carte in regola per compiere questa trasformazione. Non solo sono capaci e preparati dal punto di vista tecnico, ma anche dotati della giusta sensibilità, propria della nostra professione, per prestare attenzione agli aspetti umani e sociali tipici dell’impatto che tali trasformazioni generano sul territorio. L’obiettivo finale è che Call IOU possa generare meccanismi virtuosi anche sul piano occupazionale.”

I selezionati hanno un’età media di 30 anni, il più giovane ne ha 22. Sono stati selezionati tra un totale di 30 partecipanti, tutti iscritti all’Ordine. La sezione che ha riscosso più successo è Interior che ha avuto il 40% di adesioni.

Le videointerviste, in particolare, a cura della Designer Giovanna Talocci, sono state realizzate in aree metropolitane, presso aziende del settore. Quelle relative alla macro categoria “Urban” sono state effettuate in luoghi aperti al pubblico, piazze e luoghi fortemente aggregativi, con la presenza di addetti ai lavori ma anche di appassionati e curiosi, per portare il progetto di architettura fuori dagli spazi normalmente deputati ad esso.

Lo scopo non è stato solo quello di divulgare i propri lavori ma anche di acquisire le tecniche di marketing e di promozione personale grazie ad un backstage formativo effettuato durante le riprese video a cui hanno preso parte anche studenti universitari per un tirocinio formativo in Comunicazione.

Call IOU proseguirà il 12 novembre, alle ore 17 conil convegno in webinar “Living in outdoor”, che avrà come protagonista Enrico Fratesi di Gam Fratesi da Copenaghen. L’appuntamento finale è per il 5 dicembre alle ore 12 con la Lectio “Resilienza Urbana” a cura di Alessandro Melis di Heliopolis 21 Architetti Associati da Portsmouth, nel Regno Unito, in webinar e presso Arkeda, la mostra convegno dell’architettura, edilizia, design e arredo in programma alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

Il Progetto “Call IOU” ha i patrocini istituzionali di Unione Industriale Napoli_Sezione Giovani, Acen, Ance, Comune di Napoli Assessorato Politiche Giovanili, Confapi Napoli.

Nota stampa Ordine degli Architetti Napoli

Continue Reading

Business

Napoli. Florovivaisti: “Sbagliato chiudere i cimiteri”

Published

on

Cimitero poggioreale napoli

Florovivaisti: “Consideriamo incomprensibile la scelta del Sindaco De Magistris. Chiediamo un incontro in vista delle festività dei Santi”

“Consideriamo incomprensibile la scelta fatta da Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, di proclamare la chiusura dei cimiteri causa maltempo, una scelta che ancora una volta va contro la nostra categoria già fortemente penalizzata. A tal proposito chiediamo che venga convocato quanto prima un tavolo tra le parti in vista della festività dei Santi, per garantire in tutta sicurezza l’accesso ai cimiteri” – è quanto dichiarano in una nota Vincenzo Malafronte, presidente del Consorzio Produttori Florovivaisti Campani, e Raffaele Massarosa e Felice Napolitano, in rappresentanza dei commercianti florovivaisti della città di Napoli. 

“Non comprendiamo alcune scelte fatte dal primo cittadino, che ancora una volta va in direzione contraria rispetto alle direttive regionali e a discapito della nostra categoria. L’ultima ordinanza di chiusura di parchi e cimiteri va in questa direzione. A tal proposito riteniamo che sia prioritario convocare un tavolo per discutere modalità e accessi ai cimiteri comunali in occasione delle festività dei Santi così da tutelare i cittadini e i venditori di fiori, categoria già fortemente segnata dall’emergenza sanitaria covid 19” – concludono Malafronte, Massarosa e Napolitano

Nota stampa Consorzio Produttori Florovivaisti Campani

Continue Reading

Business

Josh Lamonaca ospite da Lapio Barber Bros: un weekend ricco di eventi

Published

on

Foto Redazione

Lapio Barber Bros si dimostra sempre attento a valorizzare la propria arte per tenersi sempre aggiornato con i tempi e le tecniche del momento

Acerra, città conosciuta per l’arte e per la maschera di Pulcinella, nelle giornate del 27 e 28 settembre è diventata sede di uno dei corsi di formazione più importanti d’Italia, punto di riferimento per i barbieri partenopei, tra i quali spicca l’eccellenza qualianese “Lapio Barber Bros”.

Il quale si dimostra sempre attento a valorizzare nei minimi dettagli la propria arte per tenersi sempre aggiornato con i tempi e con le differenti tecniche in tutto il mondo.

Il corso, organizzato da Michele Gravina, Alessandro Montesarchio e Giancarlo Caturano, rispettivi fondatori della Sabey Scissors, Men’s Events Academy e Golden Hair, ha visto ospiti di fama internazionale tra cui Josh Lamonaca, proprietario della Menspire Academy e educatore barbiere di fama mondiale che vanta un grande seguito sui social, accompagnato dai suoi allievi Gianni Cardinale e Eoghan Murphy. Altri special guest dell’evento sono stati Woody Spaghetti, rilevante realtà italiana con il suo franchising Spaghetti’s e Axel educatore di Alterego.

Il 27 settembre, al Teatro Italia ad Acerra, è stata una giornata dimostrativa incentrata sulla presentazione di 12 tagli innovativi introdotti step by step.

Teatro Italia ad Acerra

Il giorno successivo nel salone “Golden Hair” di Giancarlo Caturano si è tenuto il workshop pratico, con la partecipazione di ben 40 persone divise in gruppi.

Queste due giornate di formazione sono state anticipate da un’ospitata presso il salone di “Lapio Barber Bros” alla quale hanno preso parte Woody Spaghetti e Josh Lamonaca, questa è stata una grande opportunità per scambiare opinioni e conoscenze in confidenza con grandi esperti del settore.

Infine, i ragazzi di Lapio Barber Bros tengono a ringraziare il bar “El Floridita” di Carmine Manna per l’aperitivo che ha reso ancora più piacevole il pomeriggio.

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy