Connect with us

Politica

Qualiano, l’Opposizione: Si sospendano per 6 mesi i tributi locali e i rateizzi

Published

on

Richiesta sospensione tributi
Richiesta sospensione tributi

L’Opposizione in Consiglio comunale a Qualiano invia una pec con la richiesta di sospensione dei tributi.

L’emergenza coronavirus sta colpendo tutti e sta obbligando artigiani e commercianti a sospendere la propria attività.

I consiglieri di Opposizione infatti hanno inviato a mezzo PEC una richiesta indirizzata al Sindaco De Leonardis, ai Consiglieri Comunali di Maggioranza e agli Assessori.

La pec in pratica riporta la richiesta di “sospensione di tutte le imposte e dei tributi locali ivi compresi i rateizzi in corso con la So.ge.R.T. per sei mesi a decorrere dal 01 marzo 2020”.

La minoranza in Consiglio comunale ha anche specificato che “la richiesta si riferisce anche a quelle imposte e quei tributi già scaduti al 01 marzo e non ancora pagati dai contribuenti perché già in difficoltà economiche”.

A firmare la richiesta i Consiglieri De Luca, Castaldo, Domenico Marrazzo, Liccardo, Nunzia Fele e Di Procolo. Una azione, fanno sapere dagli ambienti dell’opposizione, concordata anche con le liste civiche che hanno sostenuto la coalizione De Luca.

L’opposizione ha chiesto di percorrere la strada delle Amministrazioni dei Comuni vicini.

Altre amministrazioni hanno pensato di sospendere i tributi al fine di alleggerire la ricaduta delle misure del governo sui commercianti e sugli artigiani.

Continue Reading
Advertisement

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Coronavirus, Micillo: “Stanziati più di tre milioni per il nostro territorio”

Published

on

Locandina Bonus Spesa Governo
Locandina Bonus Spesa Governo

Le risorse destinate alle misure urgenti di solidarietà alimentare, hanno previsto per l’area del giuglianese un totale di 3.118.178,08 €

Il Governo ha destinato 400 milioni di buoni spesa per far fronte all’emergenza coronavirus e soccorrere chi è difficoltà economica.

I Comuni potranno recepire buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari o di prodotti di prima necessità, presso gli esercizi commerciali disponibili nell’elenco pubblicato sui siti istituzionali degli stessi enti locali.

Le risorse destinate alle misure urgenti di solidarietà alimentare, hanno previsto per l’area del giuglianese un totale di 3.118.178,08 €, in questo modo suddiviso:

  • Giugliano in Campania 1.204.772,31 €;
  • Calvizzano 116.866,09 €;
  • Casandrino 142.317,16 €;
  • Melito di Napoli 390.979,06 €;
  • Mugnano di Napoli 334.721,34 €;
  • Qualiano 272.472,91 €;
  • Sant’Antimo 355.574,68 €;
  • Villaricca 300.485,52 €.

Il consecutivo calcolo deriva dalla seguente ripartizione delle risorse: una quota dell’80% è divisa in base alla proporzione della cittadinanza residente in ogni Comune (che vedrà una contribuzione minima non al di sotto dei 600 €) e il rimanente 20% è suddivisa a seguito del divario tra il valore del reddito pro capite di ciascun ente locale e il valore medio nazionale, ponderata per la rispettiva popolazione.

I valori reddituali comunali di riferimento sono relativi all’anno d’imposta 2017. Inoltre i Comuni potranno destinare, alle misure urgenti di solidarietà alimentare, eventuali donazioni, aprendo appositi conti correnti bancari.«‘Non lasciamo nessuno solo e abbandonato a se stesso’ sono le parole che ha evidenziato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sabato scorso durante la conferenza stampa, ed è proprio con questa misura che auspichiamo di avvicinarci alle esigenze dei cittadini».

Così il deputato del Movimento 5 Stelle Salvatore Micillo, che prosegue:

«La pandemia sta mettendo in forte difficoltà gli italiani. C’è chi, in questo momento, non è in grado nemmeno di mettere il piatto a tavola, con questo provvedimento cerchiamo di avvicinarci ai loro bisogni. Ora – conclude Micillo – ci affidiamo nel pronto intervento degli amministratori locali nella elargizione delle risorse».

Nota Stampa deputato Movimento 5 Stelle Salvatore Micillo

Continue Reading

Politica

Qualiano, opposizione: la Giunta stanzi 80mila euro per la solidarietà

Published

on

Richiesta stanziamento 80mila euro opposizione Qualiano
Richiesta stanziamento 80mila euro opposizione Qualiano

L’opposizione dentro e fuori il Consiglio comunale di Qualiano chiede lo stanziamento di 80mila euro per le famiglie in ginocchio per il Covid-19

Una nuova proposta giunge dai Consiglieri di minoranza in Consiglio comunale a Qualiano e dei gruppi che hanno sostenuto la Coalizione De Luca.

Nell’intenzione dei firmatari dell’atto protocollato al Comune di Qualiano infatti vi è la richiesta rivolta alla Giunta di distanziare la cifra di 80mila euro.

Tale somma infatti sarà usata come di cassa di soccorso per coloro che sono in ginocchio a causa della sospensione delle attivita per il covid-19.

Stando a quanto scrive l’oposizione dentro e fuori il Consiglio comunale, molte sono infatti le categorie che non riceveranno alcun aiuto economico. Il fondo di 80mila euro di cui si chiede lo stanziamento sarà destinato a quelle famiglie che sono in gravi difficoltà.

Ad individuare tuttavia i soggetti cui destinare i fondi saranno i servizi sociali del Comune di Qualiano in base a ben determinati parametri. Tra questi:

  • autocertificazione sotto la propria responsabilità dello stato di bisogno;
  • condizione di inoccupazione;
  • Assenza della ricezione il beneficio del Reddito di cittadinanza;
  • Non ricevere il beneficio NASPI;
  • Non ricevere cassa integrazione;
  • Nessuna ricezione di benefici previsti all’interno del DPCM del 9 marzo 2020.

Non è però solo questa la richiesta. Vi è anche l’istituzione di un conto corrente dove far convogliare le donazioni spontanee dei cittadini.

A firmare il documento i Consiglieri De Luca, Castaldo, Nunzia Fele, Liccardo, Domenico Marrazzo e Di Procolo. Un apporto significativo al documento, ci spiegano dall’opposizione, è stato fornito dal gruppo politico Intesa Popolare che non ha rappresentanti in consiglio comunale.

Continue Reading

Politica

Benevento, la Giunta approva interventi per fronteggiare emergenza

Published

on

Tra le misure adottate dalla Giunta di Benevento anche pasti e buoni spesa per le persone che versano in stato di bisogno.

Benevento, 27 marzo 2020 – La Giunta comunale, presieduta dal sindaco Clemente Mastella, ha approvato questa mattina un pacchetto di interventi per fronteggiare l’emergenza Covd-19.

Si parte dall’attivazione di un servizio straordinario per la fornitura di n. 263 pasti giornalieri a favore delle persone che versano in stato di bisogno economico conseguente alla crisi determinata dalla epidemia Covid 19 e alla chiusura di intere filiere produttive economiche e di servizi.

I pasti saranno forniti anche alle persone che versano in situazioni di rischio, di abbandono familiare o di emarginazione sociale, purché residenti a Benevento, e ai senza fissa dimora censiti da Protezione Civile, Croce Rossa Italiana, Misericordia di Benevento e Sentinelle della Carità.

E’ stata, inoltre, deliberata la distribuzione di 400 voucher sociali (buoni spesa) quale strumento straordinario ed una tantum di sostegno ai cittadini residenti nel territorio comunale che, per effetto delle misure restrittive finalizzate al contenimento del contagio, sono venuti a trovarsi in condizione di temporaneo disagio tale da pregiudicare la possibilità di garantire il sostentamento minimo al proprio nucleo familiare.

La Giunta ha poi deliberato le linee di indirizzo per la distribuzione dei presidi di protezione. La delibera prevede l’assegnazione dei presidi in via prioritaria:

  • alle associazioni e organizzazioni di volontariato impegnate in queste ore nelle attività di assistenza ai cittadini;
  • ai medici e pediatri di base della città;
  • alle strutture sanitarie operanti sul territorio cittadino;
  • alle forze dell’ordine operanti sul territorio;
  • alle categorie economiche che assicurano servizi essenziali;
  • ai cittadini più bisognosi (attraverso le associazioni e organizzazioni di volontariato più rappresentative e che abbiano tra gli scopi sociali l’assistenza e la beneficenza alle fasce più deboli della popolazione).

La Giunta ha, quindi, deliberato la costituzione dell’Unità operativa per l’emergenza Covid-19 che risulta composto da: Gennaro Santamaria (dirigente dell’U.O. Gabinetto del Sindaco, dell’U.O. Polizia Municipale e dell’U.O. Servizi Sanitari) con funzioni di coordinatore, Maurizio Perlingieri (dirigente U.O. Protezione Civile e Datore di Lavoro D. Lgs. N. 81/2008) e Alessandro Verdicchio (dirigente U.O. Risorse Umane, U.O. Servizi Sociali e Istruzione, U.O. Transizione al Digitale).

Infine, in deroga all’art 72 del Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi (che stabilisce un limite di 12 buoni pasto mensili), la Giunta ha anche stabilito che agli agenti della Polizia municipale e agli altri dipendenti che prestano un servizio strettamente connesso all’emergenza epidemiologica da Covid-19 verranno erogati i buoni pasto effettivamente spettanti in base alla presenza in servizio durante il periodo di emergenza.

Sempre nell’ambito delle iniziative messe in campo per fronteggiare l’emergenza Covid-19, si registra anche il decreto del sindaco Clemente Mastella che nomina come consulente esterno per il supporto specialistico in materia sanitaria il professor Pietrantonio Ricci, ordinario di medicina legale presso l’università “Magna Grecia” di Catanzaro.

Il professore Ricci, che svolgerà l’incarico a titolo gratuito, affiancherà il sindaco Mastella, l’autorità sanitaria locale e l’Unità operativa emergenza Covid-19 nell’individuazione delle misure di contenimento della diffusione del contagio.

Nota stampa Comune di Benevento

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy