Connect with us

Sports

Sport: la Virtus Bava Pozzuoli incontrerà la Virtus Valmontone

Published

on

Gianluca Tredici Virtus Bava Pozzuoli

Un difficile match di Basket al Pala Errico questa sera alle 19:00 in cui la Virtus Bava Pozzuoli cercherà il Poker.

La Virtus Bava Pozzuoli punta a centrare il poker di vittorie nella gara in programma questo sabato (ore 19) al Pala Errico contro la Virtus Valmontone. 

Una partita difficilissima contro una formazione composta da tanti giocatori d’esperienza come Casale, Bisconti e Bonessio – dichiara l’ala gialloblù Gianluca Tredici -. All’andata vincemmo grazie ad un tiro allo scadere sulla sirena. Valmontone sta attraversando un grande momento di forma. E’ chiaramente un altro scontro diretto per quelli che sono i nostri obiettivi di inizio stagione, centrare quanto prima la salvezza e, poi, successivamente guardare ai play off. Noi stiamo attraversando un buon momento. Dopo il ko di Ruvo di Puglia ci siamo compattati, abbiamo parlato tra di noi e capito che dobbiamo stare uniti per tutti e quaranta i minuti della gara. Cosa questa che ci stava mancando e che abbiamo immediatamente invertito con una grande aggressività in difesa e giocando coralmente in attacco, credo che i risultati nelle ultime settimane si stanno vedendo“. 

La partita sarà diretta dai signori Francesco Venturini di Lucca e Igor Giustarini di Grosseto. 

Nota stampa Virtus Bava Pozzuoli

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sports

Il Giugliano fa festa: battuto il Marsala nel ritorno al De Cristofaro

Published

on

partita giugliano marsala al de cristofaro

La squadra di Mister Agovino al De Cristofaro di Giugliano ha mostrato di avere due marce in più contro un Marsala che ha giocato fino all’ultimo

Il Giugliano batte il Marsala 2-1 grazie alle reti di Orefice e Di Girolamo. Il De Cristofaro parte subito bene e nel giorno della riapertura si gode i 3 punti regalati dai ragazzi di mister Agovino.
La partita è cominciata con qualche minuto di ritardo per l’inaugurazione dell’impianto con le autorità ecclesiastiche, il sindaco Antonio Poziello, dei rappresentanti della giunta comunale, la dirigenza del Giugliano con Luigi e Gaetano Sestile oltre a tutta la famiglia del compianto patron Salvatore. Fuochi d’artificio, palloncini, una vera festa per il ritorno a casa.

Poi ha parlato il campo e sono bastati 4′ ad Antonio Orefice per battezzare l’impianto: il nostro baby fenomeno è il primo marcatore della storia del nuovo De Cristofaro. La partita è in discesa e dopo un quarto d’ora ci pensa Rosario Di Girolamo a raddoppiare per il Giugliano.

La reazione del Marsala c’è eccome: al 40′ accorcia Padulano e si va sul 2-1 all’intervallo.
Nella ripresa i siciliani guadagnano campo ma il Giugliano tiene benissimo la partita sfiorando anche il 3-1 nel finale ma bastano i gol di Orefice e Di Girolamo ai tigrotti che restano saldamente al quarto posto in piena zona playoff.

Giugliano-Marsala 2-1: 4′ Orefice, 20′ Di Girolamo-40′ Padulano

Giugliano 1928: Mola, Del Prete(76′ Dublino) Mennella(76′ D’Angelo), Tarascio, Impagliazzo, Di Girolamo, Logoluso, Liccardo(Capitano), Esposito, Orefice(89′ D’Ausilio), Carbonaro
In panchina:Simoncelli, Riccardis, Miranda, D’Ausilio, D’Angelo, Cimmino, Otranto, La Ferrara, Dublino
Allenatore: Massimo Agovino

Marsala Calcio: Russo, Lo Iacono, Gallo, Scoppetta, Inzoudine (74′ Lo Cascio), Candiani, Federico (69’Mascari), Ferchichi, Balistrieri (k), Padulano, Maiorano
In panchina:Giordano, Pucci, Mascari, Montuori, Sardone, Giambaco, Di Chiara, Lo Cascio, La Vardera
Allenatore: Nicola Terranova

Reti: 3′ Orefice (G), 19′ Di Girolamo (G), 40′ Padulano (M),
Ammoniti: Scoppetta (M), Logoluso (G), Federico (M), Mola (G), Lo Iacono (M), Padulano (M), Carbonaro (G),

Terna arbitrale: Lorenzo Maccarini di Arezzo,coadiuvato da De Santis e Quici della sez. di Campobasso

NOTE:  Agovino, squalificato, sostituito in panchina da Vincenzo Supino.

Nota stampa FC Giugliano 1928

Continue Reading

Sports

Basket, la Virtus Bava Pozzuoli fa Poker al Pala Errico

Published

on

daniele tomsello virtus bava pozzuoli

Tanta concentrazione in un match brillante, nei giorni precedenti lo avevano promesso ai tifosi. La Virtus Bava Pozzuoli ha messo un ottimo basket

La Virtus Bava Pozzuoli vince 84-68 sulla Virtus Valmontone e centra il poker di successi consecutivi portandosi al settimo posto in classifica e in piena zona play off.

Una gara dove ha brillato il collettivo guidato dal tecnico Mariano Gentile, con tre uomini che hanno chiuso in doppia cifra. Impeccabile la prova di Gianluca Tredici, mvp dell’incontro, che ha chiuso con 22 punti, 3 rimbalzi conquistati, una stoppata ai danni di un avversario e 23 di valutazione.

Un gradino sotto c’è Nicola Savoldelli, febbricitante per tutta la settimana, che ha gestito perfettamente in cabina di regia la squadra e infilato le bombe che hanno consentito di vincere. Ma i gialloblù hanno dimostrato carattere e grinta soprattutto con Daniele Tomasello, che ha chiuso in doppia doppia con 14 punti e 11 rimbalzi, e con un sontuoso Massimiliano Bordi che in difesa ha concesso davvero poco agli avversari.

È nel terzo e quarto quarto che Pozzuoli ha costruito il suo successo con un parziale di 46-28 che ha consentito ai ragazzi di Mariano Gentile di portare a casa la vittoria. A rompere il ghiaccio è Tredici con due liberi, il match è equilibrato fin quando due triple consecutive di Savoldelli e Mehmedoviq portano Errico e compagni sul +6 (12-6 al 6′), costringendo il tecnico ospite Alex Righetti alla prima sospensione della partita.

I gialloblù sono perfetti al ritorno in campo e con Marchini e Picarelli aumentano il vantaggio (20-10 al 9′). Valmontone scossa dal suo allenatore mette a segno un break di 5-0, mentre, sono due liberi di Marchini a chiudere il primo quarto sul 23-17.

Alla ripresa del gioco c’è un momento di black out in casa flegrea con i laziali che piazzano un break di 12-4 e con una tripla di Casale si portano per la prima volta avanti (27-29 al 14′). Da questo momento il match è equilibratissimo con Valmontone che sospinta da Bisconti chiude avanti di due punti all’intervallo (38-40).

Alla ripresa del gioco entra sul parquet una Virtus Pozzuoli concreta e decisa. Parziale di 15-4 per i gialloblù, aperto da Marchini e chiuso da Gianluca Tredici (53-44 al 25′). Valmontone ha una reazione e si affida soprattutto a Bisconti sotto i tabelloni (53-49 al 29′), con Errico e compagni che chiudono a +7 al 30′ (57-50).

Nell’ultimo quarto Pozzuoli gestisce il vantaggio e soprattutto gioca molto di testa. Quando Gianluca Tredici infila la tripla al 35′ del +16 (70-54), il match è messo in ghiaccio in favore dei puteolani. I gialloblù raggiungono il massimo vantaggio di +21 (78-57) al 38′ con le triple consecutive di Nacca e Savoldelli. Poi, la Virtus Pozzuoli gestisce la gara e vince con pieno merito.

Bava Virtus Pozzuoli – Special Days Virtus Valmontone 84-68

Bava Virtus Pozzuoli: Tredici 22 (5/7, 2/3), Savoldelli 14 (4/10, 2/5), Tomasello 14 (6/11, 0/0), Marchini 8 (1/2, 0/4), Nacca 8 (0/0, 2/2), Mehmedoviq 6 (1/1, 1/1), Picarelli 5 (0/0, 1/3), Bordi 4 (2/2, 0/2), Lurini 3 (0/0, 1/2), Errico (0/1, 0/0), Savo Valente ne. All. Gentile.

Special Days Virtus Valmontone: Bisconti 14 (5/8, 0/2), Cavallo 13 (3/6, 1/1), Santini 10 (2/5, 2/3), Casale 9 (1/6, 2/6), Caridà 7 (2/5, 1/4), Bonessio 6 (3/9, 0/0), Di Poce 4 (1/1, 0/1), Ugolini 3 (1/1, 0/0), Misolic 2 (1/2, 0/0), Scodavolpe ne, Pedà ne. All. Righetti

Arbitri: Venturini di Lucca e Giustarini di Grosseto

Note Tiri liberi: Pozzuoli 19/26 – Valmontone 12/18. Rimbalzi: Pozzuoli 36 (Tomasello 11) – Valmontone 33 (Cavallo 8). Assist: Pozzuoli 17 (Savoldelli 8) – Valmontone 9 (Bisconti 4).

Ufficio Stampa Virtus Bava Pozzuoli

Continue Reading

Sports

Ciclismo, Buon Compleanno Marco Pantani

Published

on

Pantani

Oggi il Campione di Ciclismo avrebbe compiuto 50 anni. Chissà, se ci fosse ancora lo avremmo trovato ad allenare un team di talentuosi come lui stesso era

Oggi Marco Pantani avrebbe compiuto 50anni, la giusta età per mettere a frutto l’esperienza di un’intera vita passata su i pedali.

Chissà oggi a cosa si sarebbe dedicato se al piccolo schermo come telecronista o si sarebbe avventurato alla guida di un team di ciclisti giovani e talentuosi, proprio come lui.

Non lo sapremo mai perché è entrato di diritto tra le leggende del Ciclismo.

Marco fu ritrovato senza vita il 14 febbraio 2004, in un residence di Rimini, in una pozza di sangue in una scena che sembra artata e zeppa di cocaina.

Dopo due inchieste e svariati processi il caso fu archiviato come suicidio, ma ancora oggi la sua famiglia chiede giustizia perché troppe sono le incongruenze.

Ancora oggi sono tante le inchieste e indagini, a 16 anni dalla sua morte, che chiedono verità sulla morte del grande campione.

Marco nasceva nel 1970 a Cesena, entrò nel mondo professionistico nel 1992 restandoci fino 2003.

Nella su carriera ha ottenuto 46 vittorie avendo i migliori risultati nelle corse a tappe, vincendo la medaglia di bronzo ai Mondiali del 1995.

Nel 1998 avvenne uno dei suoi miracoli sportivi con la vittoria Giro d’Italia e Tour de France risultando l’ultimo ciclista a vincere giro-tour nello stesso anno.

Continue Reading

Trending

Copyright © 2017 Zox News Theme. Theme by MVP Themes, powered by WordPress.