Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Turbativa d’asta e altro a Pozzuoli: 11 misure cautelari

Pubblicato

il

polizia-gdf
foto presa da redazione

Turbativa d’asta e altro a Pozzuoli. La Polizia di Stato e la Guardia di Finanza eseguono un’ordinanza cautelare per 11 persone

Turbativa d’asta e Corruzione a Pozzuoli. La Polizia di Stato e la Guardia di Finanza hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali. Ad emettere il provvedimento cautelare il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica – Sezione Seconda “Reati contro la Pubblica Amministrazione”, nei confronti di 11 persone. Degli undici indagati, quattro sottoposti alla custodia in carcere, due agli arresti domiciliari, cinque all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Gli indagati sono ruitenuti gravemente indiziati, a vario titolo, “di concorso in turbata libertà degli incanti, corruzione per atto contrario ai doveri d’ufficio e traffico di influenze illecite”.

A diffondere la notizia una comunicazione della Questura di Napoli su delega della Procura della Repubblica di Napoli.

Il provvedimento è stato emesso all’esito di articolate indagini che avrebbero fatto emergere “turbative nella gara per la concessione del Rione Terra di Pozzuoli”. Ancora, “ipotesi di corruzione per ottenere l’aggiudicazione di altra pubblica concessione” e infine “intermediazioni illecite sia per l’affare della conversione in struttura alberghiera del Rione Terra, sia per ulteriori appalti pubblici”.   

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari. Contro di essa sono ammessi mezzi di impugnazione. I destinatari sono persone sottoposte alle indagini e, pertanto, presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X Instagram

Trending