Quantcast
Connettiti con noi

News

Licenziamenti per rappresaglia sindacale in EPM: continua la lotta di SGB

Pubblicato

il

Licenziamenti per rappresaglia sindacale in EMP

Continua la lotta del SGB (Sindacato Generale di Base) contro i licenziamenti per rappresaglia sindacale in EPM Srl presso ASL Napoli 2 Nord

Licenziamenti per rappresaglia Sindacale. Si è da poco concluso l’ennesimo presidio dimostrativo davanti all’Ospedale di Pozzuoli da parte dei lavoratori in appalto all’ASL NA 2 Nord. Si tratta dei dipendenti dell’azienda EPM S.r.l., addetti ai servizi di pulizia e sanificazione, che rivendicano da mesi migliori condizioni di sicurezza sul luogo di lavoro e da alcune settimane anche la reintegrazione sul posto di lavoro di un collega ingiustamente licenziato da EPM lo scorso 6 settembre, dopo che lo stesso era stato violentemente aggredito da un caposquadra della stessa azienda la sera del 27 luglio, semplicemente perché aveva chiesto un ordine di servizio per iscritto.

Il presidio di oggi è stata una prima risposta all’ atteggiamento (come al solito) arrogante adottato da EPM nel corso dell’incontro di ieri in Prefettura, durante il quale l’azienda non solo ha confermato il licenziamento ma ha continuato a negare ogni criticità sull’organizzazione del lavoro e sui rischi di sicurezza per i suoi operatori mentre SGB aveva chiesto almeno la sospensione del licenziamento in attesa che si concludesse l’indagine della Procura di Napoli.

Pubblicità

Nonostante il clima di terrore che EPM cerca di mantenere a tutti i costi all’interno dei vari luoghi di lavoro di competenza dell’ASL Napoli 2 Nord, questa mattina diversi lavoratori hanno comunque partecipato al presidio indetto da SGB davanti all’Ospedale S.M. delle Grazie.

Oltre ai lavoratori, hanno partecipato al presidio anche esponenti di diverse forze politiche che hanno voluto così solidarizzare con i lavoratori EPM oggetto di sfruttamento e continue ritorsioni da parte dell’azienda.

Il caso del licenziamento del lavoratore B.V. è intanto arrivato in Parlamento grazie all’interrogazione al Ministro del Lavoro posta dal deputato Francesco Mari del gruppo parlamentare Alleanza Verdi e Sinistra che ha manifestato un forte interessamento alla vicenda. Rimane invece assordante il silenzio su questo grave licenziamento dei sindacati c.d. confederali.

Pubblicità

In seguito all’infruttuoso incontro di ieri presso la Prefettura di Napoli, SGB valuterà insieme ai lavoratori di EPM lo sciopero in ASL NA 2 Nord che potrebbe essere già proclamato per i prossimi giorni.

In ogni caso, le cruciali questioni della sicurezza sul lavoro e della democrazia sindacale (anche negli ambienti sanitari) sarà al centro del prossimo sciopero generale dei sindacati di base del 20 ottobre, giorno in cui ci sarà una grande manifestazione davanti all’ispettorato del lavoro di Napoli.

Nota Stampa Sindacato Generale di Base

Pubblicità

Lascia un like su Facebook e seguici su Twitter

Pubblicità