Connect with us

Politica

Meloni: “Faremo le barricate per impedire l’ennesimo inciucio sulla pelle degli italiani”

Published

on

Meloni - Renzi
Meloni - Renzi

Meloni: “Sembra ieri che doveva lasciare la politica… ora annuncia addirittura che se dovesse cadere il governo […] si formerà un altro governo di palazzo”

Ieri pomeriggio con un post Facebook Giorgia Meloni ha espresso un suo pensiero sulle dichiarazioni rilasciate da Renzi riguardanti il governo.

Questo è quanto scritto dalla Meloni su Facebook: “Sembra ieri che doveva lasciare la politica… ora annuncia addirittura che se dovesse cadere il governo Conte bis si formerà un altro governo di palazzo. Faremo le barricate per impedire l’ennesimo inciucio sulla pelle degli italiani e per ridare ai cittadini la possibilità di esercitare la loro sovranità tornando alle urne.”

Sembra ieri che doveva lasciare la politica… ora annuncia addirittura che se dovesse cadere il governo Conte bis si…

Pubblicato da Giorgia Meloni su Martedì 18 febbraio 2020

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Politica

Giugliano, Sequino: Non mi candido, sosterrò chi mi ha sostenuto

Published

on

Alfonso Sequino giugliano
Alfonso Sequino

Alfonso Sequino: “Ho costruito insieme ad una rinnovata e ritrovata classe dirigente quel centro destra mosso da valori, idee e proposte”

“Intendo innanzitutto fare un sincero e sportivo in bocca al lupo a tutti gli amici candidati in questa competizione elettorale e in particolare ai candidati alla carica di sindaco ad oggi ufficiali: Poziello, Pirozzi, Maisto, Organo. In questi anni non ho fatto mancare il mio impegno ad un’area politica in cui sono cresciuto umanamente e politicamente ed alla quale ho offerto il mio contributo, che fosse dai banchi della maggioranza o della minoranza. Ho costruito insieme ad una rinnovata e ritrovata classe dirigente quel centro destra mosso da valori, idee e proposte. Ero pronto a guidare una coalizione, sostenuto dai vertici del mio partito cui va la mia gratitudine, che fondasse le proprie radici in questa prospettiva ed oggi mi sembra giusto lasciare spazio a chi, invece, è pronto a candidarsi a rappresentare la città dai banchi del Consiglio ed è per questo che ho deciso di non candidarmi. La mia non candidatura non rappresenta ferie anticipate ma anzi, da uomo di squadra e di area quale sono, sosterrò chi mi ha sostenuto e continua a farlo tutt’oggi per continuare ad affermare la visione di città condivisa e costruita in questi anni con la mia squadra.”

Nota stampa Alfonso Sequino

Continue Reading

Politica

Pozzuoli, il Consiglio comunale approva il bilancio di previsione

Published

on

sindaco di pozzuoli Vincenzo Figliolia

Garantite tutte le azioni a tutela delle famiglie disagiate come l’esenzione dalla tassa dei rifiuti

Il Consiglio comunale di Pozzuoli ha approvato il bilancio di previsione per il periodo 2020/2022. L’atto amministrativo ha confermato le tariffe dei servizi a domanda individuale e continuerà a garantire tutte quelle azioni a tutela delle famiglie disagiate, come l’esenzione totale della tassa sui rifiuti per 1.046 famiglie (250 in più rispetto allo scorso anno), il trasporto scolastico e l’asilo nido. L’assemblea cittadina ha confermato anche le tariffe Tari, che restano inalterate, ratificando le decisioni assunte dall’amministrazione per l’emergenza covid, con, in particolare, il differimento delle scadenze della Tari 2020, che sarà pagata in quattro rate successive con la prima scadenza fissata al 31 ottobre.
“È un bilancio che inevitabilmente risente dell’emergenza covid, per la quale abbiamo dovuto riprogrammare azioni e investimenti utili e indispensabili per la nostra città – ha dichiarato l’assessore alle Risorse Strategiche Paolo Ismeno –. In questa prima fase, nonostante il forte scarto tra le esigenze dovute all’emergenza covid e l’intervento dello Stato, questa amministrazione è riuscita a garantire non solo le esigenze primarie e sociali, nonché un primo intervento a sostegno delle attività produttive, ma anche un inizio di programmazione e di interventi pubblici utili e un incremento occupazionale che ha riguardato, dopo tanti anni, anche la stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili. Aspetti fondamentali per pensare ad un rilancio della nostra città che comunque vive una fase di grande trasformazione. La conferma delle tariffe Tari 2019, piuttosto che l’applicazione delle indicazioni dell’Autorità di Regolazione per l’Energia e l’Ambiente, che ne avrebbero determinato un aumento, è un altro momento di grande sforzo politico nell’interesse della città. Ringrazio i consiglieri della maggioranza e la commissione Bilancio per l’efficace contributo apportato”.

Collegati al bilancio, sono stati approvati anche il Documento Unico di Programmazione e il piano triennale delle opere pubbliche che nell’annualità 2020 prevede, tra l’altro, il rifacimento dell’impianto elettrico e la manutenzione straordinaria in alcuni blocchi del cimitero comunale, la realizzazione dell’impianto fognario in località La Schiana, compreso un tratto di via Montenuovo Licola Patria e via Arco Felice Vecchio, e un intervento di ripristino della passeggiata sulla Darsena lato scogliera. Il piano è stato illustrato dall’assessore ai Lavori Pubblici Vincenzo Aulitto.

“Quello che abbiamo fatto e che faremo nei prossimi anni è il risultato della coerenza e della continuità politica che l’amministrazione è riuscita a garantire a questa città con il prezioso contributo di tutti i consiglieri della maggioranza, degli assessori e dei dirigenti – ha detto il sindaco Vincenzo Figliolia nell’intervento che ha concluso il dibattito in aula -. Abbiamo trasformato e rinnovato la macchina comunale e con tutte le difficoltà incontrate siamo riusciti ad avviare i concorsi per l’assunzione di nuovo personale; i grandi progetti urbanistici e infrastrutturali sono stati portati a termine o sono in dirittura d’arrivo, per altri, come la realizzazione del nuovo braccio commerciale del porto, l’iter è già avviato; abbiamo rimesso i conti a posto e siamo riusciti a garantire sempre i servizi, nonostante le difficoltà di cassa e la riduzione dei dipendenti. I soldi spesi in questi anni li abbiamo spesi bene. Il bilancio è assolutamente positivo – ha aggiunto il primo cittadino – e la trasformazione che abbiamo impresso alla città è sotto gli occhi di tutti. Ora abbiamo tre grandi obiettivi, in particolare, da raggiungere: il completamento del Rione Terra, con la definizione della modalità di gestione e l’apertura della parte conclusiva del percorso archeologico; l’abbattimento di Vicienz a Mare, per il quale ci siamo spesi tanto; e la definizione del Grande Progetto di risanamento ambientale. Tutto sempre nell’interesse esclusivo della nostra comunità”.

Nota stampa Comune di Pozzuoli

Continue Reading

Politica

Cammarano (M5S): “Una commissione regionale speciale per le aree interne”

Published

on

Foto: Comunicato stampa

La proposta del M5S per la prossima consiliatura. Cammarano: “Il futuro consiste in una pianificazione di una strategia di Area”

Rilanciare le aree interne, cogliendo l’occasione dei fondi nazionali ed europei per invertire la rotta di una politica locale che finora non ha saputo sfruttare le opportunità e ha lasciato inutilizzati gran parte dei finanziamenti disponibili.

È l’obiettivo illustrato questa mattina a Vallo della Lucania dal Movimento 5 Stelle, in una conferenza stampa in cui sono intervenuti il consigliere regionale Michele Cammarano, la deputata Anna Bilotti e i senatori Franco Castiello e Felicia Gaudiano.

Per centrare lo scopo gli esponenti M5S intendono agire su un doppio binario, regionale e nazionale. Da qui la proposta si istituire nella prossima legislatura regionale una Commissione speciale che raccordi le indicazioni strategiche provenienti dalle istituzioni centrali con le istanze e le esigenze specifiche dei territori, al fine di dare più efficace attuazione alla Strategia nazionale per lo sviluppo delle aree interne (la Snai) per la quale il Governo ha appena previsto un ulteriore stanziamento di 110 milioni di euro.

Il futuro – sottolinea Cammarano – consiste in una pianificazione di una strategia di Area, per attrarre finanziamenti per ospedali di comunità, elisuperfici 118, infermieri di comunità, poli scolastici, Infrastrutture viarie, Formazione professionale, Promozione turistica.

“I soldi ci sono – sottolinea la deputata Bilotti, componente dell’intergruppo parlamentare che lavora sulla Strategia per le aree interne – La Snai è una politica nazionale volta a migliorare la qualità dei servizi ai cittadini e le loro opportunità economiche, arginando il progressivo spopolamento dei territori. Dal 2017 ad oggi sono già stati erogati centinaia di milioni di euro per quelle aree interne che hanno saputo concretizzare un vero progetto di comunità, invece in Campania manca la progettazione necessaria per accedere ai finanziamenti. Per l’area del Cilento interno non c’è ancora nemmeno l’accordo quadro, ci troviamo di fronte a una palese incapacità politica di fare sistema e progettazione. E non possiamo dire che non ci fossero gli strumenti per progettare e acquisire il diritto a ricevere i finanziamenti: ogni Ministero aveva prodotto per le amministrazioni locali delle chiarissime linee guida sulla base delle quali concepire progetti di sviluppo e ricevere i fondi per realizzarli. Insomma, se le nostre aree interne continuano a spopolarsi non è per mancanza di fondi, ma per l’incapacità di progettare insieme alla propria comunità una nuova governance territoriale. C’è ancora tempo per intervenire, ma occorre un cambio di passo”.

“Se accendiamo i riflettori sulle aree interne della provincia di Salerno, il Cilento e Vallo di Diano notiamo – insistono i senatori Francesco Castiello e Felicia Gaudiano – come molti paesi hanno perduto il 50% della popolazione, trasformati in “dormitori” di persone anziane dove i giovani vanno via perché non trovano lavoro e dove la disoccupazione solo giovanile si attesta intorno al 70% per le donne e al 50% per gli uomini. Nel Cilento, Alburni e Vallo di Diano siamo in una condizione di cittadinanza limitata e di “serie B”. Serve un Piano Marshall per le infrastrutture, i servizi e l’eliminazione della disoccupazione soprattutto giovanile. È necessario uscire da decenni di solitudine e dimenticanza dei diritti essenziali. Abbiamo strade interne disastrose e in condizioni pietose, che versano in uno stato risalente al 1806, oltre alla migrazione sanitaria dei pazienti. Abbiamo una disparità tra i ricchi che possono accedere a tutte le cure e i poveri che non hanno le possibilità economiche per curarsi – evidenzia il senatore Francesco Castiello – e ancora è necessaria la realizzazione della strada del Parco che colleghi il territorio del Vallo di Diano con Vallo della Lucania e il Cilento, la creazione di un museo archeologico per il parco di Velia, la creazione di una linea di alta velocità nel Cilento e la Piana del Sele e la riapertura del Tribunale e del carcere di Sala Consilina”.

Nota Stampa Consigliere Regionale Michele Cammarano (M5S)

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy