Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Forno abusivo in cui bruciavano pedane scoperto ad Acerra

Pubblicato

il

pedane accatastare rinvenute dai Carabinieri di Acerra

Il Forno abusivo era gestito da marito e moglie nel seminterrato di una abitazione ad Acerra. Le pedane ancora con i chiodi conficcati.

Acerra – Proseguono i controlli dei Carabinieri nell’Area a Nord della Provincia di Napoli sul versante della panificazione abusiva.

Questa mattina ad Acerra i militari della Stazione locale hanno individuato un forno illegale allestito nel seminterrato di un’abitazione.

I Carabinieri nel corso del controllo hanno trovato due coniugi intenti a lavorare circa 50 chili di pane. Si tratta di due coniugi un 57enne già noto alle forze dell’Ordine e una 50enne incensurata.

Particolare del Materiale sequestrato
Particolare del Forno abusivo trovato dai Carabinieri

Nel corso del sopralluogo i Carabinieri, insieme a personale dell’Asl Napoli 2 – Nord, hanno accertato che non c’era alcuna autorizzazione amministrativa né sanitaria.

I Militari dell’Arma hanno trovato circa un 100 chili di legna da ardere accatastata, costituita da pedane con ancora i chiodi conficcati all’interno.

I Carabinieri, davanti a quanto rinvenuto, hanno sequestrato il locale e tutta la strumentazione presente mentre. I prodotti alimentari cioè i 50 chili di pana, invece, sono stati distrutti.

Denunciati i due coniugi per produzione di sostanze alimentari in cattivo stato si conservazione e nocive. Per marito e moglie una sanzione amministrativa di 1000 euro.

Questo è il secondo forno abusivo scoperto in due giorni, il primo lo hanno trovato a Varcaturo i Carabinieri della locale stazione appena un giorno fa.

Pubblicità
Clicca per commetare

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending