Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Truffe “on line”. I Carabinieri denunciano quattro persone

Pubblicato

il

Truffe “on line”: I Carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita denunciano quattro persone, la più comune la truffa della falsa ricarica

E’ sempre alta l’attenzione dei Carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita (BN) sulle truffe subite dai cittadini, in particolare per quelle “on-line”, in costante crescita, poiché sono sempre più gli utenti che si rivolgono al web spinti dalla necessità di risparmiare.

La Stazione Carabinieri di Guardia Sanframondi (BN) ha denunciato un 57enne ed un 37enne di Napoli, poiché autori di due truffe “on line” in cui sono incappati due cittadini del posto.

Il primo, un artigiano 46enne, nel tentativo di acquistare una polizza assicurativa per il proprio autoveicolo ad prezzo conveniente, ha versato la somma di € 480, tramite la “ricarica” della carta POSTEPAY intestata al truffatore, che dopo aver incassato l’importo, si è reso irreperibile.

La seconda, una 51enne, credendo di effettuare una transazione di € 205 verso un conoscente residente in uno stato estero, raggirata, ha eseguito in realtà una “ricarica” alla carta POSTEPAY intestata al truffatore.

La Stazione di Cusano Mutri (BN) ha denunciato invece un 45enne ed una 65enne della provincia di Napoli, che pubblicando un falso annuncio di vendita, a prezzo particolarmente basso, di pannelli coibentati, hanno raggirato un artigiano del luogo, facendosi versare la somma di € 420 su carta ricaricabile “MONEY”, per poi rendersi irreperibili.

I Carabinieri rinnovano il loro appello a diffidare dall’acquisto di beni e servizi a prezzi particolarmente vantaggiosi, specie se proposti sul web ed invitano i cittadini a rivolgersi con fiducia alla Stazione Carabinieri più vicina per dirimere qualsiasi dubbio, evitando così di rimanere vittima dei truffatori.

Le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria sono sottoposte ad indagini e pertanto presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending