Quantcast
Connettiti con noi

Esteri

Attacco a Mannheim: candidato dell’ultradestra tedesca di AfD ferito in un agguato

Pubblicato

il

Mannheim
Ansa

Mannheim, Germania: un candidato dell’ultradestra tedesca di AfD è stato vittima di un accoltellamento

Mannheim, Germania – Un candidato dell’ultradestra tedesca di AfD (Alternative für Deutschland) è stato vittima di un attacco con coltello nella giornata di ieri. L’uomo è rimasto ferito e, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Dpa, l’aggressore è stato prontamente arrestato dalle forze dell’ordine.

Questo grave episodio è il secondo agguato verificatosi nella città di Mannheim nel giro di pochi giorni. Solo venerdì scorso, un afghano di 25 anni ha assalito un gruppo durante un raduno di un movimento anti-islam di estrema destra, ferendo sei persone. Purtroppo, un poliziotto è deceduto in seguito alle gravi ferite riportate.

L’attacco di ieri contro il candidato di AfD ha sollevato forti preoccupazioni riguardo al crescente clima di tensione politica e violenza in Germania. AfD, un partito noto per le sue posizioni dure contro l’immigrazione e l’Islam, ha spesso polarizzato l’opinione pubblica, attirando sia ferventi sostenitori che accesi oppositori.

Le reazioni politiche e sociali

I rappresentanti di AfD hanno condannato fermamente l’attacco, definendolo un tentativo di minare la democrazia e il processo elettorale. “Questo è un attacco non solo contro un singolo candidato, ma contro la nostra democrazia stessa,” ha dichiarato un portavoce del partito. “Non possiamo permettere che la violenza diventi un mezzo per risolvere le divergenze politiche.”

Anche esponenti di altri partiti politici hanno espresso solidarietà al candidato ferito e condanna per l’atto di violenza. “In una democrazia, il dialogo e il confronto pacifico devono prevalere sempre,” ha affermato un rappresentante dei Verdi. “Atti di violenza come questi sono inaccettabili e devono essere affrontati con la massima severità.”

L’indagine in corso

Le autorità locali hanno avviato un’indagine approfondita per chiarire le circostanze dell’attacco e le motivazioni dell’aggressore. Al momento, non sono stati resi noti ulteriori dettagli sull’identità dell’assalitore o sulle possibili ragioni che lo hanno spinto a compiere l’attacco.

Numerose organizzazioni della società civile hanno lanciato appelli per una maggiore coesione sociale e tolleranza. “È fondamentale che tutte le parti della società lavorino insieme per prevenire la radicalizzazione e promuovere un dialogo costruttivo,” ha sottolineato un portavoce di una ONG locale.

La città di Mannheim, nota per la sua diversità culturale e storica, si trova ora a dover affrontare una sfida significativa nel ripristinare la sicurezza e la fiducia tra i suoi cittadini. La risposta delle autorità e della comunità sarà cruciale per evitare ulteriori escalation di violenza e garantire un futuro di pace e stabilità.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending