Quantcast
Connettiti con noi

Entertainment

“Chiesa e pastorale digitale. In uscita verso una società 5.0” di Fortunato Ammendolia e Riccardo Petricca

Pubblicato

il

Chiesa e pastorale digitale

“Chiesa e pastorale digitale. In uscita verso una società 5.0” è un saggio che unisce tecnologia, filosofia e religione per spiegare con un linguaggio accessibile i modi con cui la Chiesa si sta approcciando alla società odierna

Casa editrice: Il Pozzo di Giacobbe
Collana: Capire il nuovo
Genere: Saggio/Tecnologia, Filosofia, Pastorale
Pagine: 200
Prezzo: 20,00 €

«Il testo porta avanti la tesi che la questione della pastorale digitale – di cui si tenta la definizione –, non può essere ridotta alla cosiddetta comunicazione tecnologicamente mediata. Il sottotitolo, In uscita verso una Società 5.0, la dice tutta in termini di ecosistema nel quale la missione della Chiesa va ripensata. Qui, la prospettiva pastorale non può tralasciare l’abbattimento sempre più evidente del confine tra il mondo fisico e il mondo digitale. Occorre discernere perché non si cada nella tentazione di una pastorale della prospettiva digitale, concentrandosi cioè sul saper gestire tecnicamente gli strumenti, ma di intendere la questione in termini generativi di senso e relazione, in funzione della costruzione della comunione e del bene. Il testo, pertanto, si propone come una piattaforma di orientamento, modulare e aperta, su cui attivare riflessioni, prassi e confronti»: “Chiesa e pastorale digitale. In uscita verso una società 5.0” di Fortunato Ammendolia e Riccardo Petricca è un saggio che unisce tecnologia, filosofia e religione per spiegare con un linguaggio accessibile i modi con cui la Chiesa si sta approcciando alla società odierna, e sta orientando la sua comunicazione in accordo con un contesto ormai mutato e in continua evoluzione.

Gli autori presentano un tentativo ragionato per integrare nuovi punti di vista su Chiesa e digitale, con l’intento di far riflettere e proporre dei percorsi pastorali più aggiornati e al passo con i tempi; vi è infatti l’urgenza di individuare dei canali privilegiati per l’annuncio e la testimonianza evangelica, che possano arrivare al maggior numero di persone.

Ci troviamo infatti nella digital society, e non ha senso restare indietro; questo discorso si applica anche a un’istituzione secolare come la Chiesa, che non può e non deve radicalizzarsi nelle sue posizioni ma aprirsi alle novità, senza però snaturare l’essenza dei suoi messaggi. Fortunato Ammendolia e Riccardo Petricca propongono un approccio costruttivo, sebbene siano tante le criticità da affrontare; mai come oggi la testimonianza evangelica può essere divulgata in ogni parte del mondo e a velocità inimmaginabili ed è quindi giusto interrogarsi su come agire affinché la pastorale digitale sia ben inserita nella prospettiva onlife, cioè in un’esistenza in cui non c’è più un distacco tra il mondo fisico e quello digitale. Il saggio è pensato soprattutto per gli studenti delle università (cattoliche e laiche) e per gli operatori pastorali ma chiunque può trovare spunti interessanti per comprendere più a fondo i cambiamenti a cui tutti stiamo andando incontro, Chiesa compresa.

Link di vendita

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending