Quantcast
Connettiti con noi

Business

Capaccio Paestum. Focus su Mezzogiorno e ZES Unica

Pubblicato

il

Capaccio Paestum Focus su Mezzogiorno

Capaccio Paestum: Mezzogiorno e ZES unica, la sfida dello sviluppo a Sud per ridurre il divario con il Nord e tratteneri i talenti contro lo spopolamento

A Capaccio Paestum il focus tra istituzioni, esperti ed imprenditori sulle nuove misure a favore della Campania e delle regioni meridionali, tra opportunità, vantaggi, limiti e criticità. Il racconto, inoltre, delle esperienze virtuose di spesa pubblica in Cilento.

Da Capaccio Paestum un’ampia discussione sulle nuove misure in arrivo in favore delle aziende italiane. Il convegno, che ha visto la partecipazione di rappresentanti istituzionali e imprenditoriali, ha approfondito le misure previste dal Piano Transizione 5.0 e dalla Zona Economica Speciale (ZES) Unica, con particolare riferimento alle novità introdotte rispetto al passato. Questo nuovo approccio alla Transizione mescola elementi digitali ed ecologici per dare nuova linfa ai processi produttivi delle realtà aziendali di Capaccio Paestum e della Provincia di Salerno. A partire dal 1° gennaio 2024 è stata istituita la Zona Economica Speciale per il Mezzogiorno – ZES unica, che comprende tutti i comuni dei territori delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna.

Il Sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri, ha inaugurato il convegno sottolineando l’importanza del dialogo tra tutte le parti interessate nell’ambito macroeconomico, soprattutto istituzioni ed imprese. Ha evidenziato la necessità di sforzi straordinari per rilanciare l’economia, soprattutto nel Mezzogiorno, e ha accolto positivamente l’istituzione della ZES unica come una buona intuizione del governo precedente.

“La Zona Economica Speciale (ZES) offre condizioni economiche, finanziarie e amministrative speciali per le aziende già operative e per quelle che si insedieranno, allo scopo di favorire lo sviluppo economico. L’evento, promosso dalla società Neskey S.r.l. con il patrocinio del Comune di Capaccio Paestum e dell’Ordine dei dottori commerciali ed esperti contabili di Salerno, ha offerto un’importante opportunità di approfondimento sulle nuove agevolazioni nell’ambito della ZES unica e del Piano Transizione 5.0”. A dirlo è il Dott. Antonio Agresti, commercialista e revisore legale.

Angelo Fiore, segretario dell’Ordine Commercialisti Salerno, ha espresso soddisfazione per l’opportunità di arricchimento e discussione offerta dal convegno, sottolineando l’importanza di tali iniziative per la crescita e lo sviluppo del territorio.

Durante l’incontro sono stati esaminati i numerosi vantaggi offerti dalla ZES unica, tra cui incentivi fiscali, semplificazioni burocratiche, accesso facilitato al credito e infrastrutture potenziate, fondamentali per attrarre investimenti e stimolare la competitività delle imprese del sud Italia.

Vincenzo Silvestri, amministratore delegato di Neskey, ha evidenziato l’importanza di fare chiarezza sulle agevolazioni fiscali e finanziarie disponibili, soprattutto in un periodo di incertezza economica.

Carmen Masiello, GAL Cilento, ha sottolineato l’importanza di continuare a promuovere strategie di sviluppo territoriale, come quelle messe in atto dal GAL Cilento, che coinvolgono sia soggetti pubblici che privati per favorire la crescita economica e sociale.

In conclusione, l’evento si è rivelato un momento fondamentale di condivisione e approfondimento per professionisti e imprese, offrendo un’occasione unica per comprendere le opportunità offerte dalle nuove misure a sostegno dell’economia locale e nazionale.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending