Quantcast
Connettiti con noi

News

La pala d’altare di Domenico Mondo ritorna al Viminale

Pubblicato

il

La pala d'altare di Domentico Mondo

Ritorna al Viminale la pala l’altare di Domenico Mondo, trafugata nel 1993 dalla chiesa di Sant’Apreno ai Crociferi di Napoli

Ritorna al Viminale La pala d’altare di Domenico Mondo. Si tratta dell’opera raffigurante “San Filippo Neri incontra San Carlo Borromeo”, risalente al 1762.

Restituita al patrimonio del Ministero dell’Interno, l’inestimabile opera d’arte fu infatti trafugata nel 1993 dalla chiesa di Sant’Aspreno ai Crociferi di Napoli e ritrovata grazie alle accurate indagini condotte dall’Arma dei Carabinieri.

Per l’occasione, il nove aprile scorso si è tenuta al Viminale una cerimonia nel corso della quale esposta, per la prima volta dopo il furto, la preziosa tela. Erano presenti il Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi e il Comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Teo Luzi.

«La nostra riconoscenza va oggi all’Arma dei Carabinieri, e in particolare ai militari del Comando per la Tutela del Patrimonio culturale. Grazie al loro impegno possiamo di nuovo ammirare la bellezza della Pala di Domenico Mondo, preziosa opera d’arte di proprietà del Fondo edifici di culto, restituita dopo oltre 30 anni alla collettività» ha dichiarato il Ministro Piantedosi.

«Il ritrovamento di questa importante opera, che rappresenta un piccolo tassello dell’immenso patrimonio del nostro Paese, assume un altissimo valore simbolico perché testimonia la continua attività condotta dall’Arma dei Carabinieri per tutelare lo sconfinato capitale artistico e culturale italiano», ha sottolineato il Comandante generale Luzi.

Il dipinto ritrovato presso un’attività commerciale in zona Trionfale a Roma e sequestrato, anche grazie alla segnalazione dell’acquirente e alla denuncia di uno dei titolari dell’attività.

L’opera sarà esposta a breve, d’intesa con la Soprintendenza speciale di Roma, nella chiesa di Santa Maria in Vallicella – una delle circa 840 che il Fondo possiede in Italia – anche nota come Chiesa Nuova, in cui sono venerate le spoglie di San Filippo Neri, e nella quale – ha annunciato il Ministro – sono in via di completamento i lavori di restauro.

La pala, dopo un’accurata attività di ripulitura della tela e quindi di ripresa dei suoi colori originali, potrà essere nuovamente ammirata da tutti.

Alla cerimonia hanno preso parte, tra gli altri, il Sottosegretario all’Interno Wanda Ferro, il Capo del dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione, Laura Lega, e il Soprintendente speciale di Roma Archeologia, belle Arti e Paesaggio, Daniela Porro.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending