Quantcast
Connettiti con noi

Esteri

Gaza: uccisi sette operatori di World Central Kitchen

Pubblicato

il

Il lavoro che fa World Central Kitchen a Gaza
Il lavoro che svolge World Central Kitchen a Gaza

Uccisi, in un raid aereo israeliano su Gaza, sette operatori umanitari di World Central Kitchen. L’organizzazione mette in pausa le operazioni

Uccisi in un raid aereo israeliano sette operatori umanitari dell’organizzazione statunitense World Central Kitchen, organizzazione umanitaria fondata dallo chef Josè Andrès che si propone di fornire pasti freschi in zone di disagio e di guerra.

Sono presenti a Gaza con oltre 60 punti cucina e ogni giorno preparano migliaia di pasti caldi.

L’attacco è inqualificabile e le Forze di Difesa Israeliane hanno detto che stanno effettuando un esame approfondito di ciò che accaduto.

Ad annunciare la morte dei sette operatori un comunicato sul sito ufficiale della organizzazione che riportiamo di seguito, tradotto un comunicato stampa.

Il comunicato

World Central Kitchen è devastata dalla conferma che sette membri del nostro team sono stati uccisi in un attacco dell’IDF (Israelian Defense Forces – Forze di Difesa Israeliane ndr) a Gaza.

Il team WCK stava viaggiando in una zona critica in due auto blindate marchiate con il logo WCK e un veicolo non blindato.

Nonostante il coordinamento dei movimenti con l’IDF , il convoglio è stato colpito quando stava lasciando il magazzino di Deir al-Balah, dove il team aveva scaricato più di 100 tonnellate di aiuti alimentari umanitari portati a Gaza sulla rotta marittima.

“Questo non è solo un attacco contro il WCK, questo è un attacco alle organizzazioni umanitarie che si presentano nelle situazioni più terribili in cui il cibo viene utilizzato come arma di guerra. Questo è imperdonabile”, ha dichiarato il CEO di World Central Kitchen, Erin Gore.

I sette uccisi provengono da Australia, Polonia, Regno Unito, una persona con doppia cittadinanza degli Stati Uniti e del Canada, e dalla Palestina.

“Ho il cuore spezzato e sconvolto dal fatto che noi – World Central Kitchen e il mondo – abbiamo perso oggi vite bellissime a causa di un attacco mirato da parte dell’IDF. L’amore che avevano nel nutrire le persone, la determinazione che hanno incarnato per dimostrare che l’umanità si eleva al di sopra di tutto, e l’impatto che hanno fatto in innumerevoli vite sarà per sempre ricordato e amato”, ha detto Erin Gore

L’IDF afferma che sta “effettuando un esame approfondito ai massimi livelli per comprendere le circostanze di questo tragico incidente”.

World Central Kitchen sta mettendo in pausa le nostre operazioni immediatamente nella regione. Prenderemo presto decisioni sul futuro del nostro lavoro.

Ferma condanna è giunta dalla UE e dalla Consiglio di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti d’America.

“Rendo omaggio ai membri del personale di World Central Kitchen uccisi in un attacco aereo israeliano a Gaza. Condanno l’attacco e sollecito un’indagine. Nonostante tutte le richieste di protezione dei civili e degli operatori umanitari, assistiamo a nuove vittime innocenti”. Cosi in un post su X Josep Borrell, alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza.

“Ciò dimostra che la risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che chiede un cessate il fuoco immediato, un pieno accesso umanitario e una protezione rafforzata dei civili, deve essere immediatamente attuata.”, ha aggiunto.

“Abbiamo il cuore spezzato e profondamente turbati dall’attacco raid che ha ucciso gli operatori umanitari di World Central Kitchen a Gaza. Gli operatori umanitari devono essere protetti mentre forniscono aiuti di cui c’è disperatamente bisogno, e invitiamo Israele a indagare rapidamente su quanto accaduto”. Così in un post su X Adrienne Watson, portavoce del Consiglio di Sicurezza Nazionale delgli Stati Uniti d’America.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending