Quantcast
Connettiti con noi

Entertainment

“Libera di sognare” di Stefania Marchisone

Pubblicato

il

libera di sognare

Con la raccolta poetica “Libera di Sognare” Stefania Marchisone ci propone uno stimolante diario in versi

Casa editrice: Aletti Editore
Collana: Altre Frontiere – Britannia
Genere: Raccolta poetica
Pagine: 112
Prezzo: 12,00 €

«Ritrovando un po’ di tempo solo per me quel tempo tipico della giovinezza perduta sentii nell’intuizione il calore, la commozione, il rapimento di un’idea che viene subito amata, un impeto creativo in cui pensiero e parola nascono insieme, la forza delle emozioni passa nel mio petto come tempesta e in me la scrittura non è più solo un’arte confinata nel sensibile in una fanciullesca ispirazione ma risulta risanatrice della crisi esistenziale nell’intricato mondo mi riporta il fuoco dentro»: è la poesia intitolata “Sensibilità vibrante”, contenuta nella raccolta poetica “Libera di sognare” di Stefania Marchisone.

In questa lirica, l’autrice racconta del suo grande amore per l’arte poetica, che l’ha aiutata ad esprimere i profondi sentimenti che le ribollivano dentro.

La poetessa ha affrontato un duro percorso di consapevolezza e di rinascita interiore, intrapreso quando si è resa conto di non star vivendo la vita che davvero desiderava, ma quella che le era stata cucita addosso dalla società omologatrice.

Stefania Marchisone ha quindi cambiato completamente il suo approccio all’esistenza, liberandosi del superfluo e dei condizionamenti esterni per abbracciare la sua natura più autentica, e per sentirsi finalmente libera di esprimersi, di agire e di sognare.

Questa emozionante raccolta di poesie è il regalo che ha deciso di fare a tutti noi: ci racconta infatti del suo cammino di cambiamento e ci ispira a fare altrettanto, riprendendo in mano la nostra vita e dedicandoci a ciò che davvero desideriamo, e che ci rende felici.

Nel corso dell’opera si affrontano nodi importanti del nostro sentire, che vengono alternati con liriche più personali in cui l’autrice, come in un diario in versi, ci narra del suo viaggio di riappropriazione della propria identità, della propria voce e del proprio libero arbitrio; tra i temi toccati, certamente la libertà echeggia in molte delle liriche, così come la necessità di autodeterminarsi, e di imparare ad osservare la realtà per quella che è davvero, senza distorsioni.

Una presa di responsabilità che ci porta a conoscerci più a fondo, e a capire quindi con più chiarezza chi siamo davvero e come possiamo essere fedeli a noi stessi nel corso del nostro faticoso e straordinario viaggio esistenziale – «Solo vivendo a modo mio avrei indotto una metamorfosi globale portando l’esempio di un cambiamento profondo, non vi è tempo favorevole se non si sa dove dirigere la nave, il ritorno all’interiorità l’unica bussola che mi può indirizzare» (dalla poesia “La metamorfosi dell’essere”).

Link di vendita

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending