Quantcast
Connettiti con noi

Sports

Acerbi e Juan Jesus: il giudice sportivo di serie A richiede un approfondimento

Pubblicato

il

Juan jESUS
foto da redazione

Il Giudice Sportivo della Serie A richiede un approfondimento sulla presunta discriminazione razziale tra Acerbi e Juan Jesus

Dopo l’ultimo confronto tra il Napoli e l’Inter, la Serie A si trova di fronte a un’indagine delicata riguardante presunte espressioni di discriminazione razziale. Il Giudice Sportivo della lega ha chiesto alla Procura della FIGC di approfondire quanto accaduto tra Francesco Acerbi, difensore dell’Inter, e Juan Jesus, difensore del Napoli, nel corso dell’incontro tenutosi domenica sera.

Secondo quanto riportato nel comunicato emesso dal Giudice Sportivo, si rende necessario un approfondimento da parte della Procura federale per investigare su eventuali espressioni discriminatorie razziali che potrebbero essere state proferite da Acerbi nei confronti di Juan Jesus durante la partita.

La richiesta di approfondimento è stata motivata dal referto del Direttore di gara, il quale ha evidenziato delle dinamiche tra i due calciatori che richiedono ulteriori indagini. Si prevede che la Procura federale possa sentire direttamente i diretti interessati, Acerbi e Juan Jesus, per ottenere una chiara comprensione degli eventi accaduti.

La Serie A, come altre leghe sportive in tutto il mondo, considera estremamente seri i casi di discriminazione razziale e promuove una politica di tolleranza zero verso tali comportamenti. In conformità con questa politica, ogni presunta violazione viene trattata con la massima serietà e sottoposta a un’indagine dettagliata.

La FIGC e la Serie A, attraverso questa indagine, intendono riaffermare il loro impegno nel contrastare qualsiasi forma di discriminazione all’interno del calcio, garantendo un ambiente di gioco equo e rispettoso per tutti gli atleti coinvolti.

Al momento, si attende lo svolgimento delle indagini da parte della Procura federale per determinare eventuali provvedimenti da adottare in merito a questa vicenda.

In attesa di ulteriori sviluppi, il mondo del calcio resta in attesa di chiarimenti e fiducioso nella corretta gestione della situazione da parte delle autorità competenti.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending