Quantcast
Connettiti con noi

News

Atto vandalico a Roma: sfregiato il busto di Anna Magnani

Pubblicato

il

Atto vandalico nel cuore di Roma
foto skytg

Atto vandalico nel cuore di Roma: Il busto di Anna Magnani divelto, indagini in corso per identificare i responsabili del gesto

Roma, 11 marzo 2024 – In un atto vandalico perpetrato nella notte nel cuore di Roma, il busto dell’indimenticabile attrice Anna Magnani è stato divelto e rimosso dalla sua nicchia in via della Pelliccia, nel caratteristico quartiere Trastevere. L’opera, creata nel 2019 dallo scultore Gianluca Bagliani, è stata ritrovata poco distante, indicando forse la difficoltà dei responsabili nel trasportarla.

La scoperta è avvenuta durante i controlli notturni della polizia locale di Roma Capitale impegnata nella sorveglianza della movida. Al momento, sono in corso approfondite indagini per chiarire i dettagli dell’atto vandalico e identificare i colpevoli. L’analisi delle telecamere di sicurezza presenti nella zona è stata avviata per fornire ulteriori dettagli utili nella ricostruzione dell’accaduto.

Il busto, un omaggio alla celebre attrice italiana, è stato inaugurato il 25 ottobre 2019 e rappresenta un’opera d’arte di rilevante importanza artistica e culturale. Situato in una delle zone più frequentate e amate dai residenti e dai visitatori, il vandalismo ha destato sconcerto e indignazione nella comunità romana.

Sotto il busto è presente una targa che commemorava la data di inaugurazione insieme alla dedica “A Mamma Roma”, chiaro riferimento al film iconico di Pier Paolo Pasolini, “Mamma Roma“. Nel film, Anna Magnani interpretava il ruolo di Roma Garofolo, conferendo alla scultura un significato ancora più profondo e simbolico per la città.

Il gesto vandalico non solo danneggia il patrimonio artistico e culturale della città eterna ma offende anche la memoria di un’artista che ha contribuito in modo significativo alla storia del cinema italiano. La comunità locale e le autorità stanno lavorando congiuntamente per ripristinare il busto al suo posto originario e perseguire coloro che sono responsabili di questo deprecabile atto di vandalismo.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X e Instagram

Trending