Quantcast
Connettiti con noi

Sports

F1 Test in Bahrein: Ferrari veloce, Red Bull squadra da battere

Pubblicato

il

F1 tre giorni di test in Bahrein. Vediamo cosa ha detto la pista in merito alla stagione che si appresta ad iniziare

C’era tanta attesa per questa tre giorni di test in Bahrein ed ad una settimana dall’inizio della stagione qualcosa la pista ha detto.

Innanzitutto la Ferrari ha mostrato grandi progressi, una monoposto molto ben bilanciata e tempi interessanti soprattutto sul giro secco.

Sainz e Leclerc hanno chiuso in testa il secondo ed il terzo giorno anche se il giro veloce è stato ottenuto con una mescola, che non sarà usata nel primo gran premio stagionale che sarà proprio in Bahrein, poichè degrada troppo.

Tuttavia, anche con pneumatici più duri, la Ferrari ha mostrato un ottimo potenziale e questi tre giorni danno sicuramente morale agli uomini della scuderia di Maranello sopratutto in termini di guidabilità.

Già questo è un passo in avanti rispetto alla scosa stagione.

Lecrelc ha dichiarato che Red Bull resta avanti ma che la monoposto 2024 è una buona base sulla quale lavorare.

Impressiona invece il passo gara del campione in carica Max Verstappen. La Red Bull si dimostra ancora la squadra da battere.

Tanti giri, nessun problema ma soprattutto una monoposto che non consuma le gomme e questo è il vero punto di forza.

Quello che sorprende però è la differenza tra Verstappen e Perez, stessa vettura ma performance nettamente diverse.

Dietro Ferrari e Red Bull al momento è difficile capire chi è la terza forza mondiale.

La Mercedes è stata difficile da interpretare con una simulazione gara interessante a tratti ma anche test dove è risultato complicato capire quello che stessero facendo.

McLaren a singhiozzo con diversi problemi che hanno rallentato il programma che avevano in mente ma che parte per giocarsi il podio con Ferrari e Mercedes.

Le altre scuderie hanno più o meno confermato quelle che erano i presagi pre test. Alonso (Aston Martin) non ha nascosto la propria insoddisfazione ma che sul finale dei test ha fatto capire di poter lottare per le posizioni a ridosso del podio.

La Racing Bull che forse è la migliore tra le monoposto di seconda fascia grazie al fatto di essere una sorta di succursale Red Bull. Haas, Sauber, Alpine e Williams hanno remato nelle retrovie già in questi test.

Le monoposte sono parse difficili da guidare ed il passo gara mostrato non è stato incoraggiante. Insomma, i test non hanno deluso le aspettative dei tifosi Ferrari pur consapevoli della forza Red Bull.

Deludente ancora una volta la FIA poichè due sessioni sono state interrotte a causa di tombini saltati.

Non è la prima volta che si verifica una cosa del genere. Sono immagini spiacevoli oltre che situazioni che possono mettere seriamente a rischio i piloti.

Dunque l’attesa sta per finire, il 2 marzo è vicino e dal prossimo weekend non ci si potrà più nascondere poichè si assegnaranno i primi punti di un mondiale lungo e sicuramente si spera più equilibrato rispetto agli ultimi due dominati da Verstappen e Red Bull.

Trending