Quantcast
Connettiti con noi

News

Alimentazione del cane, tutti gli alimenti da evitare durante feste di Natale

Pubblicato

il

In vista del Natale e del Capodanno, si tende sempre a dare qualcosa da assaggiare al proprio cane interrompendo la sua dieta e alimentazione corretta.

L’alimentazione del cane è una cosa seria e da quel punto parte tutto il processo legato al suo benessere. Il pet ha bisogno di una serie di elementi primari con fabbisogno giornaliero preciso e studiato in base al suo stile di vita.

Se il cibo spazzatura e gli avanzi sono altamente proibiti, durante le feste e gli eventi è ancora più importante non cedere agli occhi dolci e alle “suppliche” dell’amico pet. In vista del Natale e del Capodanno, si tende sempre a dare qualcosa da assaggiare al proprio cane interrompendo la sua dieta e alimentazione corretta.

Inutile mentire, tutti almeno una volta nella vita hanno preso qualcosa dal proprio piatto per darlo al cane da assaggiare, godendo per la sua espressione piena di gioia mentre mastica qualcosa di “diverso” (come panettoni e pandori). Ma questa non è una buona idea ed è una cattiva abitudine perché si pensa che il cane sia in grado di mangiare e digerire tutto.

Cane e umano sono completamente diversi tra loro, tanto che molti cibi sono vietati e dannosi per il benessere dell’amico a quattro zampe. Il suo sistema digerente non è adatto ad accogliere determinati ingredienti nonché condimenti come sale, spezie, olio, zucchero e grassi di ogni genere. Se durante le feste i piatti tradizionali sono ricchi intingoli, bisogna ricordare che al cane fanno male e il loro benessere potrebbe venir compromesso totalmente.

Tantissimi pet parents si convincono che il cane abbia delle voglie e che queste possano essere soddisfatte, soprattutto a Natale. Eppure, nonostante il profumo sia irresistibile, basta poco perché il pet vada in indigestione.

La loro dieta è bilanciata e studiata nei minimi dettagli dai professionisti del settore, adatta ad un tipo di digestione facile e per acquisire le sostanze necessarie al fabbisogno giornaliero. Cibi raffinati, condimenti e grassi anche se in piccola quantità sono indigeribili per il cane tanto da sfociare in conseguenze più o meno gravi.

Nella maggior parte dei casi, i sintomi si presentano con dei disturbi gastrointestinali che provocano vomito, diarrea, spossatezza e disidratazione. Tutte conseguenze che si possono evitare cercando di non cedere alla tentazione di dar loro qualcosa di non commestibile, anche se è ottimo e cucinato dalle mani esperte della nonna.

Una regola semplice e facile da seguire, anche quando lo sguardo del cane implora un pezzetto di qualcosa di goloso. Tutti i cibi grassi, conditi ed elaborati dovranno essere mangiati solo dagli umani mentre i pet, per il loro bene, stanno a guardare.

Un buon pet parent si preoccupa di cosa possono mangiare i cani approfondendo l’argomento con guide certificate e redatte da soli esperti del settore. Amusi è un portale autorevole nato per fornire tutte le informazioni in merito al mondo degli amici cani, in collaborazione con veterinari e nutrizionisti esperti. Questa è la strada giusta per assicurare benessere e felicità al proprio cane, anche se sarà sempre goloso e avrà sempre lo sguardo implorante.

Trending