Quantcast
Connettiti con noi

News

FLAICA UNITI CUB Napoli: sciopero lavoratori pulizia e facchinaggio Telecom Italia

Pubblicato

il

Logo Cub Campania

Dichiarazione di sciopero presso la Telecom di Napoli nell’aziende di pulizia e facchinaggio Team Service e Snam Lazio il 30 novembre 2020

La scrivente O.S venuta a conoscenza attraverso le proprie R.S.A., e da verifica effettuata successivamente con i lavoratori, che a tutt’oggi, ancora non vengono rispettati le applicazioni delle piattaforme e dei carichi di lavoro, e gli accordi concordati e sottoscritti precedentemente con lavoratori e le OO.SS.il giorno 02/07/2020, inoltre non vengono rispettate le normative vigenti dei CCNL di categoria in materia di sicurezza sul lavoro. Per tanto le motivazioni che ci obbligano a dichiarare lo sciopero sono:

  1. Contratti di lavoro ancora non sottoscritti dalle maestranze, in quanto contestato dalla scrivente O.S. per apportare delle modifiche ai contratti di lavoro.
  2. F.I.S. orizzontale, e non verticale, in quanto quella imposta dall’ATI penalizza l’ottanta % del personale favorendo i soliti noti a percepire lo stipendio mensilmente con congrui incrementi in busta paga, inserendo voci di straordinario e rimborso chilometrico, alla faccia di chi sta facendo la fame a casa dal 01/07/2020 a ridosso delle festività che non saranno tali, vista la grave situazione che sta vivendo il nostro paese, ma sarà peggio per questi lavoratori visti i tempi dell’Inps ad erogare le casse integrazioni.
  3. In piena pandemia i lavoratori non sono stati sottoposti a nessuna visita medica da quando l’Appalto è iniziato il 04/07/2020, violando la Legge 81/2008.
  4. Cedolini paga non consegnati a tutti, i lavoratori dell’ATI Snam Lazio Sud.
  5. L’ATI ha ottenuto l’affidamento dell’appalto pulizie e facchinaggio, quest’ultimo affidato all’azienda di Traslochi Di Maso Facility Management, non si comprende a che titolo asporti suppellettili e quant’altro, sottraendo lavoro ai lavoratori della ATI Team Service/Snam Lazio Sud, messi in cassa integrazione dal 04/07/2020, tutto sotto agli occhi del personale Telecom, visto che i luoghi di accesso sono sorvegliati dalla vigilanza e l’accesso può avvenire solo tramite badge.
  6. Come da accordi presi in sede aziendale e sottoscritti il 02/07/2020 dove le ATI si impegnavano a collocare personale con i requisiti per il pensionamento, ma nulla è stato fatto, visto che a capo dell’organizzazione del lavoro e stato messo un lavoratore con tutti i requisiti per andare in quiescenza.
  7. Straordinari a iosa nel cedolino paga dei lavoratori in servizio e rimborsi chilometrici, pur avendo personale da utilizzare sui luoghi di lavoro, ma purtroppo l’ottanta % del personale e a carico delle casse dell’Inps.
  8. Le ATI non si sono mai impegnate con le OOS. di monitorare l’appalto con le OO.SS. e le rsa per l’andamento dei siti chiusi e aperti, come da accordi presi il 02/07/2020.
  9. Manca la voce del centro costo del lavoratore, sul cedolino paga, dove si evince l’appalto Telecom di appartenenza la cui omissione, mette a rischio i lavoratori in un eventuale passaggio di cantiere.

Per questi motivi visto che le ATI Team Service SRL /Snam Lazio Sud, se la suonano e se la cantano da soli, violando il capitolato di appalto che hanno sottoscritto al momento dell’affidamento con la Committente Telecom Italia Spa, danneggiando i lavoratori storici di questo appalto e discriminando gli stessi colpendoli nella loro dignità e nella loro economia familiare, e vista che la Committente Telecom Italia Spa e responsabile nei confronti dei lavoratori dell’indotto, per le gravi violazioni che le ATI stanno perpetrando ai danni delle maestranze, e più volte denunciate agli organi competenti da questa O.S. si chiede un intervento della stazione appaltante messa a conoscenza di tutto quello che accade su questo appalto dal 04/07/2020, ma nessuna comunicazione ci e mai arrivata sia da parte dell’ATI che da parte della stessa Committente per porre fine a questa macelleria sociale dei lavoratori dell’indotto, e ora di dire BASTA. Si allega verbale del 02/07/2020.
I lavoratori dell’indotto il giorno 30 cm, si asterranno dal lavoro per l’intera giornata, e dalle ore 09.00 alle ore 13:00 saranno in Sit- IN, rispettando il DCPM del 01/03/2020 e con i dovuti distanziamenti sociali, presso la sede Telecom TIM SPA Centro Direzionale Isola A4 Napoli, per e chiedere un incontro con la direzione Telecom Tim Campania.

Nota stampa FLAICA UNITI CUB.

Pubblicità