Connect with us

News

30enne denunciata per truffa dai Carabinieri di Chiusano San Domenico

Published

on

carabinieri truffa online
Foto Archivio

La 30enne, ricevuta la somma pattuita si rendeva irreperibile sui contatti forniti, omettendo la consegna dei prodotti acquistati

I Carabinieri della Stazione di Chiusano San Domenico hanno denunciato una trentenne della provincia di Milano, ritenuta responsabile di truffa.

A cadere nella sua trappola una donna del posto, attratta dal prezzo conveniente di vari accessori d’abbigliamento di note maison di moda e prodotti di telefonia, in vendita su un noto social network: non esitava quindi a contattare l’inserzionista, anche per ridurre al minimo il suo dubbio che potesse trattarsi di una truffa.

Venivano così fornite rassicuranti spiegazioni che conquistavano la fiducia dell’acquirente la quale non esitava ad effettuare il pagamento di 550 euro mediante ricarica su carta prepagata.

Ma, ricevuta la somma pattuita, la fittizia venditrice si rendeva irreperibile sui contatti forniti, omettendo la consegna dei prodotti acquistati.

A questo punto la vittima, non avendo più alcun dubbio del raggiro in cui era incappata, sporgeva denuncia ai Carabinieri che, all’esito delle indagini, sono risaliti alla presunta responsabile della truffa.

Alla luce delle evidenze emerse, la trentenne, già nota alle Forze dell’Ordine per reati portati a termine con lo stesso “modus operandi”, è stata deferita in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

Si ricordano ancora una volta gli utili consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, nata per forte volontà dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino ed attuata in modo capillare sul territorio da parte di tutti i reparti dipendenti, per la specifica prevenzione di tale reato predatorio. È importante saper riconoscere le situazioni più a rischio e, di conseguenza, i comportamenti da assumere, diffidando sempre degli acquisti oltremodo convenienti, trattandosi verosimilmente di una truffa o di prodotti rubati.

Nota Stampa Carabinieri

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Castel Volturno, nate tartarughe marine su una spiaggia di Baia Verde

Published

on

Posizione del nido tra la prima fila di ombrelloni

Circa 40 tartarughe della specie Caretta caretta sono uscite dal nido ed hanno preso il mare aiutate dai bagnanti

Nate tartarughe della specie Caretta caretta sul litorale domitio. Nella notte tra il 10 e 11 agosto è spuntata la prima tartarughina dalla sabbia. Il nido tra la prima fila di ombrelloni del Lido “S. Pietro Beach” a Castel Volturno in località Baia Verde.

Circa 40 i piccoli esemplari avvistati. Alcune di essi, disorientati dal faro dello stabilimento balneare, hanno ricevuto il necessario aiuto deei bagnanti – stupiti dall’evento – per raggiungere il mare.

Ieri, i titolari del lido sono stati contattati da una associazione che collabora con la Stazione Zoologica Anthon Dohrn ed è partito il monitoraggio del nido già dalla notte scorsa.

Delle 40 piccole tartarughe nate sulla spiaggia del lido in località Baia Verde, quelle che sopravviveranno, una volta adulte, torneranno a nidificare nello stesso punto dove sono nate.

Continue Reading

News

A 15 anni da Desio a Napoli senza avvisare i genitori

Published

on

Carabinieri Forino
Foto Archivio

L’albergo le ospita senza avvisare i genitori: i Carabinieri denunciano un 63enne e un 32enne rispettivamente padre e figlio, titolare e dipendente della struttura

Due amiche 15enni si sono allontanate da Desio all’insaputa dei propri familiari.

I genitori – molto preoccupati – hanno segnalato la loro scomparsa ai carabinieri della locale compagnia. Le indagini hanno permesso di rintracciare le due minori: erano in un albergo del quartiere San Lorenzo.

Avevano lasciato la propria città per andare a trascorrere una vacanza a Napoli.

I Carabinieri della Compagnia di Napoli Stella, infatti, sono immediatamente andati nell’albergo per verificare la notizia ed hanno scoperto che le due ragazze alloggiavano lì.

I carabinieri hanno denunciato un 63enne e un 33enne. Padre e figlio – rispettivamente legale rappresentante e dipendente – hanno “ospitato” le ragazzine sebbene non fossero accompagnate.

Nei registri degli alloggiati previsti dalla Legge non c’era ombra dei loro nomi. Le due 15enni sono state affidate ai loro genitori.

Nota stampa Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Continue Reading

News

Boscoreale: 5 piante di cannabis nel terreno confinante e marijuana in casa

Published

on

Piante di Cannabis a Boscoreale
Piante di Cannabis a Boscoreale - foto Carabinieri

Arrestato un 35enne di Boscoreale, le cinque piante avevano una altezza di 1,5 metri e un peso di 4,450 kg ognuna

I carabinieri della Stazione di Boscoreale hanno arrestato per coltivazione e detenzione di stupefacente a fini di spaccio C. G., un 35enne del posto già noto alle forze dell’ordine, aveva avviato in un terreno confinante con la propria abitazione, tra piante comuni, la coltivazione di 5 piante di cannabis indica. Ciascuna aveva raggiunto l’altezza di 1 metro e mezzo e complessivamente un peso di 4,450 chilogrammi.

Le piante erano destinate verosimilmente alla produzione di stupefacente da destinare alla vendita al dettaglio.

Occultati in tre diversi mobili, infatti, i militari hanno rinvenuto 68 grammi di “marijuana” già essiccata.

10 grammi erano già stati suddivisi in 7 dosi, pronte per la cessione.

Sequestrati anche bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento delle dosi. L’uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Napoli Poggioreale.

Nota stampa Comando Provinciale Carabinieri Napoli

Continue Reading

Trending

"Punto!" il Web Magazine - Fondato nel 2011 da Vincenzo Perfetto (Direttore Editoriale) e Carmine Sgariglia (Direttore Responsabile). Edito dall'Associazione Culturale PuntoGiovani Qualiano. Registrazione Tribunale di Napoli n° 31 del 30 marzo 2011. Copyright © 2020 - Punto! il Web Magazine | Privacy