Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Indagine sui furti notturni a Giugliano: preso 16enne. Caccia ai complici

Pubblicato

il

Furti notturni a Giugliano

Giugliano: Carabinieri impegnati nelle indagini sui furti notturni. Un 16enne arrestato. Otto gli episodi contestati, è caccia alla “batteria”

Sono le prime luci dell’alba, siamo a Giugliano in Campania e i Carabinieri della sezione radiomobile della locale compagnia stanno percorrendo via Santa Maria a Cubito quando notano una fiat punto.

I militari sono da tempo impegnati in un’indagine volta a prevenire i furti e l’auto in questione era tra quelle segnalate perché verosimilmente utilizzata da una “batteria” di ladri. Durante la notte erano stati commessi in zona altri furti, consumati e tentati.

L’alt non viene rispettato e così parte l’inseguimento. La corsa dura diversi chilometri tra manovre pericolose e tentativi di speronamento.

L’autista – l’unico a bordo – abbandona l’auto a via Madonna del Pantano e tenta di fuggire a piedi nelle campagne ma, dopo una breve colluttazione, viene bloccato dai carabinieri e uno dei militari rimane ferito.

Il ragazzo ha 16 anni ed è residente nel campo rom Giuglianese di via Carrafiello. Arrivano altri carabinieri della compagnia di Giugliano e iniziano gli accertamenti. Nel mezzo vengono rinvenuti arnesi per lo scasso, bottiglie di liquore, ricevute di un punto scommesse, diverso materiale di cancelleria e del denaro.

Le indagini però proseguono e si accerta – grazie anche al contributo degli agenti del locale Commissariato e ai carabinieri della Tenenza di Quarto – che il 16enne, presumibilmente in compagnia di altre 5 persone, si era reso protagonista di altri 6 episodi avvenuti durante la notte.

Il primo è un tentato furto in un albergo di Varcaturo, il secondo episodio è invece un furto in un ristorante di via Staffetta.

Non contenti i ladri hanno tentato di rubare in un negozio di Giugliano a via Casacelle per poi passare al setaccio un centro scommesse di via San Nullo.

La batteria non si era appagata e così avevano rubato anche il registratore di cassa all’interno di un ristorante cinese di via Ripuaria per poi derubare di alcuni scatoloni un autotrasportatore che era in sosta in un parcheggio di un centro commerciale di via Santa Maria a Cubito in quel di Giugliano.

Ulteriori accertamenti hanno consentito di attribuire al gruppo di ladri anche altri 2 episodi avvenuti a Quarto in una posta privata di via Seitolla e in un centro scommesse di via Masullo.

Il 16enne è stato arrestato e trasferito nel centro di prima accoglienza di Napoli Colli Aminei. Il carabiniere ferito ne avrà per 10 giorni, per lui una distorsione alla caviglia. Continua la caccia ai complici.

Trending