Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Ondata di rapine nel napoletano: Le forze dell’ordine mobilitate

Pubblicato

il

Montoro: evaso dai domiciliari
foto da redazione

Ondata di rapine nel napoletano: rapinatore con fucile a Miano tenta di rapinare un portavalori, nessun ferito. Secondo agguato a Giugliano

Una serie di audaci tentativi di rapina ha scosso la zona del Napoletano nelle ultime ore, portando le forze dell’ordine ad intensificare le loro operazioni per garantire la sicurezza pubblica.

In Vico Vincenzo Valente a Napoli (Miano), il silenzio è stato spezzato da un tentativo di rapina presso un ufficio postale. Un individuo mascherato, armato di un fucile a canne mozze, ha tentato di assaltare un portavalori durante le operazioni di prelievo di contanti. Tuttavia, grazie alla rapida reazione delle guardie giurate, che si sono rifugiate all’interno del veicolo e dell’ufficio postale, il crimine è stato sventato.

Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito nell’incidente, ma il rapinatore è riuscito a fuggire, scatenando una serrata caccia da parte dei carabinieri del nucleo operativo Stella e della stazione di Secondigliano.

Giugliano

Nel frattempo, a Giugliano intorno alle otto del mattino, un altro agguato ha avuto luogo presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate in via Basile. Due individui mascherati e armati di pistola hanno costretto un dipendente ad consegnare l’incasso durante l’apertura mattutina.

Anche in questo caso, fortunatamente, nessun ferito è stato segnalato e nessun colpo è stato sparato. Le forze dell’ordine della compagnia di Giugliano sono al lavoro per ricostruire la dinamica dell’evento e rintracciare i responsabili.

Questi episodi di criminalità hanno scosso la comunità locale, mettendo in evidenza la necessità di un rafforzamento delle misure di sicurezza. Le autorità hanno promesso di intensificare la loro presenza sul territorio e di adottare tutte le misure necessarie per prevenire futuri episodi simili.

La sicurezza dei cittadini rimane una priorità assoluta, e mentre le indagini sono in corso, la speranza è che i responsabili vengano identificati e portati di fronte alla giustizia al più presto.

Trending