Quantcast
Connettiti con noi

Sports

Assolto Acerbi, nessuna prova di razzismo verso Juan Jesus

Pubblicato

il

Juan jESUS

Assolto il giocatore Francesco Acerbi, non ci sono prove di razzismo verso Juan Jesus. Il giudice afferma “Manca la certezza”

Arrivata l’assoluzione per il giocatore Francesco Acerbi per mancanza di prove di razzismo verso Juan Jesus. Il Giudice alla sentenza afferma “Manca la certezza”.

Non essendoci prove del fatto, la sentenza di chiude con una decisone del magistrato sportivo Gerardo Mastrandea, posizione non appellabile.

Dunque Juan Jesus che affermava di frasi discriminatorie nei suoi confronti, dette lo scorso 17 marzo durante il match Napoli-Inter, non potrà più appellarsi ne fare ricorso, e sul fronte giuridico la sentenza è stata definitivamente chiusa.

Nella motivazione alla sentenza il Giudice Mastrandrea spiega che l’insulto razzista in ogni modo non è consentito sul campo da gioco, aggiungendo che non ci siano immagini a ritrarre il fatto.

Non essendoci quindi elementi sufficienti per squalificare o sanzionare Acerbi. Dopo la partita .Juan Jesus non aveva enfatizzato l’accaduto, preferendo si procedesse per vie legali

Il giocatore brasiliano avrebbe però affermato che Acerbi si fosse fermato a porgli delle scuse, anche se al ritiro della nazionale avrebbe poi negato il tutto davanti ai giudici.

Un comportamento che ha portato Juan Jesus ad affemare “Mi ha detto ‘vai via nero, sei solo un negro’. In seguito alla mia protesta con l’arbitro ha ammesso di aver sbagliato e mi ha chiesto scusa aggiungendo poi anche: ‘Per me negro è un insulto come un altro'”

Ad oggi, nonostante gli insulti possano ritenersi reali non ci sono ne immagini ne prove per procedere. Il Giudice quindi chiude il fascicolo.

Intanto, Juan Jesus ha da poco cambiato la sua foto profilo su Twitter, adesso ritraente un immagine del calciatore con un braccio alzato e pugno chiuso in segno di lotta contro il razzismo.

immagine di profilo

Trending