Quantcast
Connettiti con noi

Entertainment

Un arcobaleno sull’asfalto bagnato di Teresa Genova

Pubblicato

il

Un arcobaleno sull'asfalto - Copertina Fronte

Un arcobaleno sull’asfalto bagnato, conduce il lettore in storie intimamente legate, dense di emozioni e pathos

Editore: Albatros Edizioni
Genere: Fiction, Romanzo
Pagine: 190
Prezzo: 13,20 €

È presente nelle maggiori librerie il romanzo di Teresa Genova, “Un arcobaleno sull’asfalto bagnato” (Edizioni Albatros): un’opera di circa duecento pagine che, a partire dal vissuto dell’autrice, conduce il lettore verso traiettorie inimmaginabili, guidandolo tra due storie affini e intimamente legate, che si intrecciano tra loro, dense di emozioni e pathos.

Ambientato tra il traffico incessante e i svettanti monumenti della città di Roma, “Un arcobaleno sull’asfalto bagnato” vanta un narratore onnisciente in prima persona che contribuisce a rafforzare l’empatia del lettore nei confronti dei personaggi. Protagonista assoluta è Giulia, una giovane donna di ventiquattro anni che vive la propria adolescenza divisa tra le proprie paure e insicurezze. Come tutti gli adolescenti, Giulia ha molteplici mancanze: si sente sola contro il mondo, e incompresa da tutto e tutti ha deciso che non metterà più a rischio la propria stabilità; perciò, fugge da qualsiasi relazione presagisca un futuro.

Inoltre, Giulia soffre per non aver mai ricevuto il supporto emotivo e naturale dei genitori – soprattutto durante il difficile percorso per raggiungere l’agognata laurea – e quest’assenza non può che pesare su di lei come un macigno, come un dolore di cui doversi liberare e che mantiene vive le sue insicurezze.

Giulia non sa più quale sia la strada da seguire: lascia un piccolo paesino del viterbese e grazie all’aiuto di un professore arriva a stabilirsi a Roma, la città che le offre la promessa di un futuro lucente.

Sarà proprio con l’arrivo nella città eterna, attraverso un incipit fortemente attrattivo, che Genova butta il lettore tra le pagine commoventi di “Un arcobaleno sull’asfalto bagnato”.

Non appena Giulia entra in possesso del diario della precedente proprietaria dell’appartamento, Teresa – una donna matura partita per gli Stati Uniti con il marito – tutto sarà destinato a cambiare per sempre e la sua vita si intreccerà ai ricordi annotati sulle pagine. Di pari passo, il lettore saprà ricostruire la storia di Giulia e quella di Teresa: da una parte le ansie e il senso d’inadeguatezza propri del diventare adulti e le tribolazioni che la giovane età comporta, spesso costellate da incertezze e insicurezze; dall’altra i sacrifici di Teresa che pure l’hanno condotta a vivere una vita insoddisfacente, ma un vivo e tangibile desiderio di preservare tutto ciò che ha costruito fino a quel momento.

Percorrendo le vie e le traiettorie seguite dal romanzo, ad arricchire le pagine arriva una sequela di personaggi ben congegnati che donano spessore al racconto: Teresa Genova dà a ognuno di loro estrema attenzione, li rende parte attiva della storia, come a voler intendere che ogni persona – i nostri colleghi, gli amici, i parenti – che intercetta le nostre esistenze ha un’importanza centrale rispetto alle scelte che faremo e ai passi che compiremo. Come se tutto facesse parte di una storia in cui gli attori non possono che contare sul supporto delle controfigure. La varietà dei personaggi permette a Genova di affrontare le tematiche a lei care sotto diversi punti di vista: in primis la difficoltà di saper scegliere la giusta strada ai bivi che la vita ci mette davanti; ma “Un arcobaleno sull’asfalto bagnato” è anche il racconto della talvolta complicata vita di provincia, della necessità di dover spesso assolvere ruoli distanti dai nostri obiettivi, da ciò che invero si muove e si agita dentro di noi.

“Un arcobaleno sull’asfalto bagnato” di Teresa Genova è una storia che emoziona il lettore e che grazie all’alternanza delle voci delle due protagoniste non risulta mai pesante o ridondante. Una storia che ha molto da insegnare e che, dopo aver aperto un varco nell’interiorità del lettore, si appresta a riempirlo con uno stile poetico e asciutto che richiama i grandi capolavori della letteratura consolidata.

Note sull’autrice (Teresa Genova)

Teresa Genova è nata a Roma, attualmente vive fra l’Italia e gli Stati Uniti. Si diploma come maestra elementare ottenendo poi la specializzazione di educatrice professionale. Nel 1980 apre un nido e scuola dell’infanzia trilingue (italiano, francese e inglese) e in seguito laboratori di lingue, musica, arte, teatro e danza rivolti a bambini dai 6 ai 10 anni. Nel 1990 apre la seconda sede e nel 2000 registra il logo della sua scuola “La Maisonnette” avviando un progetto di franchising che rende possibile il moltiplicarsi delle scuole con il suo marchio e metodo educativo. Dal 2001 al 2008 scrive diversi articoli sulla rivista “Bambini” e su quella online “Psicolab”.

Nel giugno 2011 viene pubblicato il libro “La Maisonnette – La scuola per l’infanzia di Teresa Genova”. Nel 2016 vende il marchio e le scuole dedicandosi alla sua amata lettura e scrittura. “Un arcobaleno sull’asfalto bagnato” è il titolo del suo ultimo romanzo.

Trama del romanzo

Due storie, due percorsi di vita s’intrecciano e si fondono grazie allo scorrere di alcune pagine di diario. Una, quella di Teresa, proprietaria della casa dove alloggia Giulia, ormai matura e piena di ricordi; l’altra, quella di Giulia, ragazza fragile, con un’infanzia infelice, priva di affetti e di amore, appena sbocciata ma carica di paure e reticenze. Giulia ripercorre la sua vita parallelamente al dipanarsi di quella di Teresa tra le pagine del suo diario dandole modo di analizzarsi, di guardarsi dentro e scandagliare i suoi lati più oscuri. Una storia fresca, dai sentimenti delicati, che dona speranza e nuova vitalità.

Link di vendita

Trending