Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Avellino: operaio schiacciato da un macchinario, morto sul colpo

Pubblicato

il

foto stellantis.com

Avellino: operaio schiacciato da un macchinario muore sul colpo. Nell’area stabilimento Stellantis come dipendente di una ditta esterna

Avellino: Un operaio è stato schiacciato da un macchinario in un area di stabilimento nominata “Stellantis”.Si trovava sul posto come dipendente esterno.

E’ morto sul colpo nel mentre i soccorritori provavano a salvarlo. Il 51enne, tecnico manutentore, non è riuscito quindi a riprendersi morendo nello stabilimento Stellantis di Pratola Serra mentre lavorava nel reparto basamento di motori.

Domenico Fatigati, questo il nome della vittima, originario di Acerra l’uomo lavorava per una ditta esterna con sede a Foggia.

Sarebbe così rimasto incastrato in un macchinario dopo una manutenzione che però ha portato alla morte dell’operaio.

A lanciare l’allarme d’aiuto i dipendenti dello stabilimento che hanno chiamato il 118, nonostante l’avvertimento e i tentativi di liberarlo tutto è stato inutile.

Sul posto sono anche intervenuti i Carabinieri del comando provinciale di Pratola Serra e Avellino, l’ispettorato del lavoro e ASL

Lo stabilimento attualmente dispone di 1.800 dipendenti, dopo un periodo di cassa integrazione. Adesso si attende il rilancio produttivo dopo l’annuncio da parte dello stabilimento di voler produrre in tutta l’Irpinia dei motori compatibili con tutti i tipi di automobili.

Da parte invece dei lavoratori e del sindacato che li rappresenta è stato istituito uno sciopero. A proclamarlo sono le segreterie provinciali di Fim, Fiom, Uilm, Fismic ed Uglm di Avellino e le Rsa dello stabilimento irpino dopo l’incidente mortale sul lavoro avvenuto nel reparto basamento, che è costato la vita a un lavoratore.

Un lavoratore che aveva lasciato casa sua per poter svolgere la sua attività – si legge nella nota della Rsa – non tornerà più a casa sua. Nell’esprimere il cordoglio e la vicinanza di tutti i lavoratori della ex Fma alla famiglia del lavoratore deceduto, dichiarano uno sciopero a partire dalle ore 10.30 per tutta la giornata del 22 febbraio“.

Trending