Quantcast
Connettiti con noi

Cronaca

Rapina un ottantunenne a Sant’Anastasia: arrestato

Pubblicato

il

Rapina un ottantunenne a Sant'Anastasia

Aggredisce e rapina un ottantunenne a Sant’Anastasia: L’indagato avrebbe afferrato e stretto con forza la testa della vittima e gli avrebbe sottratto 150 euro

Rapina un’ottantunenne a Sant’Anastasia. I Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Giudice per le indagini Preliminari del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Procura. A finire in carcere per effetto del provvedimento cautelare G.N., un pregiudicato cinquantunenne del posto.

L’uomo è gravemente indiziato di una rapina aggravata ai danni di un ottantunenne di Sant’Anastasia.

La rapina è avvenuta nel settembre del 2023. In quella circostanza l’indagato avrebbe afferrato e stretto con forza la testa della vittima, sottraendogli 150 euro dalle tasche e poi lo avrebbe spinto a terra, provocandogli escoriazioni al ginocchio.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Nola e condotte dai Carabinieri di Sant’Anastasia, sono partite subito dopo la denuncia della vittima.

I militari dell’Arma hanno facilmente identificato ed individuato l’indagato grazie all’analisi delle immagini dei sistemi di videosorveglianza raccolte in strada e alle dichiarazioni rese dalla vittima e dai testimoni.

Il cinquantunenne è attualmente presso il carcere di Poggioreale.

Si ricorda sempre che il provvedimento eseguito è una misura cautelare emessa in sede di indagine preliminare.

Contro di essa sono ammesse impugnazioni. Il destinatario, inoltre è una persona sotto indagine e – allo stato – indiziato di delitto ed è quindi da considerarsi innocente fino ad una sentenza di condanna passata in giudicato.

Se ti va lascia un like su Facebook, seguici su X Instagram

Trending