Quantcast
Connettiti con noi

News

Sicurezza a Qualiano: trafugato parchimetro in strada

Pubblicato

il

Sicurezza a Qualiano: trafugato parchimetro

Problema di sicurezza a Qualiano, trafugato un parchimetro in strada a Qualiano e solo qualche giorno fa aggredita la Polizia Municipale  

Trafugato parchimetro in via Santa Maria a Cubito a Qualiano. Dopo gli ultimi episodi che verificatisi in città, tra cui anche l’aggressione agli agenti della Polizia Municipale, la preoccupazione dei cittadini aumenta. 

Ci è giunta notizia anche del furto di un parchimetro in via Santa Maria a Cubito. Il fatto sarebbe avvenuto ad inizio settimana e tutto regolarmente denunciato, stando a quanto ci hanno riferito. 

Ricordiamo che tale dispositivo è un registratore di cassa e l’atto ha generato un ammanco – in ultima analisi – anche nelle casse del comune. Soprattutto scardinarlo da una pubblica via, una strada provinciale dove vi è sempre passaggio è un fatto gravissimo che mette in luce un problema di sicurezza che inizia a mordere.  

Attualmente il parchimetro non risulta ancora ripristinato quindi oltre al danno anche la beffa per i cittadini che devono percorre più strada per pagare la sosta. Sicuramente sarà ripristinato anche perché la ditta della sosta dovrà lavorare sul territorio sicuramente fino al 28 agosto.   

Su questo tema della sicurezza serve un colpo di reni del Sindaco, che forse a fine consiliatura è già proiettato alla campagna elettorale. 

Servirebbe un piccolo sforzo al fine di chiedere ulteriori controlli anche nella in città. Qualche settimana il blitz nel campo rom della Costagliola: va benissimo, ma è da molto tempo che non si registra un servizio di alto impatto nel centro urbano. 

Quei controlli straordinari che infiammano le chat whatsapp per sapere cosa stia accadendo. Non va inoltre dimenticato che prossimamente vi saranno diverse manifestazioni che – autorizzate o no – riverseranno strada diverse migliaia di persone. 

Voci non confermate, inoltre, ci riportano anche di presunte aggressioni, per futili motivi, all’interno di esercizi commerciali. Se corrispondessero al vero, sarebbero ulteriori campanelli di allarme di una situazione che non suona affatto bene in termini di degrado sociale.  

Non bisogna essere attentissimi per notare ad ogni angolo atteggiamenti di prepotenza e sguardi che scrutano chiunque abbia qualcosa di inusuale.

La polizia municipale ha subito un’aggressione per aver contestato il tagliando disabile intestato ad una persona deceduta. Il tutto forse per non pagare 40 centesimi la sosta? Le forze dell’ordine sul territorio sono esigue: Pochi Carabinieri che fanno quello che possono con buoni risultati e un Comando di Polizia Municipale ridotto all’osso che a stento riesce a portare a termine l’ordinario. È chiaro che c’è un problema serio, che la politica deve cercare di risolvere e non limitarsi a constatare lo stato dei fatti. Quello lo sanno fare tutti.

Lascia un like alla nostra pagina facebook e seguici su Twitter

 

Trending