Quantcast
Connettiti con noi

News

Il “Guglielmo Marconi” di Giugliano si sposta a Melito

Pubblicato

il

Gugliemo marconi

L’IS Guglielmo Marconi lascia Giugliano, lo annunciano il Sindaco di Melito Mottola e il Consigliere Comunale nonché metropolitano Pezzella.

È ufficiale l’Istituto Superiore “Guglielmo Marconi” lascerà la sede storica di Giugliano per spostarsi a Melito di Napoli. Lo annunciano in due post facebook distinti il Sindaco di Melito Luciano Mottola e il Consigliere comunale di Giugliano Salvatore Pezzella.

Melito di Napoli

Il Sindaco di Melito ha accolto l’opportunità come “Un’occasione più unica che rara, che non solo ci mette nelle condizioni di riaprire la Sibilla Aleramo, ma che al tempo stesso porterà una straordinaria offerta didattica per i nostri studenti. Abbiamo, infatti, raccolto l’appello della Città Metropolitana che chiedeva un immobile per poter ospitare l’istituto superiore Guglielmo Marconi di Giugliano”.

Calcolando il fatto che avrebbe preso come si suol dire “due piccioni con una fava” , l’amministrazione di Melito ha subito dato la disponibilità. Da un lato, infatti, un Istituto Superiore Professionale che ha in seno alte specializzazioni. Dall’altro il recupero strutturale della Scuola Secondaria di Primo grado Sibilla Aleramo.

Senza contare che i fondi utilizzati per questa operazione di riqualificazione il comune non metterà un centesimo. A detta del Sindaco, infatti, i quattrini necessari verranno da Città Metropolitana.

Gli studenti di Melito, quindi, per l’anno scolastico 2022/23, saranno ben felici di poter scegliere tra un’offerta formativa di rilievo (un tempo sul territorio di Giugliano).

Essa propone i seguenti indirizzi: Moda, Produzione tessili, Produzione audiovisiva, Geometri, Perito elettrico/elettronico, Grafica, Meccanica, Manutenzione mezzi di trasporto.

Giugliano in Campania

Sul fronte Giuglianese che ci sia qualche piccolo mal di pancia lo si evince già dal titolo del post del Consigliere Salvatore Pezzella che recita così “𝐂𝐀𝐒𝐎 𝐈𝐒𝐓𝐈𝐓𝐔𝐓𝐎 𝐌𝐀𝐑𝐂𝐎𝐍𝐈, 𝐋𝐄 𝐂𝐎𝐒𝐄 𝐒𝐓𝐀𝐍𝐍𝐎 𝐂𝐎𝐒Ì!”. Forse il consigliere ha sentito il bisogno di spiegare una situazione già nota da anni. Sotto gli occhi di tutti, infatti, Pezzella spiega che “è noto da tempo il plesso centrale è stato ritenuto non idoneo, a causa di problemi strutturali, per ospitare anche l’anno prossimo il personale scolastico e studentesco”.

“Una brutta notizia sicuramente” dice Pezzella di cui l’Amministrazione era“a conoscenza da tempo visto che già c’era un progetto di finanziamento, di 5 mln di euro, per trovare una sistemazione alternativa”. A quanto pare con la sede non trovata e, con il timore l’anno scolastico non iniziasse per gli studenti di Giugliano, Pezzella si è “messo immediatamente all’opera per trovare una soluzione non troppo penalizzante per gli studenti del territorio”. Trovata la soluzione presso il plesso della Scuola Secondaria di Primo grado “Sibilla Aleramo” di Melito.

L’anno scolastico sembrerebbe salvo. Resta il fatto singolare che l’Amministrazione di Giugliano non sia riuscita ad individuare una struttura, soprattutto con in ballo 5 milioni di euro. I beni confiscati sono forse tutti impegnati?

L’importante è che il prossimo anno scolastico l’IS Guglielmo Marconi di Giugliano, il terzo istituto professionale più grande in Campania, possa continuare ad accogliere studenti seppur a Melito di Napoli. La scuola non può di certo fermarsi e chiudere sarebbe come distruggere deliberatamente il futuro.

https://t.me/puntomagazine

Trending