Quantcast
Connettiti con noi

Politica

Ex dirigente leghista nella giunta del sindaco di Mugnano Sarnataro

Pubblicato

il

ex dirigente leghista nella giunta

Ex dirigente leghista entra nella giunta a guida PD a Mugnano. PAP: Sequino, dopo aver annunciato che si sarebbe ritirato a vita privata, è passato ad Italia Viva

Ex dirigente leghista entra nella giunta di Mugnano. Questa mattina (1 giugno ndr) è stata presentata la nuova Giunta comunale da parte del sindaco del Pd Sarnataro.

Un atto dovuto, visto l’immobilismo di questo primo anno e mezzo di Amministrazione, che però ci lascia perplessi per la scelta dei nomi.

Oltre all’evidente spartizione di poltrone fra i gruppi politici a sostegno del primo cittadino spicca la presenza in Giunta di Biagio Sequino.

Il neo assessore è un volto abbastanza noto nell’area nord di Napoli per essere stato un esponente di primo piano della Lega targata Matteo Salvini.

Candidato nel partito del Carroccio alle regionali proprio mentre Sarnataro era rieletto sindaco di Mugnano, nel corso degli anni l’ex consigliere comunale di Calvizzano ha spesso attaccato il sindaco del Partito Democratico.

Ci risulta davvero avvilente come un sindaco che si professa a favore dell’acqua pubblica e per l’inclusione dei migranti possa accogliere un ex leghista nella propria squadra di governo.

Ex leghista perché che nel corso degli ultimi mesi Sequino, dopo aver annunciato che si sarebbe ritirato a vita privata, è passato ad Italia Viva – non è il primo (e probabilmente non sarà l’ultimo) a lasciare il partito di Salvini per salire su un carro vincente.

Probabilmente questo rappresenta l’esatta fotografia di una politica che svilisce gli ideali e pone al centro della propria attività il tornaconto personale rispetto agli interessi della collettività.

Constatiamo, inoltre, con rammarico che nell’intera Maggioranza solo il consigliere Nello Romagnuolo abbia rilasciato dichiarazioni a riguardo.

In virtù di quanto accaduto oggi, la nostra azione di controllo popolare sul territorio mugnanese sarà ancora più intensa ed attenta per evitare che la città possa cadere in pericolose derive.

Nota stampa Poterle a Popolo

Trending