Quantcast
Connettiti con noi

News

Federico II: un manifesto per la pace

Pubblicato

il

Studenti e professori riuniti in solidarietà - Foto: Fabrizia Russo

Studenti e professori si sono riuniti sulla scalinata del cortile per esprimere la loro solidarietà attraverso un flash mob.

Oggi, lunedì 14 marzo, si è tenuta presso la sede centrale dell’Università Federico II una manifestazione pacifica a sostegno delle vittime di oppressioni.

Studenti e professori si sono riuniti sulla scalinata del cortile per esprimere la loro solidarietà attraverso un flash mob. Dopo 30 secondi di silenzio per le vittime, i dimostranti si sono spostati nell’aula magna, intonando le note di We are the world.

Tra i partecipanti al corteo il Rettore dell’Università. Durante l’evento il Rettore ha affermato che la cultura è il vero ostacolo alla guerra. I giovani rappresentano il futuro, un futuro in cui le guerre di invasione rappresentano solo un ricordo passato.

Sono previsti piani per aiutare studenti e ricercatori provenienti dall’Ucraina: accoglienza, posti letto, borse di studio ed esenzione dalle tasse. Si tratta di iniziative non solo a livello della Federico II ma anche a livello nazionale.

“Abbiamo illuminato i nostri monumenti, abbiamo illuminato le nostre menti, abbiamo illuminato le menti dei nostri ragazzi perché non possiamo fare altro che urlare a tutti che la pace è l’unica vera soluzione.

Gli studenti hanno dimostrato la loro fratellanza leggendo, e traducendo, testi in lingue differenti, a dimostrazione che la guerra tocca tutti.

La manifestazione si è conclusa con un invito a fermare le ostilità, sottolineato dal brano Imagine cantata a cappella dagli studenti.

Trending