Quantcast
Connettiti con noi

News

Covid, Lo sfogo del Dottor Verde: “Siamo lasciati soli”

Pubblicato

il

Vaccinazione antinfluenzale

Dr Gianni Verde: Paghiamo inefficienze e criticità di anni di gestione insufficiente di Sanità Pubblica. In Pandemia tutto si è amplificato

Il dr. Gianni Verde in una lunga mail inviata in redazione racconta in una maniera cruda ma efficace quanto accade in una pandemia che sembra non volerci lasciare. Di seguito lasciamo la mail ricevuta che volentieri pubblichiamo.

“Gent. vi scrivo per esprimere il mio mood. Sono un Medico di Assistenza Primaria e Coordinatore AFT Q. V. 2 – ASL NA2 Nord. DR. GIANNI VERDE.

Paghiamo inefficienze e criticità di anni di gestione insufficiente di Sanità Pubblica. In Pandemia tutto si è amplificato e le persone sbagliate al posto sbagliato non possono più nascondersi.

Prodromo troppo lungo, siamo pratici. SIAMO LASCIATI SOLI! I Pazienti pretendono da noi risposte che non possiamo dare, non per volontà ma per impossibilità.

MAI INTERPELLATI ad inizio nella costruzione della piattaforma e-Covid che costruita da tecnici non riflette le REALI esigenze e richieste Mediche.

Esempio, lentissima e di font poco pratico, oltre al codice fiscale del paziente chiede per tutti:

  • Nazionalità
  • Luogo di nascita
  • Data di nascita

MA NON SONO INCLUSI GIÀ NEL CODICE FISCALE? Per caricare questi dati superflui prende tanto tempo.

I risultati dei tamponi sono indicati come eventi (?). Il telefono è inteso come cellulare ed esiste item uguale.

Ma ANCORA PIÙ CRITICITÀ È IL BLOCCO PAZIENTI. NON È POSSIBILE “vedere” un paziente non mio.

Ergo, in questo momento ABBIAMO UN COLLEGA COLPITO DA ICTUS, pur condividendo i suoi dati con Netmedica, NON POSSIAMO VEDERE I SUOI PAZIENTI SU ECOVID SINFONIA.

Significa che ogni paziente interessato al Covid È LASCIATO SOLO.

OVVIAMENTE HO GIÀ PIÙ VOLTE SCRITTO IN REGIONE al riguardo, nessuna risposta!

Non accenno neanche al tracciamento che non esiste e al fatto che i pazienti vogliono sapere da noi perché non li chiamano per Tampone.

Nel frattempo in Regione esiste SOLO IL COVID e i miei pazienti muoiono per le patologie più comuni.

Da questa settimana sono SOSPESE tutte VISITE SPECIALISTICHE! I RICOVERI ORDINARI etc.

Gli ultimi 15 giorni li ho trascorsi più con il MOUSE in mano che con lo STETOSCOPIO!

Vivo con iPhone in mano permanente, facendo shot alla piattaforma per dimostrare che avevo richiesto e sollecitato il Tampone. Altrimenti è linciaggio ed improperi!

Dalla nostra Azienda solo diktat di management senza nessun legame con il territorio – distacco totale dalla reale realtà.

Intanto le risposte sono pretese dal Medico di Base! Continuo con le criticità.

Non possiamo attivare le USCA. Il distretto detiene il Controllo! Eppure sono io che conosco le condizioni del paziente.

Per i tamponi domiciliari bisogna attraversare una sorta di percorso ad ostacoli su una piattaforma aziendale che si blocca piuttosto non funziona.

La richiesta di terapie innovative anti Covid, anticorpi monoclonali piuttosto NUOVI ANTIVIRALI oltre a non essere recepita in piattaforma Sinfonia deve essere inviata in mail con risposte… DOPO 10 GIORNI – NON SERVONO PIÙ!!

Un ufficio apicale aziendale mai risponde. Votati al sacrificio piuttosto al massacro mediatico, non remunerati, pensi che è più di un anno che aspetto che siano pagati i tamponi antigenici rapidi che attivammo in seconda e terza ondata con giovani colleghi compreso il sottoscritto mai pagati.

Allo stesso modo non ho ricevuto ancora un EURO riguardo i VACCINI COVID eseguiti nel mio Ambulatorio da UN ANNO.

NON MI INTERESSANO I SOLDI, VORREI CHE MI FACESSERO FARE IL MEDICO SENZA OSTACOLI.

Ogni volta che richiedo VACCINO COVID OLTRE AD INVIARE MAIL ASPETTANDO PER GIORNI DEVO RITIRARE AL TEMPO (al minuto) STABILITO

ES. DOMENICA MATTINA DALLE 8 alle 8,30 altrimenti non ritiro! Non dico vorrei RED CARPET ma almeno più disponibilità.

Ecco perché poi i colleghi non vaccinano. Potrei continuare… ma Ovviamente È TUTTO DOCUMENTATO!!

Ho copie di mail, shot, registrazioni. Sono stato prolisso, lo so. Chiedo scusa ma sono veramente esausto!!!

Cordialità DR. GIANNI VERDE”

Trending