Log in
21-Jul-2019 Aggiornato alle 15:27 +0200

Salernitani protagonisti in coppa del mondo under20 bronzo individuale e oro

  • Scritto da comunicato stampa
  • Pubblicato in News
  • 0 commenti

 Bronzo individuale e oro a squadre in America per Michele Gallo, terzo posto per la fiorettista Claudia Memoli a Zagabria

Un bronzo e un oro a stelle e strisce. È stato un weekend magico per il salernitano Michele Gallo nella tappa americana della Coppa del Mondo Under20 di sciabola: a Phoenix l’allievo del maestro Antonio Serra è salito sul terzo gradino del podio nella gara individuale, trionfando invece nella prova a squadre con il team Italia.

L’atleta del Club Scherma Salerno, ora tesserato con il gruppo sportivo dei Carabinieri, è stato protagonista di una prestazione eccellente nell’individuale. La sua cavalcata è stata frenata solo in semifinale contro lo statunitense Saron (9-15 il punteggio), che ha poi chiuso al secondo posto dopo la sconfitta con un altro italiano, il bolognese Matteo Neri, vincitore della gara. Due azzurri, dunque, sul podio che Gallo aveva ipotecato dopo il successo per 15-6 sull’egiziano Elaraby.

LEGGI ANCHE: Teggiano, sorpreso alla guida di un camion rubato

Trionfo azzurro poi, nella prova a squadre. L’Italia di Michele Gallo, Matteo Neri, Lorenzo Roma (romano, allenato nella Capitale da un maestro salernitano, Cristiano Imparato) e Giacomo Mignuzzi ha dominato superando - in rassegna - Messico, Spagna e Canada, facendo così suonare ancora l’Inno di Mameli in Arizona.

Dagli Stati Uniti d’America alla Croazia: podio in Coppa del Mondo Under20, nella gara di fioretto femminile a squadre, anche per Claudia Memoli. La fiorettista del Club Scherma Salerno, allieva del maestro Marco Autuori, ha chiuso al terzo posto con il team Italia la tappa del circuito iridato svoltasi a Zagabria. Riscattando una prova individuale non esaltante, la Memoli e le compagne Martina Favaretto, Mara Ricci e Serena Rossini hanno superato Turchia e Polonia, prima dello stop in semifinale contro la Francia e il successivo riscatto, nella finale per il terzo gradino del podio, contro la Germania. Un bronzo che ha chiuso un weekend ricco di soddisfazioni per la scherma salernitana.