Log in
18-Aug-2019 Aggiornato alle 18:11 +0200

Ascea e Ceraso: arrestato il presunto responsabile dell'incendio del luglio 2017

  • Scritto da Nota stampa Compagnia di Vallo della Lucania
  • Pubblicato in Ambiente
  • 0 commenti
Ascea e Ceraso: arrestato il presunto responsabile dell'incendio del luglio 2017 Foto: archivio Ascea e Ceraso: arrestato il presunto responsabile dell'incendio del luglio 2017

L'indagine era partita il 17 luglio 2017 quando un incendio aveva mandato in fumo circa 200 ettari di macchia mediterranea arrivando a lambire le abitazioni.

Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania coordinati dal Capitano Malgieri, hanno arrestato per aver commesso il reato di incendio boschivo, M.T., classe 1991 originario di Ceraso.

Leggi ancheSALERNO, OMICIDIO AUTUORI: 5 ORDINANZE CAUTELARI A CARICO DEGLI AUTORI

A conclusione di una complessa e articolata attività d’indagine I Carabinieri della Stazione di Ascea, hanno individuato come responsabile di un vasto incendio boschivo in località Vreccia del Comune di Ascea - Ceraso ed in località Terradura del Comune di Ascea, il M.T..

I militari sono riusciti finalmente a dare un volto ed un nome all’autore dei numerosi incendi che hanno bersagliato le aree boschive nell’estate del 2017, confermando le risultanze investigative raccolte sino a quel momento.

L’attività d’indagine era partita dal primo evento segnalato, avvenuto in data 17 luglio del 2017, quando nel pomeriggio si erano propagate le fiamme nella macchia mediterranea per oltre 200 ettari di terreno: da subito la presenza di più focolai aveva fatto intuire che non potesse trattarsi di fatti accidentali.

Le fiamme in quella occasione lambirono le abitazioni e costrinsero all’evacuazione gran parte dei cittadini. L’arrestato, è stato accompagnato presso il proprio domicilio cosi come disposto dall’Autorità Giudiziaria.