Log in
26-Sep-2017 Aggiornato alle 10:43 +0200
Diego De Simone

Diego De Simone

CV in due parole

Geologo

Esperto di Tecnologia

Aspirante Pubblicista

URL del sito web:

Fotografare con lo smartphone: la pagina dedicata alla foto da smartphone

Ormai il nostro smartphone è diventato parte integrante della nostra vita quotidiana, inseparabile strumento di lavoro per molti ma quasi per tutti indispensabile compagno per ogni attività giornaliera. 
Attività giornaliera che va dal semplice utilizzo di lettura di una email ad una rapida sbirciata ad un social passando per l'ormai immancabile WhatsApp. 
 
Ma se riflettiamo attentamente per cosa ogni giorno veramente utilizziamo i nostri cellulari? 
 
La cosa che forse maggiormente facciamo con il nostro smartphone è fotografare, e lo facciamo con il telefonino perché è sempre con noi nelle nostre tasche, perché è di facile utilizzo per tutti ed anche perché ormai i sensori fotografici utilizzati hanno raggiunto una qualità davvero eccezionale.
 
Ma oggi non vogliamo parlare di tecnica ne tanto meno di quale sia il migliore smartphone per fare foto, oggi vi vorrei parlare di un progetto nato su Facebook rivolto a tutti coloro che amano scattare foto dallo smartphone. 
 
Il progetto nato da qualche mese si chiama fotografareconlosmartphone e nasce con la volontà di raccogliere in una sola vetrina ( Facebook ed Instagram)  tutte le foto scattate con il telefonino.
 
Partecipare è davvero molto semplice e soprattutto gratuito, basta scattare la foto, indicare con quale smartphone è stata scattata ed inviare il tutto ai gestori della pagina. Ricevuta la foto gli amministratori penseranno al resto per la pubblicazione, taggando l'autore della foto ed allegando una breve descrizione dello scatto.
L'idea, semplice ed unica nel suo genere, vuole mettere in risalto e le qualità fotografiche degli smartphone ma soprattutto la bravura di tanti fotografi, che nella vetrina della pagina troveranno la giusta collocazione per lo scatto.
Nelle intenzioni dello staff di fotografareconlosmartphone è di organizzare anche dei contest tematici a premi, nonché intavolare discussione anche di natura tecnica.
 
Allora cosa aspetti armati del tuo fido smartphone ed invia le tue foto a fotografareconlosmartphone.
 
Le foto potrete inviarle su Facebook al seguente indirizzo fotografareconlosmartphone oppure su instagram taggando @fotografareconlosmartphone oppure via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., e non dimenticarti di mettere un like alla loro pagina ufficiale.

Xiaomi Mi Note 2: potente, bello...ma molto delicato

Anche questa settimana nel nostro consueto appuntamento con la tecnologia parleremo di un dispositivo top di gamma di provenienza Cinese.

In questo appuntamento analizzeremo da vicino un device Xiaomi, produttore Cinese di smartphone ( e non solo) ormai presente sul nostro territorio da qualche tempo che sta conquistando il mercato della telefonia con prodotti performanti e dai prezzi abbastanza ragionevoli.

Oggi abbiamo in prova il Mi Note 2, device dalle caratteristiche davvero interessanti, presentato qualche mese fa e disponibile sul nostro mercato a prezzi ormai da vero Best Buy.

Il Mi Note 2 si presenta con uno stile molto particolare, di fatto troviamo una design davvero ricercato e curato nei minimi particolari. Lo smartphone è caratterizzato da un retro in vetro curvo che si raccorda alla perfezione tramite un frame in metallo allo schermo anteriore anche esso curvo ai lati ( dual edge).

Il display è un buon pannello Amoled da 5.7 pollici curvo ai bordi, che rende il device davvero piacevole da guardare ma davvero delicato in caso di cadute.

Il processore del Mi Note 2 è il collaudatissimo Snapdragon 821 caratterizzato da 4 oppure 6 gb di ram e 64 o 128 gb di memoria non espandibile.

La batteria è una 4.000 mAH che ci permette di coprire l'intera giornata lavorativa senza troppe difficoltà.

Anteriormente troviamo un comodo led per le notifiche (personalizzabile nei colori) e nella parte inferiore il lettore d'impronte digitale. Lettore d' impronte cliccabile e programmabile via menu con cui è possibile assegnare tutte le funzioni dei classici soft touch. Presente la porta USB di tipo C con ricarica rapida.

Per quanto riguarda la multimedialità troviamo una fotocamera da 23 mpx al posteriore ed una da 8 mpx nella parte anteriore.

Il sistema operativo è Android Marshmallows con interfaccia proprietaria MIUI.

Nell'utilizzo giornaliero il device è davvero molto piacevole, non si riscontrano rallentamenti e lag di sorta. Non si rilevano fastidiosi surriscaldamenti neanche durante le operazioni più complesse.

La collaudata MIUI è sempre piacevole e tutto sommato semplice da utilizzare anche per i meno esperti.

Il comparto fotografico si comporta davvero molto bene restituendo degli scatti di notevole fattura e ricchi di particolari con colori naturali e ben tarati.

Di contro la piacevolezza di utilizzo è messa a dura prova dalla forma del Mi Note 2, i bordi curvi dello schermo e il vetro del posteriore rendono il device davvero scivoloso con un pericoloso effetto "saponetta" tale di richiedere almeno una cover silicone di protezione in modo da scongiurare nei limiti del possibile danni in caso di caduta.

Arrivato sul mercato ad un prezzo davvero importante, adesso è possibile acquistarlo on line ad un prezzo inferiore ai 400 euro ponendo il Mi Note 2 in una fascia di prezzo da medio di gamma ma con hardware, stile e performance da top di gamma.

Come per tutti i telefoni di provenienza Cinese, importati in modo semi ufficiale e non, anche questo device è consigliato ad utenti più o meno esperti di modding.

Pro 6 Plus: top di gamma di casa Meizu

Oggi nel nostro consueto appuntamento con la tecnologia parliamo del Meizu Pro 6 Plus. Top di gamma della casa Cinese sbarcata ultimamente in modo ufficiale anche in Italia.

Dal punto di vista del design il Pro 6 Plus si presenta con una scocca completamente in metallo. Nella parte anteriore troviamo un display da 5.7 pollici con risoluzione QHD.

Posteriormente troviamo un fotocamera da 12 mpx coadiuvata da un flash a 10 led a doppia tonalità con autofocus laser. Per quanto riguarda il processore troviamo un Exynos 8890 di Samsung ( lo stesso usato sulla serie S7) octa core con 64GB/128GB di memoria UFS 2.0 non espandibile, non mancano 4GB di memoria RAM di tipo LPDDR4.

Presente un sensore d' impronte digitali nella parte anteriore e nella parte bassa una porta USB di tipo C.

Il Meizu Pro 6 Plus è ovviamente dual sim ma attenzione manca della banda 20, questo significa che chi utilizza Wind come gestore telefonico potrebbe avere problemi con la rete 4g.

Il device è basato su Android 6.0.1 con interfaccia utente Flyme 5.2.7.0G.

Ovviamente come tutti i device di provenienza Cinese anche questo è consigliato ad un pubblico abbastanza smaliziato ed esperto di root, modding e modifiche varie. Modding necessario per tirare fuori il meglio da questo device targato Meizu.

 

 

Leeco Le Pro3: il top di gamma Cinese che non ti aspetti

Ultimamente grazie ai tanti store che importano prodotti elettronici direttamente dalla Cina abbiamo assistito ad una "piacevole" invasione di smartphone dai nomi per lo più sconosciuti all'utente medio di telefonia. Nomi del tipo Vivo, Leeco, Smartisan, Xiaomi e Meizu per citarne alcuni.

La scorsa settimana abbiamo parlato del Mi6 ultimo top di gamma di casa Xiaomi, quest' oggi invece vi voglio parlare del Le Pro3 di Leeco, produttore di telefonia e colosso della televisione cinese.

Il Le Pro3 è l'ultimo top di gamma di casa Leeco, presentato ormai alcuni mesi fa ma che ancora oggi fa parlare di sé nel mondo dei maniaci di telefonia.

Per quanto riguarda il design il Le Pro3 si presenta con un corpo in alluminio con spessore pari a 7.5 mm. Anteriormente troviamo un display da 5.5 pollici con tecnologia IPS. 

Anche l'hardware di questo Leeco è decisamente da top di gamma, troviamo infatti il collaudatissimo e performante Snapdragon 821 mosso da 4/6gb di ram. Ottima la batteria, infatti troviamo una 4070 mAH che permette di coprire l'intera giornata di utilizzo senza nessun tipo di problema.

Sul lato multimediale troviamo una fotocamera da 13 megapixel con apertura F2.0, mentre la fotocamera frontale è da 8mpx. 

Presente, posteriormente, l'ottimo sensore d'impronte digitali sempre preciso ed affidabile. Non manca la comodissima usb di tipo C con ricarica rapida. Il sistema operativo è ovviamente Android 6.0 ( in rete è possibile scaricare ottime Rom Android Nougat), caratterizzato dall'interfaccia proprietaria di Leeco conosciuta come EUI. Non manca la banda 20 quindi nessun problema per gli utenti Wind.

Attualmente sto testando questo smartphone da qualche giorno e non posso fare altro che confermare le sensazioni e le prestazioni da vero top di gamma di questo Le Pro3.

Il telefono si comporta davvero bene, mai un lag mai un rallentamento anche nelle operazione più complesse. Ottima fotocamera e batteria davvero top. Bisogna però chiarire che questo non è un telefono per tutti ma dedicato ad utenti esperti di modding e modifiche. Modding necessario per avere lingua italiana e servizi Google perfettamente funzionanti. Modding necessario per testare e divertirsi con le tante rom reperibili in rete.

Concludendo, non posso fare altro che complimentarmi con Leeco per il lavoro svolto su questo smartphone, complimenti meritati anche per avere immesso sul mercato un vero top di gamma ad un prezzo ormai di poco inferiore ai 350 euro che non ha nulla da invidiare ai marchi di telefonia più blasonati.

HTC U11: caratteristiche e specifiche tecniche

Anche HTC alza il sipario sul suo nuovo top di gamma per l'anno 2017 lanciando ufficialmente sul mercato l' U11.
 
HTC U11 è  uno smartphone caratterizzato da uno schermo con diagonale di 5.5 pollici QHD, mosso dal nuovissimo processore della Qualcom Snapdragon 835 e coadiuvato da 4/6 gb di ram. 
Per quanto riguarda la memoria, espandibile fino a 2 TB,  troviamo 64 GB per la versione da 4 GB di Ram mentre si arriva a 128 GB per la versione da 6 GB di Ram.
Il reparto fotografico è caratterizzato da una fotocamera posteriore da 12 mpx UltraPixel 3 che promette scatti davvero interessanti ( ndr), mentre anteriormente troviamo una lente da 16 mpx.
Su HTC U11 troviamo alcune integrazioni davvero particolari come l’Optical Spectrum Hybrid Deposition, e cioè una stratificazione di minerali altamente rifrangenti che ad ogni movimento dello smartphone generano variazioni di colori. Altra particolarità di U11 è HTC Edge Sense, questa funzione permette di interagire con i bordi dello smartphone. Bordi sensibili al tocco a cui è possibile assegnare azioni e gesture.
Da segnalare anche la tecnologia Acoustic Focus. Con questa tecnologia, utilizzando 4 microfoni omnidirezionali, è possibile avere la migliore qualità di registrazione audio 3D. Sarà inoltre possibile realizzare lo zoom audio nei video.
Presente la tecnologia HTC USonic e cioè la cancellazione attiva del rumore attiva mentre si ascolta un brano. 
 
Per quanto riguarda la batteria troviamo una unità da 3000 mAH con ricarica Fast Charge,  non manca la certificazione IP 67 (protezione da polvere e possibilità di immersione fino ad 1 metro per circa 30 minuti), il sensore d'impronte collocato anteriormente ed una Usb tipo C. 
 
HTC U11 è già preordinabile ma sarà effettivamente disponibile a partire dai primi giorni di giugno ad un costo di circa 750 euro. 
 
Scheda Tecnicha HTC U11:
 
- Schermo: 5,5” QHD (1.440 x 2.560 pixel) Super LCD 5 con Corning Gorilla Glass 5
- CPU: Qualcomm Snapdragon 835 a 2,45 GHz
- RAM: 4/ 6 GBMemoria interna: 64 / 128 GB UFS 2.1
- Fotocamera posteriore: 12 megapixel UltraPixel 3, con pixel da 1,4 μm, f/1.7, OIS a 5 assi + EIS
- Fotocamera frontale: 16 megapixel con EIS
- Dimensioni: 153,9 x 75,9 x 7,9 mm
- Peso: 169 grammi
- Batteria: 3.000 mAh con Quick Charge 3.0
- OS: Android 7.1 con HTC Sense

3 Italia: finalmente il roaming diventa gratuito

Finalmente 3 Italia ha ufficialmente annunciato il roaming gratuito sotto rete Wind.

Da qualche giorno i clienti 3 Italia stanno pian piano ricevendo SMS ed informative contenenti questa importante novità.

In pratica, tutti i clienti 3 Italia potranno navigare sotto rete GPRS sfruttando i GB internet compresi nel proprio piano telefonico senza ulteriori costi aggiuntivi.

Inizialmente si potrà navigare sfruttando la rete Wind in 2G e 3G, per poi alla fine di luglio arrivare alla copertura in 4G nonché navigare temporanemte anche sotto rete Tim. 

Questa importante novità è la naturale evoluzione del processo di fusione cominciato qualche mese tra 3Italia e Wind che porterà sicuramente ad altre interessanti novità per i clienti dei due operatori telefonici.

Xiaomi Mi 6: il top di gamma dal prezzo contenuto

 

Forse non tutti conosceranno Xiaomi, produttore Cinese di smartphone e non solo che da qualche anno e possibile reperire anche sul nostro mercato senza grosse difficoltà.

Partiamo dal presupposto che chi sceglie Xiaomi come marca di smartphone è da considerarsi utente alquanto smaliziato e abbastanza esperto di rom, modding e “smanettamenti” vari.

 

Nel mese di Aprile Xiaomi ha svelato il suo nuovo top di gamma Mi 6 erede della tanto discussa famiglia Mi.

 

Il Mi 6 è un device dalle dimensioni contenute con un display FullHD con diagonale pari a 5,15 pollici. Ottimi i materiali con cui è assemblato, infatti troviamo una scocca in vetro bombato nella parte anteriore e un vetro “liscio” nella parte posteriore il tutto racchiuso in un frame in metallo. Sulla parte anteriore troviamo il comodissimo sensore d’impronte digitali, posizionato sotto la superficie del vetro, che funge anche da tasto multifunzione. 

Nella parte posteriore troviamo invece una doppia fotocamera, una con apertura f1.8 per le foto grandangolari e la seconda con apertura f2.6 da utilizzare come tele. 

Da segnalare la mancanza del jack delle cuffie e la presenza della comoda porta usb tipo C con ricarica rapida. 

Il Mi 6 è mosso dal nuovissimo Snapdragon 835 coadiuvato da ben 6 gb di ram e 64 gb di memoria purtroppo non espandibile.

Infine il prezzo di vendita, il nuovo Mi6 di Xiaomi è possibile trovarlo on line a poco più di 400 euro, prezzo alquanto interessante considerando le caratteristiche tecniche del device.

 

Scheda tecnica Xiaomi Mi 6:

  • Schermo: 5.15 pollici (1920×1080 pixels) Full HD Press Touch, 600 nits luminosità (94.4% NTSC color gamut, 1500:1 contrast ratio)
  • Processore: Octa-Core Snapdragon 835 64-bit Adreno 540 GPU
  • Memoria: 6GB LPDDR4 RAM / 64GB (UFS 2.0) | 6GB LPDDR4 RAM / 128GB (UFS 2.0) 
  • Sistema Operativo: Android 7.1.1 (Nougat) MIUI
  • Fotocamera: 12MP con flash LED dual tone, OIS, registrazione video 4K, fotocamera secondaria posteriore da 12MP
  • Fotocamera Anteriore: 8MP 
  • Rete: 4G VoLTE, WiFi 802.11ac dual-band (MU-MIMO ), Bluetooth 5.0, GPS/GLONASS/Beidou, NFC, USB Type-C - no banda 20
  • Batteria: 3350 mAh
  • Dimensioni: 45.17 x 70.49 x 7.45mm

 

Huawei P10, un top di gamma da 5 pollici: caratteristiche e scheda tecnica

La settimana scorsa nel nostro consueto appuntamento dedicato alla telefonia abbiamo parlato del nuovo top do gamma di casa Huawei, meglio conosciuto come P10 plus. Durante il Mobile World Congress 2017 Huawei ha presentato il P10 il “piccolo” top di gamma dalle grandi potenzialità.

 

Il nuovo P10 (erede del P9) è un device dalle dimensioni estremamente contenute, caratterizzato da un display Full HD da 5.1 pollici di diagonale con tecnologia IPS con una densità di pixel davvero elevata. Sul pannello anteriore troviamo anche il lettore d’impronte non cliccabile, ma che può essere impostato come tasto multifunzione, implementando la possibilità di utilizzarlo al posto dei tasti a schermo assegnandogli le funzioni per tornare alla home, aprire il multitasking e tornare indietro.

 

Posteriormente, racchiusa in una scocca in alluminio, troviamo una doppia fotocamera da 20MP per gli scatti in bianco e nero ed una da 12MP per quelli a colori. La tecnologia di costruzione della fotocamera è sempre co-ingegnerizzata in collaborazione con Leica.

 

Per quanto riguarda il processore, troviamo una ottimo Kirin 960 Octa Core coadiuvato da 4GB di RAM e 64GB di memoria interna espandibile tramite micro SD. Da segnalare l'assenza della resistenza ad acqua e polvere.

 

Scheda tecnica Huawei P10:

  • Dimensioni: 69.3 x 145.3 x 6.98 mm
  • Peso: 145 g
  • SoC: Huawei HiSilicon KIRIN 960
  • Processore: 4x 2.4 GHz ARM Cortex-A73, 4x 1.8 GHz ARM Cortex-A53, Octa core
  • Processore grafico: ARM Mali-G71 MP8, 900 MHz, Octa Core
  • Memoria RAM: 4 GB, 1800 MHz
  • Memoria interna: 32 GB, 64 GB, 128 GB
  • Schede di memoria: microSD, microSDHC, microSDXC
  • Display: 5.1 pollici, IPS, 1080 x 1920 pixel
  • Batteria: 3200 mAh
  • Sitema operativo: Android 7.0 Nougat
  • Fotocamera: 20MP bianco e nero + 12MP RGB
  • Scheda SIM: Nano-SIM, Nano-SIM / microSD
  • Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
  • USB: 2.0, USB Type-C
  • Bluetooth: 4.2
  • Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou, Galileo

 

 

P10 Plus il nuovo top di gamma di casa Huawei: caratteristiche e scheda tecnica

Dopo aver parlato dei nuovissimi Galaxy S8 e LG G6 oggi parleremo del nuovo top di gamma di casa Huawei, presentato durante l'ultimo Mobile Word ecco a voi il nuovissimo P10 Plus.

Il Huawei P10 Plus, fratello maggiore del P10 di cui parleremo prossimamente, è caratterizzato da una scocca in alluminio al posteriore ed un vetro bombato nella parte anteriore di tipo Gorilla Glass 5. Anteriormente troviamo anche un pratico pulsante di sblocco ( non cliccabile) ed un comodo led per le notifiche.

Il display del nuovo P10 Plus è un pannello con diagonale da 5.5 pollici di tipo QHD, con una risoluzione di 1440 x 2560 pixel con ttecnologia IPS.

Il Huawei P10 Plus dispone di un SOC pproprietari, HiSilicon Kirin 960, con ben 6GB di ram e 128 gb di memoria espandibile tramite Micro SD. Per quanto riguarda la batteria troviamo un' unità da 3750 mAH.

Presente una comoda e pratica usb di tipo C con supporto OTG.

Per quanto riguarda il sistema operativo troviamo Android 7 Nougat, caratterizzato dalla collaudatissima interfaccia EMUI.

A bordo del nuovissimo P10 Plus troviamo una doppia fotocamera, una da 12 megapixel con apertura f/1.8 dedicata al sensore RGB, mentre i megapixel diventano 20 per il sensore monocromatico. La fotocamera realizzata in collaborazione con Leica è caratterizzata da un comodo stabilizzatore ottico, sensore laser per la messa a fuoco e doppio flash LED.

A seguire la scheda tecnica del nuovo Huawei P10 plus:

• Dimensioni: 153,5 x 74.2 x 6.98mm

• Peso: 165 grammi

• Processore: Kirin 960 (4 x 2.4 GHz A73+ 4 x 1.8 GHz A53) + i6

• GPU: Mali-G71 MP8

• Memoria: 6GB RAM LPDDR4 + 128GB memoria espandibile

• Display: IPS-NEO 5.5” QHD (2560 x 1440), 534ppi

• Reti: 2G/3G ed LTE Cat.12

• Connettività: Wi-Fi 2.4G/5G, 802.11a/b/g/n/ac, BT4.2, USB Type C, NFC

• Fotocamera posteriore: 20MP Monochrome + 12MP RGB, F1.8, OIS, PDAF

• Fotocamera anteriore: 8MP AF, F1.9

• Sensori: Fingerprint, G-Sensor, giroscopio, bussola, luce ambientale, prossimità, hall sensor, barometro, IR

• GPS: aGPS/Glonass/Galileo/BDS

LG sfida Samsung con il suo nuovo top di gamma G6: caratteristiche e scheda tecnica

LG durante il "Mobile World Congress 2017" ha presentato il nuovissimo LG G6, il suo nuovo top di gamma per l’anno 2017.

Diamo uno sguardo più approfondito al nuovo top di gamma di casa LG, diretto concorrente di Samsung S8, di cui abbiamo parlato in questo nostro articolo.

 Esteticamente LG G6 si presenta con un frontale quasi bordelles con cornici davvero minimal e display non amoled con una diagonale pari a 5,7 pollici. Per quanto riguarda il posteriore del device, troviamo oltre ad una back cover in metallo verniciato antiscivolo anche una tasto cliccabile con funzione di accensione/spegnimento e con integrato un sensore di sblocco tramite impronte digitali.

La fotocamera è una ottima unità da 13 mpx che come in LG G5 resta doppia mantenendo la tradizionale camera grandangolare.

Per quanto riguarda il processore, troviamo una collaudatissimo Snapdragon 821 della Qualcomm coadiuvato da 4 gb di ram e GPU Adreno 530 mentre la batteria è da 3300 mAH. Non manca la certificazione IP68 (resistenza alla polvere ed impermeabile). Presente anche la pratica usb di tipo c.

Da un primo sguardo più approfondito del nuovissimo G6, si può notare come LG abbia abbandonato il sistema modulare tanto decantato e mai decollato presente sul suo precedente top di gamma G5. L’aver abbandonato il progetto della modularità ha giovato sicuramente l’estetica del device, di fatto adesso troviamo uno smartphone dalla forma più pulita ed armoniosa senza quelle “anti estetiche” interruzioni dovute alla presenza dei moduli intercambiabili. Anche la scelta di non utilizzare schermi bordeless lascia ben intendere le intenzioni di LG nei confronti dei suoi competitor cioè offrire una valida alternativa estetica e funzionale a chi non ama gli smartphone dai bordi edge.

 

A seguire la scheda tecnica di LG G6:

 

 

 

  • SOC: Snapdragon 821 (MSM8996) quad-core a 2.35GHz

  • GPU: Adreno 530

  • MEMORIA: Interna: 32GB (espandibile fino a 2TB) / RAM: 4GB

  • DISPLAY: 5.7 pollici / IPS LCD FullVision  / Risoluzione: 1440 x 2880 pixel / 564 ppi

  • FOTOCAMERA: dual post da 13 MP / front da 5 MP / video: fino a 4K a 30 fps

  • RETI: GSM, UMTS, HSPA/HSUPA, LTE Cat 11 (nano SIM)

  • WIRELESS: Bluetooth: 4.2 LE / Wi-Fi: 802.11 a/b/g/n/ac 2.4+5GHz / NFC

  • CONNESSIONI: Jack Audio da 3.5mm / USB Type-C 2.0 / supporto OTG

  • GPS: AGPS/Glonass

  • SENSORI: Accelerometro, Giroscopio, Sensore di prossimità

  • BATTERIA: 3300 mAh

  • DIMENSIONI: 148.9 x 71.9 x 7.9 mm

Sottoscrivi questo feed RSS