Log in
23-May-2019 Aggiornato alle 17:25 +0200

Uno strano microrganismo definito “emimastigote” nell’albero della vita

Un batterio al microscopio. Foto: pixabay Un batterio al microscopio. Foto: pixabay

Scoperto un raro microbo che appartiene a un sopra-regno della vita

L’albero della vita si è arricchito di un recente e raro microbo chiamato emimastigote, che appartiene a un sopra-regno della vita, e non si tratta né di un animale, né di una pianta o un fungo, e neppure di un qualsiasi tipo noto di protozoo. In un campione di terreno della Nuova Scozia, una provincia del Canada affacciata sull’Oceano Atlantico, alcuni ricercatori scozzesi hanno trovato un insolito microrganismo dotato di flagelli a forma di frusta che gli permettevano di muoversi e che non rientrava in nessuna delle grandi categorie note della classificazione delle forme di vita. Le nuove moderne tecnologie di sequenziamento genetico come il metodo chiamato trascrittomica a singola cellula ha permesso di sequenziale un gran numero di geni da una sola cellula e in tal caso si sono sequenziati circa 300 geni per classificare gli emimastigoti costatando che tali microbi non si adattavano da nessuna parte dell’albero della vita. L’analisi del DNA ha quindi rivelato che questo raro microrganismo è il primo membro di un proprio gruppo, un “super-gruppo”, che probabilmente si è diviso dagli altri grandi rami della vita almeno un miliardo di anni fa. Gli emimastigoti rappresentano uno dei pochi lignaggi di protisti sconosciuti, di cui si ha solo una descrizione parziale, poiché è difficile tenerli in terreni di coltura e sequenziarne il genoma. Gli esperti di protisti hanno provato a ipotizzare alcune parentele evolutive con la struttura degli emimastigoti ma sono solo ipotesi. La posizione degli emimastigoti nell’albero della vita è la seguente:

emimastigote.png

Il futuro appare molto luminoso per i ricercatori che classificano le diversità attraverso l’utilizzo di strumenti metagenomici che ci permettono di esplorare ambienti estremi alla ricerca di nuovi lignaggi; è emozionante esplorare come la vita si sia sviluppata.

Dott. Giuseppe De Carlo

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.