Log in
18-Oct-2019 Aggiornato alle 19:07 +0200

Una nuova sfida scientifica: i batteri mangiano inquinanti e respirano elettricità

Sono state scoperte nuove specie di batteri che potrebbero produrre elettricità mangiando inquinanti e producendo contemporaneamente elettricità attraverso la respirazione.

Gli scienziati della Washington State University, guidati da Abdelrhman Mohamed, che nello scorso agosto si sono avventurati nel deserto del Parco Nazionale di Yellowstone, dove lasciarono quattro elettrodi inseriti in quattro piscine incontaminate di acqua calda. Quando furono trascorsi trentadue giorni, il team scientifico ritorno alle sorgenti calde per raccogliere gli elettrodi immersi.

Dopo aver analizzato gli elettrodi immersi gli scienziati hanno scoperto che i batteri erano amanti del calore e che respiravano l'elettricità attraverso la superficie solida di carbonio degli elettrodi. Questa è stata la prima volta che tali batteri sono stati raccolti in un ambiente estremo come una sorgente calda alcalina, prima erano stati individuati nelle miniere, nelle profondità dei laghi e nell’intestino umano.

Leggi anche: UNO STRANO MICRORGANISMO DEFINITO “EMIMASTIGOTE” NELL’ALBERO DELLA VITA

In realtà questi microrganismi producono energia per effetto del metabolismo agendo con la rimozione di elettroni prodotti durante tale fase metabolica e li trasferiscono ai minerali presenti nell’ambiente esterno come ferro o manganese, in un processo che innesca una cascata di reazioni chimiche di ossido-riduzione che portano alla generazione di elettricità, utilizzabile per applicazioni di bassa potenza.

In conclusione quindi tali batteri possono "mangiare" l'inquinamento convertendo gli inquinanti tossici in sostanze meno dannose e generando elettricità nel processo. Attualmente gli scienziati stanno lavorando per scoprire nuove tecniche che permetterebbero di generare elettricità da questi batteri negli impianti per il trattamento dei rifiuti in tal modo da ridurre l’inquinamento ambientale e da mettere a punto nuove tecnologie per la produzione di energia sostenibile. Un’ ottima chiave di sfida scientifica all’umanità.