Log in
23-Oct-2018 Aggiornato alle 10:30 +0200

Scoperta una nuova e rara malattia genetica: la sindrome FHEIG

Identificata dai ricercatori dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, in collaborazione con l’Università Tor Vergata e l'Università di Amburgo I ricercatori dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, in collaborazione con l’Università Tor Vergata e l'Università di Amburgo, hanno identificato una nuova malattia genetica del neurosviluppo, la sindrome FHEIG. Si tratta di una patologia rara, di cui sono noti solo tre casi al mondo, denominata FHEIG, che rappresenta l'acronimo delle sue manifestazioni evidenti ossia dismorfismo facciale, ipertricosi, epilessia, deficit intellettivo/ritardo dello sviluppo e ipertrofia gengivale (Facial dismorfism, Hypertrichosis, Epilepsy, Intellectual disability/developmental delay and Gingival overgrowth). Tale patologia si basa su alcune mutazioni del…

Ricercatori ipotizzano che eruzione Vesuvio causò esplosione delle teste delle persone

Uno studio tutto italiano ipotizza nuovi scenari dall'analisi dei resti di Ercolano L’argomento sarà di certo poco gioioso ma se visto dalla giusta prospettiva porta di certo nuovi dettagli riguardo l’eruzione del Vesuvio che portò alla distruzione delle città di Pompei ed Ercolano. Da uno studio condotto da un team di archeologi italiani emerge che l’eruzione del Vesuvio generò un calore così forte da far bollire il sangue dei malcapitati e trasformare la pelle e gli organi come il cervello direttamente in cenere. Addirittura si ipotizza che il cranio sia esploso in alcuni casi. Particolari difficili da immaginare se vogliamo ma…

Scoperto un nuovo biomarcatore autistico

Importante scoperta da uno studio americano Un recente studio del Mind Institute and Department of Psychiatry and Behavioral Science alla University of California Davis ha portato un gruppo di scienziati alla scoperta che livelli anomali di diversi amminoacidi nel sangue potessero, in qualche misura, essere un indicatore della presenza di disturbi dei pazienti autistici. La ricerca di nuovi biomarcatori attendibili per lo spettro autistico è una sfida continua che da qualche tempo staimpegnando la comunità scientifica anche se finora con scarsi risultati e a quanto pare l’unica via per diagnosticare casi di autismo sia l’osservazione psichiatrica del paziente.  Leggi anche: LA…

Le sigarette danneggiano il mare e gli oceani

La scoperta riguarda in particolare i filtri delle sigarette Scienze. Gli ecologisti hanno scoperto che i filtri delle sigarette, fatti con una piccola quantità di plastica e acetato di cellulosa, costituiscono i rifiuti più pericolosi per gli oceani e i mari del mondo poiché non si decompongono e accumulano tossine. Alcune tracce delle sostanze chimiche costituenti i filtri delle sigarette sono state rinvenute nel 70% degli uccelli marini e oltre nel 30% delle tartarughe marine. Per esempio l’acetato di cellulosa, ottenuta con un trattamento chimico di acetilazione, può impiegare diversi decenni per decomporsi totalmente. Noi già siamo a conoscenza degli…

Scoperto un nuovo “microrgano” all’interno del sistema immunitario

La scoperta rappresenta un passo importante verso la comprensione della risposta immunitaria e la produzione di vaccini migliori. Nuovi micro-organi, essenziali nel funzionamento del sistema umanitario, sono stati scoperti nei topi e negli umani dai ricercatori dell'Garvang Institute for Medical Research (Australia). La ricerca è stata pubblicata su Nature Communications. Questi micro-organi si trovano nella parte superiore dei linfonodi di collo e ascelle e si rendono visibili quando siamo ammalati ingrandendosi e svelando la loro presenza. Sono invisibili quando siamo in buona salute. Tali strutture sottili e piatte sono state ritrovate originariamente nei topi denominandole foci proliferativi sottocapsulari (SPF) per…

Quanta plastica ingeriamo (involontariamente) ogni anno?

Ingeriamo circa 100 pezzi di plastica a ogni pasto Scienza. Alcuni ricercatori inglesi della Heriot-Watt University hanno scoperto che noi ingeriamo circa 100 pezzi di plastica a ogni pasto, che arrivano direttamente dalla polvere delle nostre case. Tale scoperta è apparsa anche sulla rivista scientifica Environmental Pollution con lo studio intitolato con la seguente dicitura “Low levels of microplastics (MP) in wild mussels indicate that MP ingestion by humans is minimal compared to exposure via household fibres fallout during a meal”. Tale titolo significa che bassi livelli di microplastiche (MP) nelle cozze selvatiche indicano che l'ingestione di MP da parte…

Anguille a rischio per la presenza di cocaina nei fiumi. Intervista alla dott.ssa Anna Capaldo

Abbiamo sentito la ricercatrice dott.ssa Anna Capaldo della Federico II di Napoli a capo di un team di ricerca che ha lanciato l'allarme in questi giorni Ci può spiegare quali sono i tratti principali della sua ricerca? L’obiettivo principale del nostro gruppo di ricerca è lo studio degli effetti della contaminazione ambientale, in particolare delle acque, sugli organismi acquatici. Abbiamo iniziato studiando gli effetti di contaminanti acquatici come il tiofanato metile (fungicida usato in agricoltura), il nonilfenolo e il cadmio sugli anfibi urodeli, in particolare il tritone italiano, Triturus carnifex. Gli anfibi sono infatti particolarmente suscettibili ai contaminanti acquatici a…

La mela annurca contro la caduta dei capelli

Una scoperta e ricerca dell’Istituto nazionale tumori, Fondazione Pascale, e del Dipartimento di Farmacia dell’Università di Napoli Federico II, ha espresso l’importanza del nostro gioiello rosso “mela annurca” nel rimedio della caduta dei capelli in alcuni soggetti, durante la chemioterapia. I protagonisti di questo importante studio sono il direttore generale del Pascale Attilio Bianchi, il direttore scientifico dell’Irccs Gerardo Botti, il direttore della U.O.C di Oncologia Medica Senologica, Michelino De Laurentiis e il Direttore del Dipartimento di Farmacia dell’Ateneo Federico II,  Ettore Novellino. Anche se tale studio, partito due anni fa, è ancora nella fase di sperimentazione si pensa che…

Una pianta che potrebbe bloccare HIV: l'Hypericum scruglii

I Ricercatori hanno isolato in laboratorio 6 composti che attraversi i loro principi attivi bloccano la replicazione dell'HIV-1. Una recente scoperta da parte di un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Cagliari, da anni a contatto con la natura e l’ambiente sardo, potrebbe aprire nuove strade nella lotta contro l’AIDS. Lo studio di questi ricercatori, coordinati dal virologo Francesco Esposito e dalla botanica Cinzia Sanna, si è concentrato sulla scoperta della capacità della pianta “Hypericum scruglii”, una pianta endemica che cresce ovunque in Sardegna soprattutto in alcune aree centro-orientali, di essere un metabolita appartenente alla…

Arriva Oxygene, lo pneumatico che fa la fotosintesi

L'innovazione giunge da Goodyear Emea e presentato in occasione del Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra 2018. Ben presto pure gli pneumatici delle nostre automobili potrebbero essere produttori di Ossigeno attraverso la fotosintesi clorofilliana, grazie alla presenza di muschio vivo, generando energia e rilasciando ossigeno nell’aria. Questa innovazione della Goodyear Emea presentata in occasione del Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra 2018 rappresenta una soluzione visionaria per una mobilità urbana più pulita e sostenibile. Tale pneumatico denominato Oxygene, stampato in 3D con polverino di gomma originato da pneumatici riciclati, presenta una struttura aperta che consentirebbe un’ottima aderenza sul bagnato permettendo di assorbire…
Sottoscrivi questo feed RSS