Log in
15-Nov-2019 Aggiornato alle 12:23 +0100

"Le officine della salute" il nuovo libro di Nicola Giocondo

Nicola Giocondo, Agronomo e Divulgatore Agricolo ha pubblicato con la casa Editrice Valtrend il libro Le officine della salute. Attraverso una ampia panoramica sulla storia dell’alimentazione delle civiltà, dalle ricette dell’Antica Roma a quelle moderne delle Regioni del Mediterraneo, questo libro offre la possibilità di scegliere con consapevolezza cosa mangiare accompagnando il lettore in avvincente viaggio tra le cucine dei paesi del Mediterraneo con informazioni sulla qualità dei cibi, dei loro costituenti, delle loro interazioni e del loro potere nutrizionale. L’Oms riconosce che i nutrienti contenuti nei vegetali sono alla base della prevenzione delle malattie. Ma come ci nutrono le…

Le cose che ho scritto di te (mentre ti aspettavo) di Guido Paolo De Felice

Guido Paolo De Felice presenta la sua raccolta di poesie e di brevi racconti “Le cose che ho scritto di te (mentre ti aspettavo)” Guido Paolo De Felice presenta la sua raccolta di poesie e di brevi racconti “Le cose che ho scritto di te (mentre ti aspettavo)”, vincitrice del Premio Self publishing 2018 - Categoria Poesia- nel concorso letterario “Il mio esordio” promosso da IlMioLibro.it. Un’opera che parla d’amore e di ricerca interiore, che rapisce il lettore con la semplicità e la profondità delle sue liriche. Dopo la raccolta poetica “Quella notte a Parigi”, un nuovo, emozionante lavoro dell’autore…

"L’albergo delle donne tristi": storia di vite tormentate

Affrontate le sfaccettature dell'animo femminile, mostrando prevalentemente aspetti di fragilità e sensibilità. L’albergo delle donne tristi, titolo a mio avviso estremamente suggestivo ed evocativo, è un romanzo di Marcela Serrano. Si tratta di un testo in cui si esplorano le varie sfaccettature dell’animo femminile, mostrando prevalentemente aspetti di fragilità e sensibilità. L’albergo è situato su un’isoletta a sud del Cile, ed è gestito da Elena, donna forte e volitiva, che ha deciso di incanalare le sue energie nella costruzione di questo piccolo rifugio per donne affette da disamori e dolori. La permanenza nell’albergo è di tre mesi, arco temporale in…

Il paradiso degli orchi: un giallo imprevedibile e surreale

Encomio indiscusso alla penna di Pennac, abilissimo nelle descrizioni, argute e graffianti, sia degli ambienti che dei personaggi. Il paradiso degli orchi è il primo titolo del ciclo Malaussène, scritto da Daniel Pennac. Il protagonista, Benjamin Malaussène, un trent’enne stanco e demotivato, fa un mestiere molto particolare: è un capro espiatorio presso i Grandi Magazzini di Parigi. Il suo compito consiste nel rendersi responsabile di qualsiasi reclamo che attua un cliente su servizi o prodotti acquistati nel centro commerciale. Malaussène è chiamato a farsi strigliare e umiliare dal direttore davanti al cliente, in modo da stimolare nell’acquirente un sentimento di compassione, spingendolo…

Allah, San Gennaro e i tre kamikaze: storia di una Napoli invincibile

La penna di Pino Imperatore colpisce nuovamente con un libro ironico e dissacrante: Allah, San Gennaro e i tre kamikaze. Dopo Benvenuti in casa Esposito e Bentornati in casa Esposito, lo scrittore da alla luce un testo esilarante e assolutamente fuori dalle righe. Il solo titolo da un chiaro assaggio delle contraddizioni su cui gioca la storia di Imperatore, in cui nuovamente la verve napoletana è protagonista indiscussa. Il lettore segue la narrazione da un punto di vista inusuale, ossia quello di tre kamikaze inviati a Napoli per offrire la loro vita in nome di Allah, compiendo tre differenti attacchi…

Amabili resti: la storia di una vita non vissuta

Amabili Resti è un romanzo dall’approccio originale e inusuale. L’autrice del libro, Alice Sebold, trasporta un evento drammatico della propria vita in un libro denso, ricco e fuori dagli schemi.  Mi chiamavo Salmon, come il pesce. Nome di battesimo: Susie. Avevo quattordici anni quando fui uccisa, il 6 dicembre del 1973. Negli anni Settanta, le fotografie delle ragazzine scomparse pubblicate sui giornali mi somigliavano quasi tutte: razza bianca, capelli castano topo. Questo era prima che le foto di bambini e adolescenti di ogni razza, maschi e femmine, apparissero stampate sui cartoni del latte o infilate nelle cassette della posta. Era…

L’Arminuta: la storia della “ritornata”

Il libro dell'autore: un viaggio di abbandono e accoglienza “A tredici anni non conoscevo più l’altra mia madre. Salivo a fatica le scale di casa sua con una valigia scomoda e una borsa piena di scarpe confuse. Sul pianerottolo mi ha accolto l’odore di fritto recente e un’attesa.” L’Arminuta in dialetto abruzzese vuol dire la ritornata. Così viene definita dai compagni di classe la protagonista del libro di Donatella Di Pietrantonio, un testo che narra di un abbandono e di un’accoglienza, di un distacco e di una riappropriazione di identità. L’Arminuta è una ragazzina di tredici anni restituita alla famiglia d’origine,…

L’arte della gioia: un inno al piacere

L’arte della gioia, di Goliarda Sapienza, è un romanzo che narra di una vita irriverente, amorale e priva di inibizioni. Modesta, la protagonista, nasce nel 1900 in una casa povera, primo tassello di un percorso di vita che la vedrà diventare un’intellettuale aristocratica e benestante. Con uno sfondo storico pregno di avvenimenti significativi, Modesta ricerca la sua identità femminile, ne esplora le molteplici sfumature, sottomettendo se stessa ad un’unica filosofia: l’arte della gioia. Difatti, ogni singola azione svolta da Modesta è votata al soddisfacimento del proprio e dell’altrui piacere, uno stimolo  che da sempre la anima, guidando ogni suo gesto…

I segreti di Juniper Lane: un microcosmo di apparenze

I segreti di Juniper Lane è un thriller del 2011 scritto da Cammie McGovern. Potremmo facilmente associare questo libro ad una versione cartacea di alcune serie tv come Desperate Housewife o Devoious Maid . Si tratta infatti di un thriller ambientato in un quartiere dedito alle apparenze, con casette uguali le une alle altre, con prati curati in ogni minimo particolare e riunioni di quartiere atte a garantire la sicurezza o a vendere oggetti di produzione artigianale; si tratta di un microcosmo in cui tutti conoscono tutti e in cui i segreti vengono seppelliti sotto metri e metri di terreno…

Il Seggio Vacante: la penna d’oro della Rowling colpisce ancora

Dimenticate il giovane maghetto, Hogwarts, la pozione polisucco, la bottega di Oliver, Hagrid, Hermione e Ron. Quello che crea la Rowling ne Il Seggio Vacante è un universo tutt’altro che surreale e magico, capace di investire il lettore per la sua crudezza, spaventosamente vicino alla realtà contemporanea. Pagford è una graziosa cittadina della campagna inglese con case curate e prati di un verde brillante, in cui ognuno nasconde dietro le tende della propria casa segreti e brutture di ogni tipo: figli adolescenti in conflitto con genitori distratti, mogli frustrate, mariti disinteressati. L’incipit della storia è la morte di uno dei…
Sottoscrivi questo feed RSS