Log in
20-Oct-2017 Aggiornato alle 15:01 +0200

Lo stile classico in architettura

Lo stile classico in architettura A Sinistra: Stile Luigi XVI - A Destra: Stile Vittoriano

Lo stile classico trae ispirazione da due grandi famiglie reali ed epoche ben precise: Luigi XVI stile francese più barocco e lo stile Vittoriano più ottocentesco

L’arredamento classico trae ispirazione orientativamente da due grandi famiglie.

  • Lo stile francese, influenzato dall’epoca di Luigi XVI
  • Lo stile vittoriano, di origine inglese.

Intorno a queste due grandi correnti gravitano tendenze quali il barocco, il liberty il floreale ed altre ancora.

La parola d’ordine per entrambi gli stili è comunque unica: LUSSO, valorizzato in maniera parossistica.

Una casa classica avrà ambienti definiti, formata da tante stanze, non amando gli open-space di derivazione squisitamente più moderna. Gli arredi saranno accostati alle pareti e mai centrali alla stanza. Punto di partenza sono i pavimenti, magari in marmo lucido, nei toni scuri come marrone o rosso, o nei toni chiari come l’avorio. Appartiene a questo stile l’utilizzo di calpestabili decorati .

È sicuramente di grande effetto il contrasto con le pareti, che arricchiremo con colori e parati chiari su pavimenti scuri o viceversa.

Gli elementi e i materiali a disposizione sono tanti: legno imperativamente intarsiato, ferro battuto, marmi lucidi e decori. I tessuti non sono da meno: preferiremo velluto decorato, seta, drappeggi e tendaggi ricamati.

I colori spazieranno da toni naturali, alle tinte pastello (come il pesca, il verde chiaro, l’azzurro, il giallo tenue), all’oro, fino ai colori porpora, blu, con motivi floreali, a righe o a quadri. Sia per la zona giorno che per la zona notte è necessario che tutto il mobilio sia coordinato e appartenente alla stessa serie. Lo stile classico infatti non vuole abbinamenti di arredi differenti.

Il legno d’eccezione, sempre intarsiato, è il massello di noce e nel nostro salotto non dovrà mai mancare una vetrinetta, dove conservare le porcellane e i cristalli di maggior pregio, di fianco ad una consolle con specchio. Una delle caratteristiche degli arredi classici è sicuramente l’imponenza: il mobilio infatti sarà di dimensioni piuttosto notevoli e quindi con elevata capacità contenitiva.

Arredare finemente un ambiente classico non è semplice come può sembrare. Questo stile pretende rigore, rispetto dei canoni di ispirazione, imponenza e ricchezza di elementi e di dettagli. Grande pregio alla vostra casa può esser dato dalla ricerca di elementi d’epoca, magari restaurati, e non da riproduzioni.

Come sempre, il Vostro Architetto di fiducia saprà guidarvi sapientemente.

La settimana prossima, pratici consigli per una casa contemporanea.

Aniello Tirelli

Architetto

Sito web: www.noiarchitetti.com Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.