Log in
18-Aug-2019 Aggiornato alle 18:11 +0200

Quarto, "Adolescenza e criminalità dai muschilli alle paranze": Tutta un’altra storia

Quarto, "Adolescenza e criminalità dai muschilli alle paranze": Tutta un’altra storia foto: Archivio Quarto, "Adolescenza e criminalità dai muschilli alle paranze": Tutta un’altra storia

Affrontato uno dei temi più caldi del momento che rigurada da vicino tantissimi giovani.

Nell’ambito del percorso di cittadinanza attiva e responsabilità giovanile, promosso dalla Virtus Social Quarto Santa Maria, lo scrittore Alessandro Gallo, il giornalista Arnaldo Capezzuto ed Il musicista Nando Misuraca incontreranno, venerdì 1 marzo alle ore 10, gli studenti dell’ISIS Rita Levi Montalcini di Quarto - nella biblioteca della sede di via Vaiani - per affrontare il tema “Adolescenza e criminalità dai muschilli alle paranze”.

Leggi ancheQUARTO, FORANO LA GOMMATO NEL PARCHEGGIO DEL CENTRO COMMERCIALE PER FREGARGLI L'AUTO

Si può parlare di legalità ai ragazzi coinvolgendoli con romanzi appassionanti? La risposta per il prof. Francesco Pisano - moderatore dell’incontro - è si, infatti lo spunto viene dall’ultimo romanzo di Gallo, “Tutta un’altra storia” (Navarra Editore 2016) in cui l’autore descrive la storia di tre adolescenti che, in un quartiere di Napoli, crescono tra l’ammirazione per le imprese criminali dei camorristi del loro rione e il desiderio di correttezza e onestà.

Raffaele, figlio di camorristi finiti male e cresciuto da una nonna dall’integerrima morale, è buono, disponibile e non sopporta le ingiustizie, l’opposto di Diego Eli Pibe: ribelle, testardo e con la continua fissazione della giustizia fai da te, scagnozzo del clan di Cicciobello. Catia Boutique, in bilico tra i due mondi, finisce per diventare l’amante di Banana, una Lady Camorra che governa il Rione e da il via a una faida senza regole, che colpirà anche i suoi più cari amici. Irrequieti, violenti, brutalmente volgari contro se stessi, gli amici e i loro genitori, vivono il loro presente al gusto di piombo e asfalto, ma tutto inaspettatamente cambia grazie ad un corso di teatro.

Tra magazzini di costumi vecchi, travi di legno e copioni dei grandi autori stranieri tradotti in dialetto napoletano, Raffaele prima e Catia poi si appassionano a tal punto da non poterne fare a meno, anche quando a chieder loro di darci un taglio è lo stesso camorrista che qualche mese prima li governava. E se in un quartiere ad alta densità camorrista tre ragazzini decidessero di sfidare il capo clan di turno con un semplice corteo-teatro fatto di attori cittadini? Beh, sarebbe Tutta un’altra storia.

L’incontro sarà moderato da Francesco Pisano, docente di religione cattolica dell’ISIS Rita Levi Montalcini di Quarto. Dopo i saluti istituzionali della Dirigente Scolastico, la prof.ssa Daniela Sciarelli; Nico Sarnataro, presidente della Virtus Social Quarto Santa Maria; Antonio Sabino, Sindaco di Quarto, Giuseppe Martusciello, vice Sindaco con delega allo sport e Raffaella De Vivo, Assessore alla legalità.