Log in
6-Dec-2019 Aggiornato alle 12:03 +0100

Qualiano, emancipazione femminile dovuta!

Il convegno svoltosi sotto il patrocinio del Partito Democratico alla data e ora indicate nel manifesto, ha visto la platea gremita di cittadini oltre alla presenza dei capolista della coalizione, verso un tema molto sentito e presente nella nostra società.

Le intervenute hanno posto sotto i riflettori, le varie anomalie sociali che affliggono la donna attuale, in qualche coppia, nonostante il buon livello socioculturale raggiunto, presentano ancora una patologia bisognosa di attenzione e di cure.

I delitti commessi negli ultimi tempi ai danni delle donne, mostrano che ancora persiste una minoranza di persone che non accetta la donna emancipata, ma al contrario la vede ancora come il suo bisnonno, sottomessa e utile solo a sbrigare le faccende di casa, a fare e crescere i figli e a ubbidire al suo uomo.

L’intervento della dottoressa Teresa Vitale, si è distinto perché oltre alla veemenza con la quale ha esposto le varie tematiche, ha anche chiesto al candidato Sindaco De Luca che in un prossimo futuro politico si apra un centro di ascolto finalizzato all’accertamento dei problemi che assillano le donne del nostro comprensorio, volto ad accompagnarle verso l’assistenza e soluzione dei propri guai usufruendo di assistenza legale e sociale semigratis.

La stessa già veterana di questa iniziativa che dirige con orgoglio a Giugliano, dove mediante l’assistenza legale gratis nei casi d’indigenza, con l’apporto suo e dello staff, diceva che è riuscita a risolvere casi di Stalking, di violenze sessuali, di violenze fisiche da parte dei mariti o conviventi.

Nel mondo, si sente la necessità da parte della donna di conquistare la dignità che gli è dovuta, di entrare a pieno titolo nella dirigenza, nella politica e ovunque ci sia da prendere decisioni vitali per il futuro del popolo, sia maschile che femminile.

Vincenzo Cacciapuoti

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.