Venerdì, 07 Settembre 2018 16:04

Villaricca, ingombranti e carta a Terra. Albano: "Nessuna soluzione dall'amministrazione"

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Consigliere del Movimento 5 Stelle parte alla carica sul problema della mancata raccolta.

La mancata raccolta dei rifiuti ingombranti alla quale si è aggiunta da circa una decina di giorni anche quella della carta sta producendo grossi disagi in città che. I rifiuti lasciati a terra, dovuto al blocco dell'isola ecologica, in alcuni casi hanno prodotto anche dei roghi. 

Solo due ore fa il Consigliere M5S Rosario Albano, davanti a tali criticità ha lasciato un post su Facebook: "Ormai è più di un mese che i cittadini di Villaricca non vedono ritiratasi gli ingombranti, e quasi dieci giorni anche la carta e il cartone. Ho semplicemente chiesto un avviso pubblico per informare i cittadini di questo disservizio, ma nulla è stato fatto. Domanda; avete una soluzione al problema?"

Leggi ancheVILLARICCA, VIA VICINALE DEL LAGNO, UNA DISCARICA A CIELO APERTO VA A FUOCO

«Voglio subito chiarire - ha spiegato Albano raggiunto telefonicamente - che tutta questa vicenda rappresenta un serio problema politico creatosi con l'incendio dell'Azienda Di Gennaro, presso la quale Villaricca conferiva parte dei rifiuti che oggi vediamo lasciati a terra. L'amministrazione di Villaricca avrebbe potuto tranquillamente risolvere in danno alla Di Gennaro stessa oppure cercare un'altra azienda che trattasse i rifiuti e ciò ancora non e avvenuto. Da circa dieci giorni - ha continuato il Consigliere M5S - è stata interrotta anche la raccolta della carta e del cartone perché, non comunicando ai cittadini il disagio e non trovando nel frattempo una soluzione, hanno fatto si che tutti i mezzi dell'azienda che gestisce il ciclo dei rifiuti a Villaricca si riempissero, bloccando la raccolta. Senza contare che anche l'isola ecologica è piena. Avevo fatto presente circa un mese fa con un post su facebook il problema, ma non solo - ha spiegato Rosario Albano - di questa situazione parlai anche all'Assessore al ramo e mi rassicurarono che entro il 4 settembre sarebbe tutto tornato alla normalità, cosa che ovviamente non è avvenuta. Ho atteso altri tre giorni e, vedendo in terra anche il cartone, sono stato costretto alla dichiarazione di oggi. L'amministrazione - ha concluso Albano - non solo non ha avvisato la cittadinanza dell'interruzione del servizio ed è gravissimo, ma non ha nemmeno trovato una soluzione, strafregandosene del disagio, ed adesso si trova con il problema di non sapere dove scaricare i rifiuti e, nel frattempo, è più di mese che non raccolgono gli ingombranti ed da 10 giorni nemmeno la carta ed il cartone».

Letto 2385 volte
Vincenzo Perfetto

Direttore Editoriale

www.puntomagazine.it | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.