Martedì, 20 Giugno 2017 15:24

Sopreso a via Viaticali a Giugliano scaricava un metro cubo di rifiuti: denunciato

Vota questo articolo
(0 Voti)
Sopreso a via Viaticali a Giugliano scaricava un metro cubo di rifiuti: denunciato Foto: Comunicato

Sorpreso dall'Esercito e dalla Polizia Municipale di Giugliano mentre scaricava in via Viaticali circa un metro cubo di rifiuti misti dal Comune di Arzano. Il trentanovenne residente a Calvizzano è stato denunciato.

Giugliano. Nel corso di un'azione coordinata Esercito-Polizia municipale di Giugliano, in via Viaticali, presso la cava Alma, già tristemente nota alle cronache, è stato sorpreso S.R. trentanovenne, mentre scaricava un grosso quantitativo circa 1 metro cubo, di rifiuti misti.

Il sequestro a seguito di un appostamento in borghese degli agenti della Polizia Municipale, coordinati dal Colonnello Petrillo, con il supporto operativo e la collaborazione del personale dell'Esercito dedicato all'Operazione strade sicure ed impegnato nel contrasto ai roghi.

Sequestrato l'automezzo e denunciato l'autista per trasporto e smaltimento illecito di rifiuti. Da indagini della Polizia Municipale è emerso che i rifiuti provenivano dal comune di Arzano.

"Continua la nostra battaglia contro i criminali che smaltiscono illegalmente rifiuti e che scambiano il nostro territorio per la propria personale discarica - commenta il Sindaco, Antonio Poziello -. Ancora una volta scopriamo delinquenti provenienti da altri il territori e che vanificano gli sforzi dei nostri cittadini, che hanno raggiunto percentuali di raccolta differenziata molto alte".

Il Sindaco evidenzia che le operazioni di bonifica e rimozione straordinarie di rifiuti costano oltre il milione di euro ogni anno per i soli costi di smaltimento ed un abbassamento tra il 5 ed il 10 per cento della raccolta differenziata. "Per non parlare del costo in termini di salute che viene rubata a tutti noi per i roghi dei rifiuti", continua il primo cittadino, che ringrazia la Polizia Municipale e le Forze dell'Ordine per gli sforzi che hanno consentito una forte riduzione dei roghi di rifiuti "anche se l battaglia non è vinta e c'è ancora tanto da fare".

Il denunciato è residente a Calvizzano

Letto 1476 volte